Le Bistrot a Roma: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti Le Bistrot (Roma). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore5/5
23/02/2020
Terza esperienza nel locale di Daniela&Barbara e si riconferma un posto magico. Il ristorante è allestito come un vero e proprio salotto di casa, intimo ma accogliente, in piacevole stile retrò. Ogni piatto è presentato con cura riuscendo a sfidare anche i palati più scettici (“ma questo non è vegano?!”, cit. del parentame). Le proprietarie sono iper disponibili a consigliare, pazienti nel fugare ogni dubbio e di una gentilezza quasi imbarazzante. Consiglio soprattutto a chi vuole affacciarsi a questo mondo per poter sperimentare con tutta la gamma dei sensi quanto la cucina vegana sappia regalare, sfatando miti e leggende su cibi insipidi e ripetitivi. Tutta la famiglia ringrazia di questa gioia! ❤
Visitatore5/5
15/02/2020
Posto delizioso. Elegantemente gentile il personale, ti rende piacevole e amichevole la serata. Coccole vegane nei piatti curati con una loro anima ed un loro carattere. Dal primo al dolce buoni i sapori, le consistenze e un pane squisito. Da tornarci subito.
Visitatore4/5
24/12/2019
Le Bistrot è un eccellente ristorante dove trovare ottimo cibo senza crudeltà, calda e amichevole accoglienza, atmosfera deliziosamente retrò. Dall'antipasto al dolce, il pasto si rivela una festa. Una piccola isola felice nella città, per chi, come me, cerca qualcuno che onori la vita senza nessuno nel piatto.
Visitatore5/5
21/12/2019
Accoglienza familiare, arredamento e atmosfera caldi e intimi. Piatti preparati con attenzione e amore, particolari e gustosi. Assolutamente ci torneremo!
Visitatore5/5
06/12/2019
Le bistrot è uno di quei posti in cui vado non solo a mangiare, ma a recuperare le energie, dove vado per rilassarmi , perchè so per certo che troverò due bellissimi sorrisi ad accogliermi! Barbara e Daniela non solo sono le proprietarie del locale, ma sono l'anima del ristorante. Appena scendi giù dalle scalette ti trovi in un posto con luci soffuse, musica di sottofondo e loro due ad accoglierti a braccia aperte. Anche la storia del ristorante è bellissima e tutte le volte che penso che in cucina ci sia un uomo molto grande di età (il papà di Barbara e Daniela) non posso credere alla sua bravura nel rielaborare piatti della tradizione italiana in chiave vegana. Lo consiglio vivamente soprattutto per chi non è vegano e vuole sperimentare una nuova cucina ma anche per chi è vegano e bisogno di sentirsi nel posto giusto, un posto vegano al 100% e ce ne sono davvero pochi.
Visitatore5/5
06/12/2019
Frequanto questo ristorante da ormai quasi 5 anni, e lo amo sempre, come la prima volta che ci sono entrata. Le Bistrot è uno di quei posti magici, che se ci entri una volta, poi ci tornerai per sempre perché te ne innamori perdutamente. È un ristorante piccolino, uno scrigno di eleganza e romanticismo, sempre impeccabile, regno di cibo vegano delizioso e squisito. In sala si è accolti dalle 2 proprietarie, le sorelle Daniela e Barbara, che sempre sorridenti, seguono e coccolano il cliente con la loro grazia e gentilezza, sempre pronte a dare spiegazioni e consigli sui piatti e sui vini. In cucina c'è il loro papà Claudio, vegan chef strepitoso, è lui che coccola il palato dei clienti con i suoi piatti vegani buoni buoni e belli belli. Il menù è sempre una certezza, e varia con la stagionalità degli ingredienti. Consigliatissimo
Visitatore5/5
03/12/2019
Non sono una grande amante delle recensioni, credo di averne fatte 2 in tutta la vita. Da tanto penso di recensire questo ristorante, ma ogni volta temo di non riuscire a esprimere quanto mi piace. Sono vegana da molto anni ed ho girato molti ristoranti a Roma, in Italia ed all’estero. Posso però dire che come mangio da Daniela e Barbara, non mangio da nessun’altra parte. La cura e l’amore che mettono con il padre Chef non la troverete in altri posti. Andare nel loro ristorante è come essere invitati nel salotto di casa loro. La soddisfazione più grande? Sentire il mio compagno onnivoro (purtroppo onnivoro) propormi il loro ristorante prima che io gli dica di prenotare da loro. Grazie a D&G che fanno amare la cucina vegana anche a chi ancora non lo è e grazie da noi vegani perché ci date modo di dire a tutti che la cucina vegana è strepitosa e infinitamente varia. Conclusioni: il miglior ristorante mai visto per la cucina e per le persone che lo hanno creato e lo fanno vivere ogni giorno.
