Pattini Marinoni a Milano: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti Pattini Marinoni (Milano). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore2/5
26/01/2020
Mi trovavo, una domenica, in zona Cadorna. Fra le non molte alternative aperte ho scelto di fare un boccone qui. A parte la prevedibile calca, i camerieri cercano di essere servizievoli ma la qualità del cibo è davvero modesta.
Visitatore1/5
25/01/2020
Mezzogiorno, pranzo con cappuccio e brioche : cappuccino servito quasi freddo da un barista, molto infastidito dalla presenza dei clienti, che ha trattato i presenti con maleducazione. Ho consumato velocemente il tutto e sono uscita. Un po’ di anni fa non era così pessimo, non ci rimetterò più piede
Massimiliano C1/5
16/01/2020
Ho comprato oggi una dozzina di pz, volevo fare una sorpresa.... Non riuscita, metà li abbiamo buttati. Non ci siamo. I tortellini sono un altra cosa e non posso neanche dire "ritenta e sarai fortunato"
Visitatore3/5
21/12/2019
Sono stata tante volte da Marinoni.. Posso dire che non è un cattivo posto, perché il mangiare è buono, anche se un po’ caro, facendo il confronto con le pietanze più che altro! in quanto il personale che non sempre è cordiale ed educato.. (escluse le donne, le signore sono sempre gentilissime).. è un po’ braccino corto con le porzioni.. per quello che fanno pagare, penso che dovrebbero anche aumentare un po le pietanze.. insomma alla fine parliamo di un bar di passaggio.. non un è un ristorante. Pizza/focaccia molto buona ..
Visitatore1/5
16/12/2019
Sabato 14 dicembre ci siamo fermati al bar Marinoni per un caffè, solo per essermi seduto ad un tavolo sbagliato, uno dei baristi ci ha ripreso in modo maleducato, arrogante e non aggiungo altro. Ci siamo rimasti molto male, io credo che un posto del genere con caffè pessimo, cappuccino freddo e pulizia che lascia a desiderare unito alla forte scortesia dovrebbe essere chiuso, i controlli sanitari dove sono?
Giusy R1/5
28/10/2019
Aspettative alte essendo un posto di passaggio e molto elegante. Una focaccia di Recco mangiabile ma nulla di eccezionale. La cameriera sbaglia e mi dà del pane oltre a quello che ho ordinato glielo faccio notare con una battuta che contraddice ma subito corregge lo scontrino. Arrivo alla cassa e la Signora mi dice 5.08 per la focaccia e una bottiglietta. Incredula per il prezzo le dico solo "il pane me lo hanno tolto" e lei mi risponde stizzita "so quello che faccio!" Io rimango basita. Mi manca un centesimo per arrivare ai 5.08 e mi dice "mi deve un centesimo". Nessun saluto. Riposi in pace Signora, glieli dovrò per sempre.
Visitatore5/5
12/06/2019
Leggo recensioni pessime sulla cortesia del personale. Ammetto che a volte alcune signore siano un po' ruvide nel chiedere e servire, ma questo è un bar che deve servire rapidamente centinaia di clienti che hanno fretta di andare al treno o al lavoro. E le 5 stelle stanno per 2 cose: offerta di brioches e altri prodotti dolci e salati che arrivano appena fatti dall'attigua panetteria / pasticceria e dalla velocità dei camerieri. Stamane, dell'emissione dello scontrino all'ottimo cappuccino sul banco sono passati 23 secondi. Un'efficienza che Milanese Imbrutto non può che premiare con il massimo dei voti.
Visitatore1/5
02/06/2019
Nonostante non fossi particolarmente attratto dalle pizze e focacce esposte in vetrina, entro perchè ho poco tempo, e il locale è proprio all'ingresso della stazione. Non c'è molta gente da servire. Nonostante ciò, non un sorriso, non un buongiorno, non un grazie da nessuna delle due persone con le quali ho interagito. L'arancino che ho preso era discreto anche se ho atteso un bel po' perchè chi mi ha servito non sapeva come usare il microonde per scaldarlo. Ma qualunque cibo non vale il sentirsi trattati come un fastidio anzichè un cliente.
