Jarit a Milano: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti Jarit (Milano). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Serena P5/5
30/01/2019
Il personale così come il luogo è super accogliente. l'ambiente è piccolo, intimo e riservato. E' il luogo perfetto per fare qualche riunione o conversazione la mattina senza dover urlare a causa della folla o della musica troppo alta. il cibo è di qualità molto buono provato una volta apranzo, sicuro ci torno! Consigliatissimo! Ah la posizione perfetta per rimanere vicino al centro, praticamente davanti alla sede di festa del perdono della Statale.
Augusto N3/5
05/12/2018
Scopro questo locale per una festa di compleanno. Per cominciare l'indirizzo non é quello indicato: su piazza Santo Stefano al 10 hanno solo una finestra mentre l'accesso é da via Laghetto..poco male, resti solo un attimo in dubbio. L'atmosfera é accogliente, così le luci e la sistemazione della sala. Il buffet poco vario e mal preparato: fette di un salame troppo fresco e tagliate troppo spesse..sembran fette di carne..un'ottima focaccia bianca, una meno buona focaccia rossa, una frittata al forno con verdure troppo oleosa, patatine e verdura in pinzimonio tagliata anch'essa troppo grossolanamente (e senza coltelli in tavola per tagliarla. Successivamente sono arrivate delle monoporzioni cotte in vasetto..che francamente non mi hanno affatto colpito: il risotto pareva riscaldato, idem per il riso con verdure, i ravioli troppo duri e gli gnocchi duri e sconditi..insomma originale l'idea ma non efficace il risultato. Un ottimo spritz, non c'é che dire..anche se non avevano il campari e l'unica variante fosse l'aperol..
Visitatore3/5
03/12/2018
Oggi pranziamo in un locale unico, nato da un’idea altrettanto speciale. Stiamo parlando di jarit in zona CityLife, il primo ristorante ‘’sottovuoto’’ di Milano.⠀ Illustri Chef hanno collaborato creando ricette che potrete trovare racchiuse in simpatici contenitori o più semplicemente ‘’Jar’’. Noi abbiamo scelto la Jar dello chef Saddler: Burrata, melanzane, cous cous alle olive e pomodoro! Buona e leggera Consigliato!
Visitatore3/5
28/01/2018
Luogo carino e diverso dal solito, ma la qualità del cibo varia a seconda di quello che prendi, alcuni piatti sono molto leggeri e altri molto unti, con un vero strato di olio nel barattolo. Si tratta di Vaso cotture, tutte le pietanze sono servite in vasetti di vetro e vengo precotti e poi scaldati in microonde, quindi alcuni cibi devono avere più olio altrimenti risultano secchi alla seconda cottura. I pizzoccheri per esempio sono buonissimi, da difficili da digerire, mentre il riso alla thai è buonissimo. Primi e secondi sono abbastanza buoni, frutta e dolci meglio non in vaso cottura. Fanno anche asporto e i vasetti ti arrivano sempre caldi se lo chiedi, ma mai prima delle 13.00. Ti suggeriscono di riportare i vasetti e ti fanno un buono di 1 euro su ogni vasetto che riporti. Peccato che quel buono non puoi usarlo per il pranzo anche quando ti siedi perché dopo la fatica di portargli tanti vasetti lavati, puoi usare il tuo euro solo per un altro vasetto da asporto, e se ordini con foodora non puoi usare quel buono, ma solo se voi a comprare tu direttamente e te lo porti in ufficio. Un peccato perché non c'è nessuna convenienza a riportargli i vasetti, fai prima a buttarli nel vetro.
roberto s4/5
19/01/2018
Invece della solita pizza o del triste sushi ho provato a portarmi a casa delle preparazioni di livello e fuori dal comune . Devo dire che ne vale la pena ,ogni piatto costa 12/13 € .prendendone 2 o 3 mangiate tranquillamente in 2 provando Qualcosa di veramente diverso . Ogni mese cambia menù, per fortuna perché ho già provato tutto . Consigliato
Visitatore2/5
11/01/2018
Ho mangiato in questo locale coi colleghi di lavoro durante la pausa pranzo. Il posto è abbastanza carino e quello che ho preso io aveva pure un buon sapore, ma il prezzo è assolutamente fuori misura considerando che le pietanze sono tutte precotte e riscaldate al microonde in piccoli barattoli di vetro con tanto di sigillo del produttore e data di scadenza. Con meno della metà di quello che abbiamo speso si può comprare un piatto totalmente analogo al supermercato.
Visitatore3/5
29/11/2017
Tutte le proposte culinarie (eccetto i dessert)sono racchiuse in vasetti molto carini e disponibili da asporto. Poche proposte nel menu' e che variano mensilmente ma devo confessare seppur buona la mia scelta mi ha dato qualche problema di lunga digestione. il locale è molto ben arredato e in modo essenziale. I tavoli ben preparati e curati. prezzi ok. Bocciato il pane surgelato.
Visitatore1/5
22/11/2017
Personalmente preferisco la sostanza all'apparenza. Questa moda di cuocere nel vassetto non è sinonimo di pietanze prelibate. Il vasetto mi è parso appena uscito dal micro-onde ed in ogni caso la quantità degli ingredienti è così scarsa tanto da non sentirne il gusto. Ammetto di aver fatto un grosso errore scegliendo gli gnocchetti che già mi convincevano poco (la cottura in vaso gli ha ridotti in purè) ma se non hai voglia di riso la scelta è poco varia. Inutile precisare che non aver digerito bene la dice lunga. Servizio poco curato e stoviglie con residui di calcare. Il prezzo c'è e anche salato! No...non ci siamo !!!
