In Fucina a Roma: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti In Fucina (Roma). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Gabriele M2/5
12/11/2019
Anche io dopo aver letto le recensioni positive su varie guide ho deciso di provare questa pizzeria. Non la consiglio affatto in quanto la qualità delle materie prime sarà anche alta ma il modo in cui vengono servite le pizze è veramente scarso. L'idea del locale è di far assaporare volta per volta tutte le pizze ai commensali quindi ne portano una alla volta. Perfetto, noi eravamo in 4 abbiamo si degustato le pizze, però peccato che non ci sia mai stato cambiato il piatto che avevamo al nostro posto tra una pizza e l'altra così da avere un miscuglio di sapori e profumi dalla seconda pizza in poi. Tra parentesi ci sono state addebitate 2 birre artigianali invece di 1.
Visitatore1/5
09/11/2019
Ristorante di questo livello dovrebbe farsi un esame profondo delle cose che non vanno! Ritardi continui prezzi elevati per il gusto che non ha pari soddisfazione.
Visitatore2/5
02/11/2019
Sono stato in questo locale, incuriosito dalla sua positiva nomea e dai tre spicchi rilasciati dal gamberorosso... Devo dire che le aspettative non sono state assolutamente ripagate. Attesa di 15 minuti per il solo arrivo del menù. Altri 20 minuti per la presa ordine e tempo infinitamente lungo per il servizio delle pizze. Il menù e la loro particolarità nel servire una pizza per volta spicchiata, non ci è stata nemmeno spiegata, così tra attese varie e arrivo delle pizze è passata più di un'ora. Servizio improponibile per un locale del genere, camerieri senza divisa, birra alla spina spillata in modo superficiale (piena di schiuma e non tagliata). Rapporto qualità/prezzo elevatissimo. Pizza classiche giustamente tra i 10,00 e i 15,00 euro, pizze gourmet tra i 20 e i 28 euro. Prezzo secondo me troppo elevato soprattutto rapportato con la qualità. Peccato.
Visitatore3/5
31/10/2019
Incuriosito dal giudizio della guida del Gambero Rosso, decido di prenotare per cena, un tavolo per 2 persone alle ore 22:00. Arriviamo alle 2215 (difficoltà nel trovare parcheggio nelle vicinanze) ed il tavolo non è ancora pronto, attendiamo in piedi sino alle 2225 quando finalmente il tavolo viene apparecchiato. L'addetta di sala, mostrandoci il menù, ci spiega il concept della pizzeria: "Le pizze vengono servite una alla volta e tagliate in spicchi, in modo che ognuno dei commensali possa assaggiarne un pezzo" Ordiniamo come antipasto 2 crocchette di patate che arrivano circa 10 min dopo. Le crocchette sono ben cotte e ottime nel gusto. In seguito attendiamo almeno 30 minuti per le pizze! Arrivano insieme e non come descritto a inizio cena. Buoni gli impasti, ma nulla di entusiasmante in termine di sapore, gli elementi di condimento sulla pizza erano troppo slegati dal tutto il resto. Prezzo per pizza veramente elevato, la "culatello,robiola e bufala" a 28€ e la "Marinara a 9€. Nel complesso esperienza di medio valore, servizio di sala lentissimo e prezzi elevati, buone le pizze ma non eccellenti, certamente non da "3 spicchi Gambero Rosso" Totale della serata per 2 crocchette, 2 pizze, 2 dolci una birra da 75cl ed un amaro: 90 €
Visitatore1/5
29/10/2019
Locale pretenzioso,personale antipatico e con aria altezzosa,in particolar modo la cameriera che gira per la sala senza fare niente di Lentezza esasperante nel servizio;una pizza ogni 45 minuti,conto esagerato!Mai più!
Giulia R5/5
24/10/2019
pizza ottima in un ristorante accogliente e riservato. Titolari deliziosi!! Non vedo L’ ora di ritornare!!
