Del Ponte a Alessandria: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti Del Ponte (Alessandria). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore5/5
04/10/2020
La cucina di casa nostra.... Mi sono Trovato strabene Ci tornerò sicuramente con famiglia e amici....
Visitatore3/5
08/09/2020
Anni 60! Vino della casa buono. Menu rustico e locale. Ma non puoi darmi il risotto colloso! O l' insalata russa ingiallita. Il resto come da previsioni. Simpatico il proprietario, prezzi corretti, parcheggio facile. Cane e gatto in giro, ma io non ne faccio un problema anzi mi fa casa! Protocollo Covid......così così.
Elena B3/5
18/01/2020
Nonostante ritengo che la serata men adatta per giudicare un ristorante sia proprio quella del cenone del 31, posso parlarne bene. Servizio veloce, cibi accettabili nonostante le così tante persone e per finire musica dal vivo per un prezzo più che adeguato. Riproveremo sicuramente in periodi più tranquili.
Visitatore5/5
03/09/2019
Daniele,il proprietario,persona squisita, come la sua cucina. Piatti tradizionali, casalinghi, gustosi, che rispecchiano e valorizzano le risorse del territorio. L'ambiente è famigliare e informale. Prezzi assolutamente moderati. Tappa fissa ogni volta che si passa per queste valli. Consiglio anche il salame prodotto da un'azienda locale
Mauro C4/5
10/08/2019
Persone gentilissime e cortesi. Cibo semplice e buona qualità. Un posto tranquillo, famigliare e rilassante. Nessuna inutile stupida spocchia come trovo di solito nei ristoranti a Milano. Ottimo rapporto qualità/ prezzo. Tipico posto dove trovi gente alla buona e non rischi di trovare bestie ignoranti che si danno un tono. È stato un piacere.
Visitatore3/5
08/06/2019
Siamo a Brignano Frascata , nella zona collinare ai quattro confini della gastronomia italiana ,vicino al paese natale di Pelizza da Volpedo dove il piccolo comune è famoso anche per il castello del XVII secolo restaurato in stile medievale . Il Ristorante del Ponte interpreta quella della Val Curone con una linea di cucina semplice e onesta. Una bella sala con uno spazio veranda e un piccolo giardinetto che si affaccia sulla via Roma che attraversa il Paese. Una famiglia con origini pavesi lo gestisce da molti anni con una clientela affezionata . Piatti quindi della tradizione dagli antipasti che ovviamente contemplano il " salame nobile del Giarolo" e i tagliolini ai funghi. Vini della casa ma anche bottiglie di produttori della zona e del vicino Oltrepò Servizio professionale e conto onesto
Visitatore2/5
05/05/2019
Nonostante siamo clienti abituali perché il proprietario è una persona squisitamente gentile e cordiale (ed il semplice ristorante molto genuino e a buon prezzo) il vero problema è rappresentato dalla costante scortesia e maleducazione della signora bionda che serve ai tavoli, la moglie. Ieri l'ennesimo episodio... Ennesimo perché abbiamo taciuto in più occasioni dimostrando rispetto e comprensione (vista l'età) ma a tutto c'è un limite. Preciso che al tavolo non c'erano animali indisciplinati o bambini fastidiosi, solamente persone silenziose di grande educazione che alla richiesta (dopo 30 minuti di attesa senza essere considerati dalla signora che nemmeno aveva salutato e serviva nel frattempo gli amici, senza prenotazione, che arrivavano e le erano simpatici) "signora, porta anche a noi dell'acqua e del pane" ci ha risposto MI VIENE VOGLIA DI NON SERVIRVI. Ci siamo alzati, sempre con silenzio e rispetto, e ce ne siamo andati via. Si tratta del quarto quinto episodio. Inaccettabile... Cosa può fare una donna maleducata... Mi spiace
paola r4/5
01/05/2019
Da anni vado in questo ristorante per gustare piatti tradizionali ma gustosi. Ambiente familiare e senza fronzoli, ottimo rapporto qualità prezzo.
Laura C1/5
26/11/2018
Pranzo domenicale, menu' fisso. Servizio lentissimo, con una sola cameriera per numerosi tavoli. Antipasti nel complesso ordinari, serviti un pezzetto alla volta. Carne cruda buona, bagna cauda insapore con fettina di peperone, per citarne alcuni. Risotto con funghi giunto al nostro tavolo scotto, data la lentezza del servizio. Tagliatelle condite con generosa grattugiata di tartufo dal sapore poco convincente. Un pezzetto di cinghiale a testa con polenta (assolutamente insufficiente) e una fettina di carne con patate. Per finire una fetta di torta microscopica. Aggiungo infine il caffè' preso al banco dove il proprietario lavava i cucchiaini utilizzati da altri con le mani sotto il getto d'acqua corrente. Non torneremo certamente!
Roberto A4/5
12/09/2018
Anni fa abbiamo per puro caso fatto "merenda" in questo locale e ci è piaciuta la cortesia del Sig.Daniele nonché l'atmosfera della sana trattoria di paese dove non mangi dei prodotti super elaborati ma delle semplici e gustose specialità del posto. Siamo ritornati varie volte, con famigliari, amici e da soli. Siamo sempre usciti dalla trattoria pienamente soddisfatti...bravissimi. Continuate così e restate semplici ( di convinti che vogliono strafare in giro ce ne sono già troppi )
Visitatore3/5
27/08/2018
Locale molto famigliare con servizio semplice ma i cibi che vengono serviti sono genuini e seguono la stagionalità, da un piatto di pasta e fagioli e stracotto in inverno, a malfatti e tagliata di manzo in estate.