Visitatore3/5
23/04/2019
Mi reco presso di loro spesso in quanto hanno una “finestra” all’interno della stazione in cui le persone possono prendere qualcosa per pranzo o come spuntino da consumare sul treno o comunque sà portare via. Focaccia e prodotti buoni. Questo il motivo delle tre stelle anche perché ne avrei messe 5 per la cortesia di chi ho incontrato spesso che serve le persone presso questa “finestra” ma zero alla Signora che c’era oggi alle ore 15.30. Non l’avevo mai incontrata e spero (se mai tornerò) di non avere più il “piacere”. Sono arrivata e non c’era nessuno quindi ho detto “c’è qualcuno?” In maniera e con tono gentile in quanto sono una persona a cui l’educazione è stata insegnata. Siccome non ho sentito risposta ho avuto l’ardire di chiedere nuovamente “c’e qualcuno?” Lei è arrivata molto irritata e con tono altrettanto irritato mi ha detto che era andata di la a prendere delle cose e che se avevo fretta “vada, vada a prendere il treno!” Sono rimasta basita da tanta aggressività assolutamente gratuita. Mi scuso per l’offesa nel chiedere “c‘è qualcuno?” E soprattutto mi spiace che la Signora abbia avuto una brutta giornata e che abbia avuto la necessità di farlo capire ai clienti. Pessima maniera di lavorare. Basita.
Visitatore1/5
23/04/2019
Perdiamo il treno. Un’ora di attesa, non possiamo allontanarci da Cadorna. Cerchiamo un bar, entriamo da Marinoni. Siamo tutti sicuri di aver mangiato gli avanzi di un Cliente del giorno prima. Bevendo un buon Crodino, servito con una terribile cannucceta di plastica nera. Saremmo stati meglio al freddo, vicino alle rotaie. Gratis.
Visitatore1/5
13/04/2019
Dopo tanti anni di forzata assenza, finalmente ho potuto riassaporare l'atmosfera festosa e gaia della mia panetteria preferita in Italia, emblema imperituro di Cordialità, Accoglienza, Savoir-faire e Affabilità. Nonostante la trista clientela tipo, noiosa, grigia, sbrigativa e poco avvezza ad oziosi convenevoli, le Padrone (di C.A.S.A.) sono sempre felici di poter allietare la giornata uggiosa di ogni pendolare, e non solo. Già dall'entrata, sorrisi abbaglianti e irresistibili facezie, come se dietro il bancone aleggiasse costante una nube di protossido di azoto. Mai una chiacchiera tra loro, le Signore fanno a gara per accogliere i tanti e spesso ingrati clienti, per captare minuziosamente già al primo deciso "Chevvuole?!" tutte le strambe richieste (un panino, una focaccia, un trancio di pizza, etc...) di questa gente che, diciamocelo, spesso non sa proprio che cerca. Infatti, alle frequenti improvvide necessità di aggiunte o modifiche, le Signore sono sempre bendisposte ad ascoltare e provvedere con estrema perizia e somma pazienza. E se, come scritto sotto, il "Chevvuole?!" si ripete a distanza di un paio di minuti con crescente veemenza, è solo per sincerarsi di aver soddisfatto appieno le pretese del distratto avventore. Dulcis in fundo, si paga alla cassa dove è di prammatica concedere tutto il tempo necessario per trovare l'ultimo centesimo finito in fondo alla borsa, per poter permettere alla magnanima Signora di renderti nei termini a lei più confortevoli il resto, naturalmente corredato da scontrino, sorriso e saluto di commiato. Insomma un posto dove la cortesia, la buona educazione e l'attenzione certosina verso il cliente regnano sovrane, un po' come le Signore... Ora leggete quanto sopra immaginandovi esattamente il contrario e avrete un esaustivo prontuario di come non ci si dovrebbe relazionare con i clienti.
Francoise L5/5
21/03/2019
È la prima volta che assaggio il cocktail analcolico alla frutta fresca, servito nell'aperitivo a buffet serale. Devo dire che si assapora tutto il gusto del mix di frutta fresca in un'armonia di sapori ben amalgamati tra di loro! Complimenti davvero a GIO, che ha saputo prepararlo con professionalità, accompagnandolo con la sua usuale cortesia. Consiglio vivamente a tutti di provare il cocktail del mitico GIO almeno una volta!!! Provare per credere :-)
Visitatore2/5
15/03/2019
Di due stelle perché prodotti sono buoni e per la maggior parte freschi. I prezzi sono un po’ elevati, ma tutto sommato contenuti se considerata Milano, ma soprattutto l’area turistica. Esser cacciati via perché non sia ha sufficiente resto da dare in modo tra l’altro sgarbato mi sembra assurdo. Gestirei meglio il personale, e soprattutto l’atteggiamento. A quanto ne so si guadagna con i soldi dei clienti e mandarli via non mi sembra particolarmente funzionale all’impresa solo per questo darei 0 stelle.