Visitatore5/5
03/12/2019
Premetto che non sono vegano ma vegetariano, più per motivi di salute che etici, ho conosciuto questo ristorante ed è diventato subito uno dei miei punti di riferimento. La prima cosa che si nota arrivando è la porta chiusa, occorre suonare per farsi aprire, particolarità che trovo rassicurante, inoltre non si è disturbati da venditori di rose o stornellatori occasionali. L'arredamento è originale e gradevole, in particolare le sedie comode rendono piacevole la permanenza, l'ambiente non è grandissimo ma ricercato, il colore dominante per gli arredi è il bianco avorio che si sposa sapientemente col rosso dei tendaggi e delle tappezzerie il tutto accompagnato da una ottima musica di sottofondo al giusto volume. Da subito sono rimasto colpito del come ci si guarda tra clienti, è come se ci fosse una tacita intesa, evidentemente ci si sente accomunati dalla preferenza del cibo, un po' come quando in escursione in montagna ci si saluta cordialmente tra estranei incrociandosi sui sentieri perché diamo per scontato di amare tutti quell'ambiente. Infatti, mi è capitato di scambiare qualche parola con gli altri commensali, in particolare, questo novembre scorso, abbiamo chiacchierato con una simpatica coppia al tavolo affianco che aveva un cane bellissimo ed educatissimo. Insomma, il posto facilità la socializzazione ma allo stesso tempo si presta per cene romantiche, nessuno alza la voce e comunque non ci sono echi sgradevoli che rendono difficile la conversazione come spesso capita in altri locali. Non sono un buongustaio quindi evito disquisizioni sui piatti che non saprei sostenere, mi limito a dire che è tutto buonissimo e ogni volta è una sorpresa, i piatti sono ben curati nell'aspetto e nella sostanza. Non tutte le portate sono espresse, anzi, credo la gran parte richieda una attenta preparazione, può quindi capitare, quando il locale è pieno, che l'attesa sia un po' più lunga del previsto ma mai deludente. Gli ingredienti usati sono spesso lontani dalla mia normalità casalinga e mi lascio quindi sorprendere da sapori nuovi e da accostamenti che non avrei immaginato e che difficilmente saprei riprodurre. L'ultima volta abbiamo speso poco meno di 40€ a testa per una cena completa, antipasto, primo, secondo, dolce e bevande vino compreso (la carbonara era buonissima! Come il resto). Infine, Daniela e Barbara sono due perfette padrone di casa, ci hanno accolto con gentilezza ed educazione rispondendo ad ogni nostra domanda e non ci hanno mai fatto sentire degli estranei.
Visitatore5/5
02/12/2019
Piccolo ristorante elegante ed accogliente, dove ogni particolare è pensato con gusto. Le proprietarie, Daniela e Barbara, accolgono la clientela con gentilezza e professionalità, assicurando un servizio di qualità. Il menù, legato alle stagioni, offre un’ampia gamma di proposte tutte rigorosamente e squisitamente vegan, che lasciano soltanto l’imbarazzo della scelta. Una cucina ottima, che recupera la migliore tradizione culinaria italiana, con un tocco di innovazione. Dolci strepitosi. Buona carta dei vini. Prezzi normali.