Visitatore2/5
20/10/2019
Ci siamo recati in questa pizzeria con una coppia di amici, portando il nostro bimbo di 10 mesi. All’ arrivo ci viene detto che non disponevano di seggioloni e che ci avrebbero procurato una sedia di ferro perché le altre erano finite, per posizionare L’ alzasedia che avevamo portato da casa. Come letto in altre recensioni percepiamo subito di non essere graditi,visto il lattante, ci viene chiesto ripetutamente di spostarci in modo da non ingombrare, ci sentiamo osservati a vista e veniamo anche ripresi perché il bimbo giocava con un pezzetto di legno sul tavolo.. Arrivano le pizze,sicuramente ottime come impasto e condimento (anche se non giustificano il costo). Concludiamo con un dolce, in questo caso il discorso dei prezzi è realmente sproporzionato...non solo X la tipologia e le dimensioni ma soprattutto per la qualità...per la prima volta nella vita non siamo riusciti ad andare oltre L’ assaggio. La crema al limone era di un acidulo disgustoso. Abbiamo fatto i complimenti per le pizze e fatto notare il dettaglio del dolce ma la risposta è stata che trattasi di una particolare crema al limone...ANCHE No! Come già detto per essere più coerenti metterei sulla porta un cartello X i bimbi “ io qui non posso entrare”. Un po’ piu di gentilezza varrebbe di Più di un ottimo salame di cinta senese.
Visitatore4/5
17/10/2019
Uno dei posti migliori dove abbia mai mangiato la pizza, materie prime di livello ottimo, servizio gentilissimo, unico appunto...dovrebbero essere un pó più permissivi se una persona desidera mangiare una pizza intera per proprio conto, uscendo quindi dal concept della degustazione gourmet; migliorando questo punto (dal mio punto di vista) sarebbe un posto perfetto, fermo restando il fatto che la pizza è sublime.
FRANCESCA C4/5
09/10/2019
tutto il cibo è di ottima qualità, pizza buonissima e leggera, come la definiscono loro una nuvola, ma il prezzo è esagerato per un pizzeria
Visitatore5/5
29/09/2019
Non capisco le recensioni negative, locale molto carino, servizio accogliente e attento, pizze variegate e molto buone, leggere e non pesanti, il prezzo e ció che viene offerto sono molto in sintonia, le materie prime molto buone! Rispetto le recensioni negative, che a questo punto reputo false, sono rimasta molto contenta!
Visitatore5/5
23/09/2019
Per festeggiarmi al compleanno le mie sorelle mi hanno portata qui...premetto che la pizza nn la mangio in genere, pur amandola molto, in quanto, dieta a parte, mi resta sempre un poco sullo stomaco... vuoi la lievitazione che spesso manca, vuoi per i condimenti pesanti... invece in questa pizzeria ho ritrovato sapori, odori, un gusto perso nel tempo... pizza leggera e lievitata ad arte, condimenti di alta qualità esaltati nel loro gusto specifico, con pochissimo sale e niente spezie...forse a questo nn siamo più abituati con il cibo mediocre che spesso mangiamo...io cerco, appena posso, la qualità e qui si mangia veramente bene! Poi il prezzo è adeguato alla ricercatezza di ogni singolo elemento, che tra l'altro la provenienza da piccoli produttori ne sottolinea l'importanza dei prodotti italiani. Ci tornerò di sicuro! Gentili cordiali e professionali tutti i componenti lo staff complimenti mi siete piaciuti molto
Visitatore5/5
21/09/2019
L’accoglienza è eccellente. Le pizze sono fatte con prodotti di alta qualità e provenienza tipica. Gli abbinamenti particolari fanno vivere un esperienza insolita! Abbiamo scelto di degustare una pizza per volta e così ne abbiamo assaggiate diverse erano tutte speciali! Non è per tutte le tasche ma per una volta consiglio l’esperienza!
Walter B1/5
07/09/2019
Locazione gradevole personale gentile e qualità dei prodotti buona ma non è possibile pagare una pizza 24 euro un antipasto di due micro hamburger 9 euro e i dolci di piccole dimensioni a 8 euro. Anche il fatto della degustazione (condivisione) una pizza alla volta crea disagio a chi non mangia alcuni alimenti. La sintesi è che i prezzi sono eccessivi.
Stefano B3/5
05/09/2019
Sono andato a cenare in questa pizzeria,attratto da alcune ottime recensioni sulla qualità della pizza. Alcune pizze arrivano a 25-28 euro,ad esempio quella con culatello.Io ho optato per quella con lardo di cinta senese,patate e zucchine a 19€.La qualità degli ingredienti è ottima,ma credo che il prezzo sia eccessivo.La caratteristica è quella di portare una pizza alla volta per permettere una degustazione a tutti della pizza appena sfornata e calda.Peccato che a noi siano state portate insieme,costretti a mangiarle con una certa fretta per evitare che si freddassero e perdessero la fragranza.Per farla breve,abbiamo avuto la netta impressione che la maggiore attenzione fosse rivolta ai clienti abituali,evidentemente non hanno bisogno di nuovi clienti.Solo al momento del conto mi viene fatto notare che il pos non funziona... Non torneremo.