Visitatore4/5
02/03/2019
Premetto che non parlo qui del Bar e del relativo servizio, che trovo pessimo. Qui si tratta dei panificati tra i migliori di Milano. Avete appetito e siete di fretta in zona Cadorna? Non curatevi della folla, dei modi spicci, dei prezzi non bassi. Se volete mangiare bene, davvero bene, roba sana e genuina, roba vera - e non quei simulacri dei panini, pizze e focacce che dagli autogrill hanno invaso le nostre città sino alle vetrine di improvvisati ristoratori -, andate da Marinoni. Siete direttamente al fronte, il fronte di una delle stazioni più trafficate della Città e del Paese, per cui non fate gli schizzinosi (ma che si va in posto così a bere uno Spritz...? ma dai...) e godete invece con gli occhi e con il palato delle tante, sempre fresche, delizie sia dolci che salate. Attenzione a non chiedere che vi scaldino qualcosa dalla vetrina sulla strada (lì hanno solo il dannatissimo microonde che distrugge il lavoro dei fornai), entrate dentro, spingete se serve e rubate un posto fino a farvi servire qualcosa riscaldato alla piastra. Mi saprete dire. E date un occhio alla foto che allego, con attenzione, che c'è da pensare e festeggiare. C'è tanto orgoglio, quello di chi sa fare il suo lavoro...con chiunque, chiunque, lo sappia fare.
Elisabetta T1/5
20/02/2019
Ci fosse una volta che sono stata trattata in maniera non dico gentile, ma solo educatamente! Spesso acquisto qualcosa da mangiare quando sono di corsa e ogni tanto consumo al bar. Prendo cannoli, fiori di zucca fritti, olive ascolane, lingue, sfilatini… Il tutto senza un minimo di cortesia e di educazione e dato che non è sufficiente, sono sempre costretta a chiedere almeno un tovagliolo in quanto non ne forniscono mai, nonostante lo scontrino non sia mai esiguo.
Visitatore3/5
06/01/2019
Locale subito fuori dalla stazione Cadorna. Era l’unico aperto alle 18:30 (lato stazione) e ci siamo fermati per bere una cioccolata calda (buona e abbondante) e un cappuccino. Non economico, ma siamo in zona centrale. Servizio al banco. Nulla da segnalare di negativo. Posto nella media, staff idem. Banco dolcì invitante...
Ambrogio V1/5
22/12/2018
Otto euro per un Aperol mal fatto, con una scodella di patatine da sacchetto, e devi pagare prima di berlo, perchè è chiaro che non si fidano dei clienti. Un ladrocinio. Non mi vedranno mai più e che si vergognino...
Visitatore1/5
28/11/2018
Sono stata al bar Marinoni con 3 amici ed abbiamo consumato 3 spremute ed un caffè, seduti. Prezzo equo però con troppa sollecita richiesta di pagamento. Dopodiché siamo entrati nell’attigua pasticceria dove abbiamo comprato 3 vassoietti di pasticceria, che si è rilevata non fresca e con trattamento dozzinale. Alla richiesta di avere un sacchetto per poter portar via i 3 vassoietti per non tenerli in mano, c’è stato risposto che non ne avevano e neanche sono andati a chiederli al bar attiguo, la cui commessa ci ha poi detto veramente in malo modo che il sacchetto dovevamo pagarlo 15 centesimi. Pessima figura dell’attuale Marinoni, a differenza di com’era un tempo.
Lea C2/5
14/11/2018
Trovo questo forno costantemente osannato sul web, ma non ne capisco il motivo e non so come fosse questa impresa all'inizio, ma posso dire come la trovo ora. Da più di un anno frequento la Stazione Cadorna e spesso, in orari diversi, mi sono trovata a fare un break qui, per riempire la pancia. La cosa che mi lascia allibita è che non una sola volta sono stata trattata con un atteggiamento gentile. Se vi recate in questo forno, troverete una compagine di dipendenti brusche, che non fa altro che dare indicazioni secche, con toni di sufficienza e ti tratta esplicitamente con quell'atteggiamento da "avanti il prossimo" e antipatia, che ti fa passare la fame. Infatti oggi è stato l'ultimo giorno che ci ho messo piede. Il prodotto dolce e salato, è normale, niente di speciale, solo con prezzi un po' più cari visto che é alla stazione, ma comunque più conveniente dei locali vicini. Una motivazione comunque insufficiente per ricevere una costante scortesia immotivata dalle dipendenti, che probabilmente non hanno capito che siamo tutti ingoiati nello stress quotidiano, ma un sorriso può cambiare la giornata, anche la loro.
Visitatore1/5
06/11/2018
La superficialità e la mancanza di cura con la quale sono stata trattata mi ha veramente lasciato la bocca amara (senza contare che nemmeno il pezzo di pizza che ho preso era buono, per di più riscaldato il minimo). Una tale sgarbatezza, superficialità e arroganza non l’avevo mai subita. Per di più la pizza che ordinato era orribile e quasi fredda nonostante avessi chiesto di riscaldarla. (E vorrei sottolineare che da Marinoni in corso Buenos Aires ci sono sempre andata volentieri proprio per la bontà del cibo). Servizio ridicolo, frettoloso e davvero indisponente, manco ci fosse stata la ressa. Stare a Cadorna non vi permette di comportarvi in questa maniera orribile.
CHIUDI
CHIUDI