Le Bistrot a Roma: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti Le Bistrot (Roma). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore5/5
03/10/2020
Se siete vegani e passate per la capitale non potete non cenare qui! Location accogliente e studiata nel dettaglio, le sorelle proprietarie del locale super gentili e frizzanti ci hanno servito in modo eccellente. Prezzi ottimi e piatti a dir poco squisiti!!!!
Visitatore5/5
02/10/2020
Anche quest'anno ho scelto il ristorante di Barbara e Daniela per festeggiare il mio compleanno: oltre al cibo vegano ottimo, come sempre, mi sono goduta la loro piacevolissima conversazione. Una bella esperienza da ripetere molto più spesso di una volta all'anno!
Visitatore5/5
02/10/2020
Si inizia con una porta su strada, un campanello e una scala che ti porta in un luogo magico, un salotto francese gestito da due incredibili donne e il loro papà. Anni fà entrai in questo luogo e ne rimasi affascinato fin dal primo istante. Daniela e Barbara mi fecero sentire immediatamente a mio agio e mi accorsi che la caratteristica fondamentale che contraddistingueva Le Bistrot era l'Amore. Amore per la cucina, nell'accoglienza degli ospiti, per le scelte etiche della cucina vegetale. Da anni per me questo luogo rappresenta un punto di riferimento. La cucina sapiente del papà mi ha immediatamente conquistato, le sue proposte culinarie danno a piatti tradizionali una rivisitazione molto appagante per ogni palato. Daniela e Barbara gestiscono la sala con cura, attenzione dei dettagli e tantissima simpatia; sono il cuore pulsante del ristorante, un luogo intimo, romantico e fuori dagli schemi. Non posso che consigliare a tutti questa piccola oasi dove concedersi una piacevole serata e un tempo di qualità per l'anima!
Visitatore5/5
15/09/2020
Le Bistrot è un posto magico. A me scoperto dal mio ragazzo, un cliente abituale, il ristorante è allestito come un salotto francese; luce calda, mobili retrò, intimo e accogliente. Daniela e Barbara sono di una gentilezza infinita, sempre disponibili a consigliare i diversi piatti che prepara il loro papà, e anche due donne sagge e sensibili con le quali è sempre un piacere parlare. Consiglio sia ai vegani che ai non, già che in questo posto si dimostra quanto può essere deliziosa ma a portata di mano la cucina cruelty-free. In questo periodo così strano e difficile, tutto viene pulito e disinfettato con cura senza perdere il fascino che gli caratterizza. Torneremo sempre! Grazie mille!
Visitatore5/5
14/09/2020
Conosco il Bistrot da molti anni ormai, ed è diventato un appuntamento fisso. Vegana da 6 anni, ho girato molti ristoranti di questo tipo a Roma ma il Bistrot ha conquistato il primo posto. Molto raffinato ed intimo, dove si può parlare senza dover alzare la voce per sovrastare la musica che fa da sottofondo, dove ti senti più un amico che un cliente per l'accoglienza calorosa e simpatica delle ragazze. Mentre sorseggi un prosecco (offerto dalla casa) ti studi il menu, che varia a seconda del periodo - perchè vengono usati sempre prodotti freschi e di stagione. Le pietanze sono sempre eccellenti. Il mio compagno - che é onnivoro ma viene molto volentieri - adora il Brasato di Seitan al vino rosso mentre io preferisco gli Straccetti di Legumi al Radicchio ma ci sono anche piatti della tradizione, come gli Spaghetti Cacio e Pepe, la Carbonara o la parmigiana di melanzane. Da non perdere i dessert squisiti. In tempo di Covid, ho constatato con piacere che le regole sono rispettate, con mascherine, tavoli distanziati e il menu scritto su di una lavagna per evitare di toccarlo con le mani. Scelta dei vini ottima.
Visitatore5/5
13/09/2020
Sono anni che frequento questo posto... almeno venti. E ogni volta mi stupisce per la nuova qualità che trovo. Si parte dell'accoglienza calorosa di Daniela e Barbara (di una gentilezza difficilmente trovabile altrove), si passa per la sensazione di familiarità del locale (caldo e confortevole) per arrivare al top: i piatti di Daddy Chef. Ci sono sempre le conferme (piatti che gusto da anni... dagli antipasti come polpettine di ceci, supplì, crocchette di broccoletti e purea di fave, ai primi chicche al pesto pomodori e mandorle, risotto pere e zenzero, ai secondi sformato radicchio uvetta e noci parmigiana di melanzana... per non paŕlare dei dolci!!! ) e ogni volta anche varie novità che mai mi hanno deluso. Consiglio spassionato: NON PERDETEVELO!!!!!!!!