Agnese B1/5
30/07/2019
Le pizze arrivano a costare anche 28 euro, ma la qualità è scandalosa! Impasto secco, ingredienti male assortiti e insipidi. Antipasti appena commestibili e quantità da nouvelle cuisine. Per non parlare dei tempi di attesa...due ore per due antipasti e tre pizze. Infine, conto salatissimo: 31 euro a testa per una pizza e una birra e due antipasti da dividere in tre.
Visitatore1/5
26/07/2019
Mi rammarica dover dare una sola stella ma avevo tante aspettative su questo locale e sono state ampiamente deluse. Purtroppo la pizza che ho ordinato era pessima e l'ho mangiata solo perchè ero particolarmente affamata. Ne ho preso una con la mortadella e le zucchine e i pistacchi. L'impasto era accettabile anche se un po' insipido ma la mortadella (che a detta della cameriera era bio, ottima, speciale...) era disgustosa, fette grosse e sapore sgradevole. Poi potrà essere anche bio, costosa e prevedere una lavorazione particolare ma non era buona. Le zucchine tagliate grosse e insipide. Buoni i pistacchi, ma la pizza, anzi focaccia aveva un costo di 24 euro se non ricordo male. Dopo esserci andata ho letto su trip advisor le recensioni ed effettivamente sembra che non sia l'unica ad avere opinioni di questo tipo. Mi chiedo come si faccia a definire gourmet questa pizza e come mai non ci si metta un pochino in discussione. Un peccato perchè la base è pure digeribile ma è il sapore e di conseguenza il prezzo che fanno in modo che lasci una buona recensione. Non lo consiglio. Allego la foto.
Visitatore5/5
15/07/2019
Cominciamo dall'inizio, come sempre si dovrebbe. Non capita spesso di entrare in un locale pubblico e sentirsi dire :"buonasera, benvenuti !" non per semplice convenevole ma perchè quando si ospita qualcuno alla propria tavola, si deve offrire il senso del benvenuto e dell'ospitalità.Io e mia moglie non andiamo spessissimo da "In fucina" ma quando ciò accade, sappiamo che stiamo andando a vivere, non trasorrere, due ore in tranquillità, mangiando ciò che conosciamo da tanto tempo. Bene, passiamo all'azione: "polpettine ai salumi".Chi legge sappia che sono abituato a mangiare bene più che altro gustando ciò che consumo, al di là della quantità. Avrei mangiato le polpettine due volte, la salsa di pomodoro mi ha portato indietro nel tempo dei sapori. Le pizze, la "napoli" e la famosa pizza con mortadella, zucchine e pistacchi di Bronte. Mi è stato chiesto un commento ed io ho risposto così: "il palato deve dapprima separare e riconoscere i sapori e poi, ma poi, combinarli". A me è accaduto esattamente questo con entrambe le pizze. Sapevo che da lontano si cercava di capire come stessi consumando la cena e siccome cerco di comunicare ovunque io vada, non c'era migliore occasione di questa. Un ottimo rhum ha terminato la mia cena ma qui viene la sorpresa. Vado a pagare il conto, come altre volte tiro fuori la mia carta di credito e mi sento dire: "senta, non possiamo farla pagare questa sera, ma non si preoccupi....quando sarà di strada torni a trovarci (il signor Edoardo). Giammai ! faccio ricorso a mia moglie e senza problemi riusciamo a mettere insieme il contante necessario. Curiosità sul conto ? Io dico che quando si va in posti del genere, il conto per me non è importante (non sono ricco, nè sperpero, però....). Una serata rilassante, circondato dalle attenzioni di persone gentili. "Grazie, buonasera , tornate presto !" una stretta di mano tra persone civili fa sempre piacere....alla prossima !! Giancarlo e Franca
Visitatore2/5
03/07/2019
Dopo qualche anno di assenza e memore dei piacevoli ricordi passati sono tornato in questa pizzeria con mia moglie. Il fatto che vengano utilizzati dei grani antichi é stato il fattore determinante nella scelta del locale essendo mia moglie iper sensibile al glutine. Da questo punto di vista faccio i complimenti allo chef il cui impasto é risultato digeribile; le farine antiche rimangono più dure delle altre ma la salute ci guadagna di certo. Purtroppo con i complimenti devo fermarmi qui. Le 2 pizze prese sono risultate un disastro oltre che una rapina autorizzata, altro che gourmet, ma andiamo con ordine. Pizza Napoli con sugo di pomodoro bio, olio evo, mozzarella di cui non ricordo la provenienza