Ristorante Seiperdue a Roma: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti Ristorante Seiperdue (Roma). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore5/5
17/06/2019
Volevo provare questo locale da un pò, dopo aver letto un articolo con recensioni estremamente positive. La posizione non è invidiabile, ad un passo da San Pietro ma in una via piuttosto nascosta. Entri ed è subito amore: locale piccolo ma perfetto, luci giuste, arredamento ricercato, proprietario accogliente. Ci viene illustrata la filosofia del locale, tutto solo crudo, il menu e subito offerto un drink di benvenuto, alla rosa per me al pompelmo per il mio ragazzo, freschissimi e gradevoli accompagnati da sfera di gazpacho. Carta dei vini abbastanza ampia per il tipo di locale piccolino, ricercata con presenza di vini biologici e biodinamici (bianchi, rossi o rosè). Scegliamo di partire con un'ostrica freschissima, servita, volendo, con limone e crema di lampagione: una goduria immediata, superlativa. Proseguiamo con tataki di manzo al sesamo e crema di mirtilli: morbidissimo, privo di nervature, si è sciolto in bocca, svanito in un attimo. Due primi: tagliolini di carote gialle,pomodoro fresco e secco,polvere di capperi e olive e poi ravioli di patata dolce con avocado,noci,salsa al limone, pistacchi e pere pickle. Quest ultimo senza eguali, sapori perfettamente mixati ed equilibrati al tempo stesso. Arriva il carpaccio di dentice, con polpa di granchio blu salsa guacamole, pompelmo rosa e ravannello: fresco, intenso. Chiudiamo con un "choco moka": il tiramisu crudista. Tutto accompagnato da un ottimo bianco biologico e selezione di pane e tarallini con farina di riso e semi di lino, senza oli nè vegetali di alcun tipo. Considerando il 30% di sconto con TheFork abbiamo pagato 45€ a persona, assolutamente giustificati per la qualità delle materie prime, l'impiattamento, presentazione e descrizione del piatto. ps. da prossima settimana cambia nome, ma null'altro. Lo consiglio senza nessuna remora, provatelo!!
Visitatore5/5
17/03/2019
Locale intimo e raccolto, dove, in una atmosfera rilassante è possibile assaporare piatti originali, capaci di esaltare il sapore degli eccellenti ingredienti utilizzati. I prezzi sono alti, ma lo è senz'altro anche la qualità e la particolarità dell'offerta. Da provare.
Visitatore5/5
15/06/2019
Il ristorante è molto intimo e romantico. Il proprietario cordialissimo ...e la cucina è veramente ottima. Piatti solo crudi, buonissimi da mangiare e da vedere!! (Le tagliatelle di zucchine eccezionali ) I vini consigliati erano ottimi. Siamo stati benissimo... ci ritorneremo
Visitatore5/5
14/06/2019
Ambiente curato e raccolto (ci sono solo 12 posti), con molte piante e lampade al sale rosa. Personale ospitale e gentile, attento alle esigenze del cliente. Completamente senza glutine, il menu offre anche molte opzioni vegane (non usano né latticini né uova). I piatti sono squisiti, ricercati e diversi dall'usuale: un perfetto bilanciamento di sapori, con accostamenti a volte un po' arditi ma mai eccessivi. Per quanto riguarda il prezzo, bisogna tener conto che siamo lì non solo per mangiare ma per fare un'esperienza. Secondo me, il rapporto con la qualità è adeguato. Abbiamo preso un antipasto, un primo e un secondo a metà e un dolce a testa. Con due bottiglie d'acqua e due piatti di pane (consigliatissimo) abbiamo speso 56 euro (usufruivamo dello sconto del 30% su The Fork). È un ristorante da provare per chi vuole assaggiare nuovi sapori, con una mentalità aperta e raffinata!
Visitatore5/5
28/05/2019
Piccolo, piccolissimo, quasi microscopico, ma infinitamente grande!!! Nella ricorsa a grandi spazi, ai tablet sui tavoli, all you can eat... Seiperdue è una vera chicca. Scoperto per caso e allettato dallo sconto proposto da The Fork ho prenotato sabato sera. Il perché del nome si svela subito: i tavoli sono sei... e solo per due persone, anche se sono possibili soluzioni da 4. Si respira subito aria di tranquillità e riservatezza. Il titolare, persona estremamente gentile e affabile, spiega ogni piatto al momento della portata e lo fa con estrema precisione, senza inutili tecnicismi e soprattutto senza essere invadente. Cosa molto apprezzata. I sapori non sono mai scontati e banali, anzi riservano continue sorprese di sapori e accostamenti, l'unico rischio, se così lo vogliamo definire... è che vi faranno desiderare di ordinare tutto il menu. Dopo l’antipastino gentilmente offerto, sono passato a 6 ostriche sarde che definire spettacolari... è quasi sminuirle!!! La sinfonia è proseguita con tataki di manzo con frutti rossi, bottoni di rapa rossa, triglia e caviale, un'incredibile zucca siciliana farcita e infine... il sorprendente Sottobosco. A chiudere mousse al limone con aria di lavanda e gel al basilico. Che dire... con poche mosse è diventato uno dei miei preferiti, tanto da programmare, a brevissimo, una visita più approfondita e numericamente più numerosa. Prenotare è d'obbligo, parcheggiare facile. A presto
Visitatore5/5
17/05/2019
E si... Una serata leggera, diversa dalle solite "abbuffate" di tanti intingoli e pane per la scarpetta. "Seiperdue" é tutt'altra cucina. Ti fa sentire i sapori naturali degli ingredienti (carne, pesce, verdure e spezie), tutto a crudo, utilizzati per preparare i suoi piatti. Una presentazione ad hoc che, oltre ad appagare l'occhio, appaga le papille! È stata una serata completa, iniziata con un aperitivo offerto dalla casa, per poi assaggiare una "Tartara di Pesce "Amo", mela e cocco"; "Bottoni di rapa rossa, triglia, caviale, bottarga borealis e lamponi"; "Baccalà, Dashi, bottarga, gazpacho e riccio di mare"; "Pesce bianco, granchio pescatore, guacamole e pompelmo rosa". La cena è terminata con una "Lemon mousse cake, basil coulis and lavander foam" ed un ottimo caffè. Che dire... Pienamente soddisfatti!