Visitatore5/5
13/09/2020
Sono vegana ormai da alcuni anni e, uno per uno, ho provato i diversi ristoranti vegani di Roma e a Le Bistrot sono tornata, più e più volte, affascinata dall'accoglienza familiare delle due padrone di casa e inebriata dalla cucina del loro daddy chef. Ho molto spesso portato con me amici che hanno stili alimentari diversi dal mio e, ogni volta, sono rimasti colpiti dalla bontà e dalla varietà dei piatti serviti nonché dalla scelta delle materie prime sempre rispettose della stagionalità. Non posso che consigliare questo ristorante suggerendo anche di lasciarsi sempre un piccolo posticino per il dolce che, ogni volta, supera se stesso!
Visitatore1/5
12/09/2020
Viste le recensioni mi aspettavo tutt'altro. L'aspetto positivo è l'accoglienza e il garbo delle ragazze che gestiscono il locale. Gli antipasti abbastanza banali e facilmente replicabili. Il vero disastro si ha con i primi. Si può fare un primo ai funghi con i funghi secchi e non freschi? Veramente terribile. E in un ristorante vegetariano/vegano?! Gli spaghetti alle olive erano annegati nell'olio. I secondi e i dolci anche essi banali. Di noi 5 nessuno è rimasto colpito favorevolmente. Tra l'altro il locale era pieno ed è molto piccolo e angusto e in questo periodo di Covid non è il massimo. Esperienza da non ripetere tenuto conto che i prezzi sono molto superiori alla qualità del cibo.
Visitatore5/5
06/09/2020
In questo delizioso ristorante situato nel cuore della Garbatella, io e mia moglie torniamo sempre (e spesso) con immenso piacere. Il locale è piccolino e con pochi tavoli, dispone così di un numero limitato di posti facilitando quindi gestione ed accoglienza. Si viene ricevuti con gentilezza dalle due deliziose padrone di casa che non mancheranno di riservarvi calore e sorrisi per tutta la serata. Premetto che non sono vegetariano, solo mia moglie segue questa filosofia, ma in questo ristorante non ho mai rimpianto alcuno degli ingredienti "vietati" e ho sempre mangiato con gusto grazie al menu spesso variato e agli ottimi piatti preparati con fantasia e cura. Uno dei nostri preferiti è il riso alle rape rosse con tartufo e le chicche al pesto di pistacchi. Proprio ieri sera abbiamo avuto l'ennesima confema della disponibilià e della gentilezza delle simpatiche ragazze che gestiscono il locale. Con mia moglie abbiamo prenotato e abbiamo richiesto la possibilità di mangiare all'aperto. Normalmente il locale non prevede l'apparecchiatura esterna e i due tavolini, posti fuori dal locale, sono destinati a chi vuole fumare o a chi attende il proprio turno gustando un aperitivo, però siamo stati comunque accontentati costringendo Daniela e Barbara a un po' di "ginnico" extra lavoro per servirci all'esterno. Grazie ancora!
Visitatore5/5
23/06/2020
Che fantastica esperienza! Finalmente un ristorante vegano dove si mangia divinamente e si è accolti con un calore familiare. Il locale è davvero delizioso, intimo, elegante e accogliente. Piacevole sottofondo musicale, atmosfera raccolta. L'accoglienza di Daniela e Barbara è calorosa e amichevole, e questo fa davvero la differenza. La cucina è davvero notevole, pochi piatti nel menu tutti rigorosamente vegani, realizzati con accuratezza e per niente banali. Ho adorato tutto, ma il tortino di radicchio e noci non me lo dimenticherò mai. Abbiamo terminato con il miglior gelato di soia al torroncino guarnito con panna che abbia mai mangiato. Prezzi onestissimi. Torneremo e ritorneremo sicuramente, ogni volta che vorremo coccolarci.