Visitatore5/5
02/12/2019
Sono tornata al Bistrot dopo qualche anno e ho piacevolmente constatato che, mentre lo stile dell'arredamento, la gentilezza delle padrone di casa e l'atmosfera curata non sono cambiate, i piatti ed i vini sì! E c'è l'imbarazzo della scelta, anche per chi come me è celiaca. L'antipasto di avocado o le polpette di ceci o il millefoglie patate e funghi sono buonissimi ed i piatti curati. Per non parlare dei vini che sono anche natural style e non contengono le sostanze di origine animale che normalmente hanno i vini convenzionali, proprio per coerenza con il menù e la filosofia complessiva del locale. Da tornare per provare tutto il menù!!!
Visitatore1/5
01/12/2019
In un seminterrato della garbatella questo locale di 8 tavoli stipa un numero eccessivo di clienti che fanno a gomitate per farsi un po’ di spazio. Tavolini da due che ospitano tre persone con piatti troppo grandi di diametro che escono fuori dalla tovaglia. Due persone ( le titolari) che fanno tutto: accolgono, prendono gli ordini, servono a tavola, fanno il conto è così le attese divengono esasperanti. Il risotto ordinato è arrivato scotto a causa degli ingorghi di tavoli e di gente. Il cibo non è male ma senza particolari espressioni. Carta dei vini inesistente. Insomma se non soffrite proprio di claustrofobia fobia e volete rovinarvi un sabato sera, questo è il posto giusto per voi.
Visitatore5/5
30/11/2019
Un ristorante talmente grazioso e intimo stile retro' dove ti accoglie una delicata musica di sottofondo e dove si può conversare senza dover alzare il tono di voce. Non sono vegana ma ho trovato i piatti eccellenti e gustosi per non parlare dei dolci. Le sorelle sono attente e gentili sempre pronte a spiegare e consigliare. Consiglio vivamente di provarlo. Resterete. piacevolmente sorpresi Anna
Visitatore5/5
30/11/2019
Si suona per entrare e ti riceve una delle due sorelle proprietarie con gentilezza e calore. Sembra quasi di entrare ospiti in un gradevole e raffinato bel salotto di casa come se si fosse stati invitati a casa di amici, tant'è caldo ed accogliente l'ambiente. Il menù è vario. Ci ha fatto molto piacere essere accolti con un prosecco e iniziare a gustare un pane alle noci squisito. Abbiamo assaggiato dei supplì fantastici e delle originali polpette alle castagne e marsala molto appetitose. Gli straccetti di seitan al radicchio e aceto balsamico sono stati Wow; raccomando la coppa invernale con crema e castagne o la crostata di visciole semplice ma gustosissima. Si è rivelata un'ottima scelta per festeggiare il compleanno di mia moglie. Ottimo rapporto qualità prezzo. Questo posto è diventato il mio preferito e sicuramente il migliore della Garbatella!
Visitatore5/5
24/11/2019
Prendi una famiglia meravigliosa che con estrema cura ed attenzione nei dettagli sa coccolarti al meglio... Aggiungi le prelibatezze vegane che ogni giorno vengono preparate con impegno e con amore per deliziare ogni tipologia di palato, accompagnate poi dall'ottimo vino consigliato come sempre... Abbina il tutto con simpatia, educazione, dolcezza, disponibilita', attenzione verso il cliente, musica jazz e ambiente parigino.... Otterrai "Le Bistrot", il miglior ristorante vegano di Roma dove le meravigliose sorelle Daniela e Barbara fanno da regine ed il fantastico papa' cuoco da re!!!! Qualita'/Prezzo esemplari Porzioni Ottime Lo consiglio vivamente a tutti!!!