Visitatore5/5
02/05/2019
Ristorantino piccolo intimo e molto accogliente, prioritario (?) davvero gentile e molto preparato. Cose come il cocktail di benvenuto sono sempre gradite e attenzioni in più piacevoli. Qualità del cibo strepitosa, complimenti
Visitatore5/5
25/04/2019
Locale molto piccolo, elegante con atmosfera rilassante. Cibo davvero bene curato, cucinato e presentato. Opzione, per vegetariani, vegasni etc., esaltazione dei sapori non essendo cibo cottia temperature classiche da ristoranti, bensi' a temperature bassa. Il prezzo adeguato al servizio e in generale alla ricercatezza del locale, consiglio per coppia vivamente.
Visitatore5/5
16/04/2019
A Roma per lavoro, ho preso albergo in zona diversa dal solito. Stanco, non avendo voglia di spostarmi, ho provato questo ristorante, esattamente dietro l'albergo. Fortunate coincidenze. Posto davvero fuori dal comune, carino, raccolto. E soprattutto, gastronomicamente notevole, a riprova che se si sa ciò che si fa, il risultato è garantito indipendente dalle "cotture"(il controfiletto di bufalo è uno dei piatti più buoni mangiato negli ultimi tempi). Voglio segnalare anche una ulteriore peculiarità: malgrado solo dodici coperti, nessun balzello "coperto", malgrado vengano offerti un ottimo drink al sambuco ed uno squisito amouse bouche (tagliatelle di zucchine al pesto). Complimenti, ci tornerò volutamente la prossima volta
Emanuele F4/5
22/03/2019
nulla di cotto............. solo crudo sia di verdure o carne o pesce , tutto ben presentato ma sopratutto ben cucinato , carta vini buona a costi corretti . Un posto piacevole pulito e dove si mangia bene !
Visitatore4/5
17/03/2019
Ci sono andata con una amica perché incuriosite dalla cucina crudista. Il luogo è molto accogliente e gradevole. Il menu è molto interessante nella sua particolarità. Sebbene fosse tutto crudo devo dire che sono uscita dal ristorante molto soddisfatta della cena. Buonissimi soprattutto i dolci che meritano di essere assaggiati.
luigi p5/5
03/01/2019
Una esperienza entusiasmante, che mi ha fatto scoprire una nuova dimensione della cucina, ricca di sapori e di abbinamenti straordinari. Un viaggio in un mondo per me ancora poco conosciuto, ma che ormai considero affascinante. Inoltre la leggerezza delle pietanze consente di non saltare portate e di seguire l'intero percorso dagli antipasti fino ai dessert. Gradevole anche l'ambiente: dodici coperti in tutto, con tavoli ben distanziati, dove è possibile parlare a bassa voce. Il proprietario gentile e premuroso, ti aiuta con discrezione e competenza a soddisfare tutte le tue curiosità. La cantina è fatta di poche etichette, ma di qualità e con ricariche davvero molto oneste. Anche il conto è una piacevole sorpresa.
Gustavo O5/5
11/12/2018
Siamo stati in questo particolare posto che si autodefinisce “ll primo Ristorante Crudista Gourmet della Capitale a proporre anche Carne e Pesce”. Ovviamente eravamo in coppia dato che come dice il nome del ristorante ci sono solo sei tavoli da due. E’ stata un’esperienza molto positiva e particolare.Il locale è piccolo ma molto accogliente. Il menu, presentato dal titolare, propone piatti accattivanti, con ingredienti speciali e poco conosciuti. La particolarità è che tutti i piatti sono crudi, anche quelli di carne e pesce. Si usa solo marinatura con aromi speciali o cottura a fuoco basso. All’inizio ci hanno servito un gustoso amuse bouche (stuzzichino). Abbiamo scelto: pesce all’amo con mela e cocco, ravioli di batata, cannelloni di radicchio, bufala e topinanbour, cestino allo zafferano, e per finire choco moka. Prezzo all’altezza delle prelibatezze servite.