Visitatore5/5
23/02/2020
Terza esperienza nel locale di Daniela&Barbara e si riconferma un posto magico. Il ristorante è allestito come un vero e proprio salotto di casa, intimo ma accogliente, in piacevole stile retrò. Ogni piatto è presentato con cura riuscendo a sfidare anche i palati più scettici (“ma questo non è vegano?!”, cit. del parentame). Le proprietarie sono iper disponibili a consigliare, pazienti nel fugare ogni dubbio e di una gentilezza quasi imbarazzante. Consiglio soprattutto a chi vuole affacciarsi a questo mondo per poter sperimentare con tutta la gamma dei sensi quanto la cucina vegana sappia regalare, sfatando miti e leggende su cibi insipidi e ripetitivi. Tutta la famiglia ringrazia di questa gioia! ❤
Visitatore5/5
15/02/2020
Posto delizioso. Elegantemente gentile il personale, ti rende piacevole e amichevole la serata. Coccole vegane nei piatti curati con una loro anima ed un loro carattere. Dal primo al dolce buoni i sapori, le consistenze e un pane squisito. Da tornarci subito.
Visitatore4/5
24/12/2019
Le Bistrot è un eccellente ristorante dove trovare ottimo cibo senza crudeltà, calda e amichevole accoglienza, atmosfera deliziosamente retrò. Dall'antipasto al dolce, il pasto si rivela una festa. Una piccola isola felice nella città, per chi, come me, cerca qualcuno che onori la vita senza nessuno nel piatto.
Visitatore5/5
21/12/2019
Accoglienza familiare, arredamento e atmosfera caldi e intimi. Piatti preparati con attenzione e amore, particolari e gustosi. Assolutamente ci torneremo!
Visitatore5/5
06/12/2019
Le bistrot è uno di quei posti in cui vado non solo a mangiare, ma a recuperare le energie, dove vado per rilassarmi , perchè so per certo che troverò due bellissimi sorrisi ad accogliermi! Barbara e Daniela non solo sono le proprietarie del locale, ma sono l'anima del ristorante. Appena scendi giù dalle scalette ti trovi in un posto con luci soffuse, musica di sottofondo e loro due ad accoglierti a braccia aperte. Anche la storia del ristorante è bellissima e tutte le volte che penso che in cucina ci sia un uomo molto grande di età (il papà di Barbara e Daniela) non posso credere alla sua bravura nel rielaborare piatti della tradizione italiana in chiave vegana. Lo consiglio vivamente soprattutto per chi non è vegano e vuole sperimentare una nuova cucina ma anche per chi è vegano e bisogno di sentirsi nel posto giusto, un posto vegano al 100% e ce ne sono davvero pochi.
Visitatore5/5
06/12/2019
Frequanto questo ristorante da ormai quasi 5 anni, e lo amo sempre, come la prima volta che ci sono entrata. Le Bistrot è uno di quei posti magici, che se ci entri una volta, poi ci tornerai per sempre perché te ne innamori perdutamente. È un ristorante piccolino, uno scrigno di eleganza e romanticismo, sempre impeccabile, regno di cibo vegano delizioso e squisito. In sala si è accolti dalle 2 proprietarie, le sorelle Daniela e Barbara, che sempre sorridenti, seguono e coccolano il cliente con la loro grazia e gentilezza, sempre pronte a dare spiegazioni e consigli sui piatti e sui vini. In cucina c'è il loro papà Claudio, vegan chef strepitoso, è lui che coccola il palato dei clienti con i suoi piatti vegani buoni buoni e belli belli. Il menù è sempre una certezza, e varia con la stagionalità degli ingredienti. Consigliatissimo
Visitatore5/5
03/12/2019
Non sono una grande amante delle recensioni, credo di averne fatte 2 in tutta la vita. Da tanto penso di recensire questo ristorante, ma ogni volta temo di non riuscire a esprimere quanto mi piace. Sono vegana da molto anni ed ho girato molti ristoranti a Roma, in Italia ed all’estero. Posso però dire che come mangio da Daniela e Barbara, non mangio da nessun’altra parte. La cura e l’amore che mettono con il padre Chef non la troverete in altri posti. Andare nel loro ristorante è come essere invitati nel salotto di casa loro. La soddisfazione più grande? Sentire il mio compagno onnivoro (purtroppo onnivoro) propormi il loro ristorante prima che io gli dica di prenotare da loro. Grazie a D&G che fanno amare la cucina vegana anche a chi ancora non lo è e grazie da noi vegani perché ci date modo di dire a tutti che la cucina vegana è strepitosa e infinitamente varia. Conclusioni: il miglior ristorante mai visto per la cucina e per le persone che lo hanno creato e lo fanno vivere ogni giorno.