Khris L5/5
23/11/2019
Ogni volta che sono a Roma e ho voglia di buon cibo e di un' atmosfera intima e accogliente vengo qui grazie alla semplicità e spontaneità delle due sorelle,che con grande amore e passione gestiscono questa piccola bomboniera da oltre 20anni Senza mai tralasciare l'ottimo cibo e il buon vino tutto rigorosamente vegano.. Consigliatissimo anche per chi non lo fosse Le bistrot Roma 😉
Visitatore5/5
22/11/2019
Piatti della tradizione egregiamente rivisitati in chiave vegetale, al fianco di ricette originali. Se sei interessato/a a un’alternativa senza dover rinunciare ai sapori che ami, questo è il posto giusto per te. Da non perdere il miracolo del Gondino, simil pecorino ottenuto dai ceci. Il tutto in un’atmosfera da ristorante classico ma raffinato in stile parigino, allietata dalle gentilissime proprietarie. Da provare!
Fabrizio G1/5
21/11/2019
Premetto subito che non sono vegano , anche se ho provato vari ristoranti vegetariani e vegani . Detto questo , sono stato invitato in questo ristorante da amici , quindi non ho pagato e non so' il costo anche se dal menu' mi sembrava molto caro Ristorante interrato , con attenzione bisogna scendere delle scale e ci si trova in un ambiente che se vuoto e sei il primo ti sembra carino . Poi quando si riempie non puoi andare neanche in bagno. Siamo accolti da un battuffolo di pelo...un cane che staziona in cucina...(amo gli animali) , ma penso che sia completamente vietato per legge. L a cagnoilina abbaia regolarmente all arrivo o al movimento dei commensali ed in un ambiente chiuso rimbomba .....Ti propongono vino dozzinale e nessun vino vegano. io prendo delle lasagnette alle zucchine saltando gli antipasti , ne mangio una forchettata e trovandole disgustose le giro agli altri adducendo di essere stato a pranzo in ristorante e di essere pieno...non avevo alternativa !!! Nel frattempo l ambiente si riempie con abbaio continuo , l aria si scalda e comincia a mancare l ossigeno. Fuori fa' freddo ma li' dentro in camicia si suda e non si respira. L aria pesante di puzze varie avanza . Finito il primo penso di prendere dei fagioli all olio per non sbagliare...ma purtroppo i piatti sporchi restano sul tavolo per circa 1 ora . In questo periodo di attesa giro lo sguardo agli arredi ed al resto , notando che sarebbe il caso di dare una pulitina ,ambiente sporco e fermo agli anni 90. dopo 2 ore dall entrata ci tolgono i piatti (sigh) dopo 20 minuti la sorella ci chiede per il secondo (sigh2). Declino tutto , gli amici prendono dei dolci. Io non vedo l ora di finire la serata essendo anche in debito di ossigeno.....Detto questo il ristorante e' famoso da 30 anni , le sorelle hanno creato un buon business , tutto e' organizzato al minimo con ricavi alti.Brave e complimenti !!!! Io ho finito.......
Visitatore5/5
27/10/2019
Ambiente delizioso, piccolo intimo e curato. Personale cortese, attento e preparato. Atmosfera accogliente. Cibo vegano di ottima qualità con piatti che stupiscono i non appassionati del genere e sono apprezzati dagli esperti. Un’esperienza diversa che vale la pena di essere provata. Ottimo rapporto qualità / prezzo. Porzioni più che giuste.
Claudia M5/5
17/10/2019
Accogliente atmosfera parigina e del buon jazz in sottofondo. Cibo ottimo (gondino, che miracolo!) e servizio eccellente. Dulcis in fundo gli adorabili cagnolini delle proprietarie e la piacevole chiacchierata prima di andare via. Torneremo presto!
Visitatore5/5
13/10/2019
Sono tornato dopo un bel po' di tempo e sono rimasto piacevolmente colpito dalla definitiva conversione alla cucina vegana, che nulla toglie al gusto del cibo. Questa volta si é rivelato particolarmente degna di nota la cacio e pepe vegana. Anche la cura del cliente delle due padrone del locale é ottima. Assolutamente interessante anche il rapporto qualità prezzo.
CHIUDI
CHIUDI