Visitatore5/5
01/04/2018
Premetto che qui sono di casa, ritengo che sia uno dei posti migliori in cui andare a pranzare o cenare con il format menu fisso. Consiglio agli eventuali avventori di non avere pretese sulla varietà e sulle eventuali modifiche del menù. Da provare se passate in Val Curone.
Visitatore5/5
30/12/2017
La simpatia e la cordialità di Daniele, eccezionale padrone di casa, e la genuinità dei prodotti, ottimamente selezionati e lavorati, fa di questa semplice ma accogliente trattoria un posto dove torniamo sempre volentieri.
Paolo L4/5
16/11/2017
Almeno ogni anno torno in questo Bar Ristorante, Daniele e Lino hanno la capacità di farti setire come se fossi a casa tua. La cucina semplice fatta di piatti con ingredienti genuini e l'atmosfera casalinga. No a fronzoli, camerieri in livrea e menù ricercati, si mangia quello che c'è, ci si siede e si viene serviti dagli antipasti al caffè passando per i primi, i secondi e i dolci ... tutti fatti rigorisamente in casa. Peccato per il tempo inclemente degli ultimi mesi altrimenti una bella grattatina di tartufo bianco sarebbe stato il massimo (le foto si riferiscono a novembre 2016) Bravi e grazie
Alessandro M4/5
08/05/2017
Vengo tutti gli anni in questa bella trattoria approfittando ,con l'occasione, di acquistare del buon vino nei paraggi.Ho sempre mangiato bene, i prodotti sono di stagione e i piatti sono tipici della zona.Ottimi gli affettati.Prezzi onesti, ma per davvero!.
Visitatore5/5
29/10/2016
Trattoria di paese conosciuta più per fama acquisita tra la gente dei dintorni che per distintivi vari, e già questo depone a suo favore. Serie di antipasti composti da salumi, polenta, frittatine, carpaccio di carne piemontese, peperoni e acciughe, seguiti da riso bianco e pasta fatta in casa, su cui aggiungere il tartufo a piacere. Per i secondi non abbiamo avuto spazio purtroppo, ci avevano proposto del coniglio. Per i dolci affidatevi alle proposte del titolare, sono genuini e deliziosi. Tutto ottimo, solo il tartufo a mio parere era modesto.
Luisella V4/5
18/09/2016
Insomma questo ristorante ci è piaciuto! La saletta arredata in modo rustico è intima e accogliente, personalmente sono stata bene. Il servizio veloce, gli affettati buoni (ottimo il salame), i ravioli al brasato che meritavano e le pesche col gelato hanno addolcito il tutto. Conto adeguato, ottima posizione sulla strada principale, non abbiamo faticato col parcheggio. Consigliato.
Visitatore3/5
17/09/2016
Locale informale, sala da pranzo datata ma in ordine. Cucina casalinga tipica del territorio. Porzioni abbondanti.
Visitatore1/5
22/11/2015
Questa la cronaca: telefonato di lunedì ci hanno detto che la domenica ci sarebbe stato un menu con tartufi, cosa che volevamo, e così abbiamo prenotato. Arrivati, la prenotazione non risultava. Essendo in due ci hanno trovato un tavolo di passaggio ma meglio di niente. Antipasti scarsi (per cui il bis a richiesta era la parte mancante del primo giro) :affettati di tre tipi ma non all'altezza dei salami locali, macinata cruda e cotechino con qualche (o anche nessuna, perchè scivolava nella fetta di un altro)fettina piccola di tartufo nero del tutto insapore, bagna cauda assolutamente senza gusto. I primi: risotto e tajarin terribilmente sciapi, a nostro parere volutamente perchè il tartufo, lì, per chi lo voleva, era bianco e pesato alla grattata.DOMANDA SPONTANEA: e per chi non faceva questa scelta, era doveroso un altro tipo di cottura e di sapore...o no ?!!! Secondi a scelta : cinghiale (una cucchiaiata) oppure arrosto con dose minimalista di contorno e solo perchè richiesto, senza infamia. Dolci a scelta: pesca con gelato o affogato al caffè (grande coppa ma minimo gelato). Il conto con vino della casa e minerale , con tovaglia e tovaglioli di carta e grissini in sacchetto: 50 euro . Dopo i fatti, il giudizio : preferiamo andare in ristoranti in cui, se il menu è dichiarato con tartufi, contiene piatti comunque fatti ad hoc e comprendono il tartufo buono, in quantità equilibrata e al giusto prezzo.COSA CHE INVECE ABBIAMO TROVATO NEI RISTORANTI CHE SEMBRANO UN PO' PIU' CARI, MA NON LO SONO nè per quantità che per qualità. Decidete voi, non non ci torniamo.
Visitatore5/5
15/10/2015
Sono stato per la terza volta in questo ristorante che ogni volta mi sorprende per la qualità, l'accuratezza dei piatti ed il costo molto contenuto. Ho pranzato a base di funghi porcini approfittando della stagione e sono rimasto completamente soddisfatto. Raccomando in particolare la tartare con porcini freschi, veramente squisita.
CHIUDI
CHIUDI