Visitatore5/5
03/12/2019
Premetto che non sono vegano ma vegetariano, più per motivi di salute che etici, ho conosciuto questo ristorante ed è diventato subito uno dei miei punti di riferimento. La prima cosa che si nota arrivando è la porta chiusa, occorre suonare per farsi aprire, particolarità che trovo rassicurante, inoltre non si è disturbati da venditori di rose o stornellatori occasionali. L'arredamento è originale e gradevole, in particolare le sedie comode rendono piacevole la permanenza, l'ambiente non è grandissimo ma ricercato, il colore dominante per gli arredi è il bianco avorio che si sposa sapientemente col rosso dei tendaggi e delle tappezzerie il tutto accompagnato da una ottima musica di sottofondo al giusto volume. Da subito sono rimasto colpito del come ci si guarda tra clienti, è come se ci fosse una tacita intesa, evidentemente ci si sente accomunati dalla preferenza del cibo, un po' come quando in escursione in montagna ci si saluta cordialmente tra estranei incrociandosi sui sentieri perché diamo per scontato di amare tutti quell'ambiente. Infatti, mi è capitato di scambiare qualche parola con gli altri commensali, in particolare, questo novembre scorso, abbiamo chiacchierato con una simpatica coppia al tavolo affianco che aveva un cane bellissimo ed educatissimo. Insomma, il posto facilità la socializzazione ma allo stesso tempo si presta per cene romantiche, nessuno alza la voce e comunque non ci sono echi sgradevoli che rendono difficile la conversazione come spesso capita in altri locali. Non sono un buongustaio quindi evito disquisizioni sui piatti che non saprei sostenere, mi limito a dire che è tutto buonissimo e ogni volta è una sorpresa, i piatti sono ben curati nell'aspetto e nella sostanza. Non tutte le portate sono espresse, anzi, credo la gran parte richieda una attenta preparazione, può quindi capitare, quando il locale è pieno, che l'attesa sia un po' più lunga del previsto ma mai deludente. Gli ingredienti usati sono spesso lontani dalla mia normalità casalinga e mi lascio quindi sorprendere da sapori nuovi e da accostamenti che non avrei immaginato e che difficilmente saprei riprodurre. L'ultima volta abbiamo speso poco meno di 40€ a testa per una cena completa, antipasto, primo, secondo, dolce e bevande vino compreso (la carbonara era buonissima! Come il resto). Infine, Daniela e Barbara sono due perfette padrone di casa, ci hanno accolto con gentilezza ed educazione rispondendo ad ogni nostra domanda e non ci hanno mai fatto sentire degli estranei.
Visitatore5/5
02/12/2019
Piccolo ristorante elegante ed accogliente, dove ogni particolare è pensato con gusto. Le proprietarie, Daniela e Barbara, accolgono la clientela con gentilezza e professionalità, assicurando un servizio di qualità. Il menù, legato alle stagioni, offre un’ampia gamma di proposte tutte rigorosamente e squisitamente vegan, che lasciano soltanto l’imbarazzo della scelta. Una cucina ottima, che recupera la migliore tradizione culinaria italiana, con un tocco di innovazione. Dolci strepitosi. Buona carta dei vini. Prezzi normali.
Visitatore5/5
02/12/2019
Sono tornata al Bistrot dopo qualche anno e ho piacevolmente constatato che, mentre lo stile dell'arredamento, la gentilezza delle padrone di casa e l'atmosfera curata non sono cambiate, i piatti ed i vini sì! E c'è l'imbarazzo della scelta, anche per chi come me è celiaca. L'antipasto di avocado o le polpette di ceci o il millefoglie patate e funghi sono buonissimi ed i piatti curati. Per non parlare dei vini che sono anche natural style e non contengono le sostanze di origine animale che normalmente hanno i vini convenzionali, proprio per coerenza con il menù e la filosofia complessiva del locale. Da tornare per provare tutto il menù!!!
CHIUDI
CHIUDI