Visitatore4/5
08/12/2018
Ristorante fuori del comune, tutto presentato senza cottura tranne il pane. Gli spaghetti sono ottenuti con sottili lista delle di verdura. Il pesce è ovviamente ottimo,ma sorprendenti anche gli altri piatti e soprattutto il dolce. Il conto è un po’ alto ma per come si mangia è accettabile.
Visitatore4/5
21/11/2018
Location piccolissima, ma accogliente. Proprietario appassionato ed educato. Cibo ricercato, particolare e gustoso: menzione particolare ai dolci...stratosferici! Prezzi alti ma giustificati dalla qualità e dalla lavorazione stessa dei prodotti. Piccolo assaggio di benvenuto molto gradito. Lo consiglio e ci tornerei senza dubbio... Avanti così :)
Visitatore3/5
17/11/2018
Locale piccolo messo su carino, propone, dicono in esclusiva su Roma ma non è così, una cucina cruda a base vegetale, carne e pesce. Sicuramente le materie prime sono di qualità ed i sapori che creano nei vari abbinamenti deliziano il palato. Sia gli scampi che la tartare meritano un punteggio positivo. Lista dei vini non vastissima ed a prezzi spropositati. Pane solo senza glutine anche non soffro di celiaca. Porzioni minimal, ma veramente minimal, anche nei dolci dove risolvi tutto con due cucchiaiate. 80 euro a persona, un’esagerazione considerando location e porzioni ,anche se di qualità.
Luciano S5/5
15/11/2018
E’ passato un mese dalla splendida e memorabile cena al sei per due e resta vivo il ricordo di ogni dettaglio.. Prenoto attirato dalle recensioni di una clientela estremamente soddisfatta, curioso di provare le celebrate e ricercate ricette che inseguono una affascinante teoria.. Ci accoglie il proprietario dai modi gentili che spiega con garbo la filosofia del locale.. tutti i piatti preparati con alimenti crudi.. Non voglio elencare cosa mi ha più sorpreso o cosa mi è più piaciuto, ma solo dire che è stata una esperienza unica, con un tripudio di sapori elegantemente accostati e presentati in modo accattivante.. Cortese il personale ed adeguato al locale che si presenta piccolo ma accogliente, Musica di sottofondo sublime. Carta dei vini essenziale ma con ottime proposte. In sintesi, esperienza unica e memorabile. Complimenti sinceri.
Visitatore5/5
18/10/2018
Locale intimo e ben arredato vicinissimo zona San Pietro. Menù vario e molto ricercato, materie prime di ottima qualità, tutto ottimo ed ogni piatto è stato illustrato dal simpaticissimo titolare. Ideale per chiunque voglia passare una serata particolare e adatto a chi come me segue la dieta paleo. Consigliatissimi anche i dolci, cestino al cioccolato strepitoso.
Visitatore5/5
12/10/2018
Bellissima serata al ristorante Sei per due, il proprietario gentilissimo e ospitale ha fatto di tutto per rendere unica questa un'occasione speciale. Atmosfera romantica, con tanto di rosa rossa, aperitivi fantastici, piatti davvero ben preparati e serviti. I gamberi e le ostriche freschissimi, ottimi abbinamenti tra l'ingrediente principale e salsine, frutta, verdura e spezie. Vini ben scelti, tra l'altro il proprietario riesce ad interpretare benissimo le richieste anche se non sono state formulate con un vocabolario enologico appropriato. La filosofia dell'attività è da condividere per godersi a pieno l'esperienza, senz'altro il prezzo è altino, ma non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca! Molto gradita la scelta di avere solo 6 tavoli, ambiente tranquillo con musica di sottofondo, lontano dal caos cittadino. Ottimo lavoro, torneremo senz'altro!
Simone C4/5
30/09/2018
Locale piccolo ma molto accogliente. La filosofia del locale è chiara e viene comunque spiegata nel dettaglio a inizio servizio. É una serata un po' particolare, una cameriera è malata e forse il servizio un po' ne soffre, comunque il ristretto numero di tavoli permette comunque la giusta attenzione. Ottimi i drink di benvenuto offerti. Piatti ottimi e saporiti, non diamo amanti del crudo di pesce, ma sia i gamberi che la ricciola erano buonissimi. I primi non sono fatti con pasta ma con prodotti vari che riproducono la pasta (ad esempio dei tagliolini di carota alla puttanesca molto buoni, forse solo un po' piccanti). L'unico piatto che ci ha un po' deluso è stato il millefoglie di zucca e Kimchi che rimane troppo croccante e acidulo. Dolci strepitosi, solo un po' piccolo come porzione. Prezzi altini ma probabilmente in linea con la qualità dei prodotti proposti. Esperienza da consigliare, senza pregiudizi verso una tipologia di cucina fuori dal comune. (la digestione é stata facilissima a differenza di quanto mi capita solitamente con una cena da quattro portate)