e alici di Cetara. Assaporavo già il successo quando al secondo morso ho dovuto arrendermi all’evidenza, sugo insipido e insapore, mozzarella normalissima e alici ok. Lo faccio presente allo chef, con estrema gentilezza e tatto; m risponde che usa pochissimo sale per esaltare il sapore del pomodoro. Direi che l’evidenza dimostra il fallimento completo di un seppur nobile tentativo, cerchiamo di ascoltare i clienti, molte volte ci pigliano :) Pizza con mortadella artigianale, pistacchi di Bronte e zucchine, un film horrorda 24€. Come si fá?!? la mortadella artigianale era troppo spessa e risultava indigesta, le zucchine, anch’esse spesse, non sapevano di nulla, i pistacchi avrebbero potuto rendere il tutto interessante ma da soli non possono sostenere il piatto. Purtroppo a causa di una incomprensione non è stata messa la mozzarella quindi anziché una pizza bianca si é mangiata una focaccia mal assortita. Il fatto di utilizzare una mortadella artigianale non nobilita il piatto se poi la si conserva, la si usa male o la si affetta come fosse un rostbeef. Mi dispiace ma la ricercatezza degli ingredienti non corrisponde minimamente alla capacitá di utilizzarli esaltando i sapori. Chiudo dicendo che le critiche dei clienti, almeno quelle costruttive, dovrebbero essere ricevute con interesse e ritenute preziose; la proprietá ostenta una sicurezza e un distacco imbarazzante.
Visitatore4/5
03/07/2019
ero già stato ma come ospite per un onomastico e non avevo pagato. vedendo che le recensioni parlavano di qualità ottima ma di prezzi elevati ero curioso di provare personalmente sono andato con amici: la qualità delle materie prime e degli ingredienti ed il gusto delle pizze si confermano ottime. Ottime anche le birre e i dolci. Alla fine però abbiamo speso in 3 45 euro a testa prendendo comunque 3 pizze, 3 birre e 3 dolci. Quindi vale la pena ma forse riducendo un po' i costi ci si tornerebbe più volentieri.
Visitatore4/5
28/06/2019
Dopo tanto temporeggiare, abbiamo deciso di provare questo famosissimo ristorante di Roma, specializzato in pizza. Ribadisco, In Fucina non è una semplice pizzeria ma un vero e proprio ristorante. La ricerca della materia prima è maniacale, il servizio è di classe, l'attenzione per i dettagli è elevatissima. E' vero, i piatti sono costosi ma non troppo costosi. Valgono il prezzo richiesto. Le materie prima di qualità superioore, il servizio e la preparazione si pagano. Quindi da questo punto di vista non ho niente da rimproverare al locale. Abbiamo optato per il menù degustazione, che consente di scegliere 6 pizze dal menù, oppure 5 pizze ed un dessert (abbiamo optato per questa ultima formula). Le pizze arrivano a tavola divise in spicchi. Così ogni commensale può assaggiare ogni pizza e la potrà mangiare sempre calda, visto che arrivano una per volta. Alcune pizze era veramente sorprendenti, come quella con base di spinaci, crema al parmigiano e guanciale cotto nel vino, oppure quella con le seppioline appena scottate. Altre erano un po' troppo simili l'una all'altra: un salume di fascia alta (come il culatello) su base di latticino. In ogni caso, non è una mancanza del locale. Semmai è stata "Colpa" nostra che abbiamo scelto pizze troppo simili tra loro. Un plauso particolare va all'antipastyo, che abbiamo preso fuorì men§: un battuto di mazzancolle accompagnate da crema di robiola di capra e composta di frutti rossi. Anche i dessert erano deliziosi e ben presentati. Il servizio è stato molto discreto, anche se un po' troppo all'antica, almeno secondo i miei gusti. I menù delle signore, ad esempio, erano senza i prezzi. Diciamo che questa abitudine è ormai tramontata, anche nei locali di alto livello o stellati. Non l'abbiamo trovato offensivo, ci mancherebbe, solamente fuori luogo o fuori moda. Il locale al proprio interno è molto carino ma all'esterno sembra una trattoria da 4 soldi. L'aspetto dell'esterno del locale è quantomeno fuorviante. In ogni caso, ho sentitio parlare tanto di questo locale. Forse troppo, per ragioni non sempre pertinenti. Quello che consiglio a tutti è di provarlo e di farsi una idea. Io me la sono fatta. E' un ristorante che mi piace, mi ha colpito in positivo e nel quale tornerò molto volentieri.
CHIUDI