Visitatore4/5
20/11/2017
E’ un bel ristorante vicino ad una delle piu belle piazze di Milano. Locale molto silenzioso e molto adatto anche per pranzo. A cena chiude presto. La cucina si basa tutto nella vasocottura preparata da vari chef. Eravamo un po’ scettici, ma la qualità del cibo è stata ottima e il servizio buono. Dolci da rivedere...ma essendo anche quelli in vasocottura non c’era da aspettarsi chissà che. Interessante il servizio di delivery a casa del vasetto.
Visitatore5/5
05/11/2017
Ottima location, arredamento positivo, torte fatte a mano di qualità, ottimo caffè, personale positivo ed allegro. Colazione davvero di qualità. Disponibilità e simpatia anche con il mio cane. Ci tornerò per provare altri piatti e non da solo.
Visitatore4/5
19/08/2017
Complimenti per l'idea meno facile di quello che poi il consumatore possa percepire. Sicuramente pratico e funzionale che cerca in pratica di evitare l'utilizzo del cuoco, sogni di tanti ristoratori ..... come dicevo complimenti per l'idea che rende anche il pranzo veloce e funzionale . Forse perde un po' di empatia nel caso di una cena serale ma è un parere personale. I prodotti assaggiati tutti di alta qualità . Il progetto resta molto interessante chissà se ci saranno evoluzioni .....
Visitatore4/5
06/07/2017
Sono stata per pranzo: servizio super veloce e ottima qualità! Le porzioni non sono enormi, ma il prezzo (dai 10 ai 14 euro per ogni jar) è giustificato dalle materie prime
Visitatore2/5
22/06/2017
Ho pranzato in questo ristorante nei pressi della Statale attratto dalle recensioni. Il locale è carino, luminoso e arredato con tonalità chiare. L'idea di replicare in giare di vetro temperato piatti di noti chef è apprezzabile. Peccato che, vuoi per la realizzazione, vuoi per il fatto che sono riscaldati, il risultato non mi è piaciuto. I raviloni bufala e spinaci così e così, pessima la zuppa inglese. Vino al calice, servizio veloce, prezzo nella media.
Visitatore1/5
29/05/2017
La panacea dei ristoratori: poter produrre prodotti di qualità in laboratorio ed essere rinvenuto nel ristorante senza personale specializzato. Questo il principio di jar it. Addirittura con ricette suggerite da chef stellati. L'idea è buona. Il risultato meno. Prodotti insapore serviti in giare di vetro difficili da utilizzare senza rovinarne il contenuto. Piatti in plastica effetto mensa scolastica, prezzi da ristorante di fascia media...veramente una delusione! Tortelli che si rompono quando cerchi di toglierli dal vasetto. Verdure di colori diversi ma dallo stesso sapore...tanto marketing per nulla. Diffidate da chi ho dice che ne vale la pena, saranno ristoratori alla ricerca di una soluzione per il loro stesso ristorante...
Visitatore4/5
16/05/2017
Bella idea far mettere sottovuoto le portate dai grandi chef e riproporle in questo piccolo ed accogliente locale milanese all'ombra della Statale e della Madonnina. Piatti di alta cucina da provare e gustare, serviti da un cameriere solare e gentilissimo. Da ripetere.
Visitatore4/5
22/04/2017
Locale piccolo ma molto curato. Le pietanze sono tutte in vado di vetro che vengono scaldate al momento. La scelta non è ovviamente molto vasta, ma ampia abbastanza per soddisfare tutte o quasi le esigenze. Alcune pietanze preparare da chef stellati, altre da cuochi di fama ma non stellati (per il momento!). Personale gentile. Prezzi nella media.
Nadia B4/5
09/04/2017
Fuori salone 2017. Università statale. Sabato ore. 14.30 ci fermiamo in questo piccolo locale, chiarissimo e ordinato. Pura curiosità provare questi vasetti confezionati da chef Stellati. Ottima scelta.buonissime le materie prime e gli abbinamenti. Buonissimo il cous cous con crema di piselli e ragù di spigola, così come riso bastati curry, mandorle di Sadler. Peccato una zona che non frequento abitualmente. Da provare e riprovare. Il menù cambia secondo le stagioni
Visitatore4/5
02/04/2017
Scopro che non c'è una cucina vera e propria ma la produzione è a Varese (su ricette di chef stellati) e con un metodo speciale di pastorizzazione il tuo menù viene conservato per un consumo successivo. Il locale è carino, in legno chiaro e luci non invasive e calde allo stesso tempo. Preso riso basmati con verdure, gamberi, salsa curry, banane e mandorle di Sadler. Ed anche agnolotti piemontesi con salsa di parmigiano di Zecchin. Poi spalla di maialino alla birra Wayan, crema di zucca agli agrumi e castagne affumicate di Mammoliti e filacci di faraona, spinacino, olive taggiasche e pomodoro secco di Lorenzo Secondi exécutive chef di Jarit. A finire apple crumble. Con calici, acqua, sconto 20% The Fork ed acquisto di due vasetti di dolci 32 eur a testa. Cosa importante: tutto buono e con sapori molto netti al palato. Forse il maialino un po ' dolce ma è dovuto all'abbinamento degli ingredienti e può piacere o meno. Esperienza piacevole.
Visitatore3/5
02/04/2017
Tutto il menù dal primo al dolce è contenuto in barattoli di vetro precotti e scaldati prima di servirli (dove è previsto che siano caldi). Il cibo assaggiato è piuttosto buono, ma le dosi sono un po'scarse per il prezzo... Una pecca il fatto che, pur essendo in piena zona uffici, non sia previsto il pagamento con buoni pasto.
Visitatore4/5
09/03/2017
Per un pranzo diverso questo locale è l'ideale. Il cibo è ricercato e molto buono. L'idea di servire il cibo in un barattolo è intrigante. Personale gentile e disponibile.