La Fermata Resort a Alessandria: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti La Fermata Resort (Alessandria). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore5/5
06/07/2020
Onestissimo connubio di alta cucina impiantata nel territorio con la testa altissima, l’ospitalità e la location (ormai si dice così visto che la parola “posto” risulta “out”!) molto interessante. Un luogo da sempre destinato ad essere una destinazione di sempre.
Visitatore5/5
19/06/2020
5 stelle per tutto. Un locale sicuramente di livello (guida Michelin). Nonostante queste premesse e l'ambiente raffinato hanno saputo farci sentire a nostro agio, cosa per nulla scontata. Mangiato benissimo pagando il giusto.
Visitatore3/5
29/02/2020
Bella location .Apericena a tutto molto buono. sala completamente per noi. Unica pecca lo staff quasi assente per quanto riguardava la parte bar.
Visitatore2/5
09/02/2020
Siamo stati al ristorante LA FERMATA per un pranzo serale per due. Prima di commentare l'andamento della serata vorremmo anticipare che per noi qualsiasi pranzo deve essere un CONVIVIO sia quando si tiene in privato che, a maggior ragione, in un ristorante. Il convivio è l'assaporare i piatti, è il commentare la riuscita delle portate, è il conversare dei più svariati argomenti che la rilassatezza del momento può far balenare nella mente dei commensali. La conversazione tranquilla è quindi essenziale sia per vivere le portate e capire se le aspettative del realizzatore sono state raggiunte, sia per riempire i tempi di attesa che in un ristorante di livello sono alquanto più lunghi(e così devono essere se i piatti sono realizzati sul momento). Il giudizio di un piatto preparato in casa propria è abbastanza facile da comporre in quanto se ne conoscono non solo il contenuto e la procedura di realizzazione e assemblaggio, ma anche le sensazioni gustative attese. Il comporre il giudizio su un piatto realizzato in un ristorante è molto più arduo e alquanto aleatorio in quanto si conosce solo il piatto attraverso la stringata elencazione del menu: non si conosce come sono stati trattati gli ingredienti, non si conoscono le sensazioni che lo chef vuole trasmettere e soprattutto la sequenza delle sensazioni stesse. Avevamo proposto verbalmente a qualche ristorante di livello di associare al piatto una guida che in alcuni casi ci è stata direttamente data verbalmente dallo chef o dal personale di sala. Prendiamo ad esempio l'utilizzo del peperoncino, ingrediente di uno dei piatti che abbiamo ordinato. La sensazione gustativa indotta può passare attraverso tantissime modulazioni e può andare dal forte e immediato impatto di una arrabbiata alla tenue e finale comparsa in un macaron di alto livello. Puntualizzato il fatto che lo scopo di questa recensione non è di criticare ma di fornire spunti di miglioramento del servizio e dell'approccio con il cliente, torniamo alla nostra cena a LA FERMATA. La rumorosità della sala dovuta ad una eccessiva risonanza acustica ha reso molto faticosa la conversazione annullando la convivialità, pur essendo ben distanziati i tavoli e noi solo in due e seduti molto vicini. Per i piatti: ANTIPASTI. Buona la cipolla ripiena cotta nel sale, l'antipasto di carciofi invece è risultato alquanto confuso e opaco come presentazione e difficile da mangiare senza una adeguata spiegazione ,vista la notevole quantità e diversità dei componenti. PRIMI PIATTI. La lasagna in doppia cottura è costituita da due strati esterni(quello inferiore di sottilissima lasagna morbida e quello superiore di cialda croccante dura) e risulta oggettivamente difficile da tagliare perché premendo sullo strato superiore duro si sgretola tutta la composizione, il ragù per noi risulta troppo carico di carne rispetto alla quantità di pasta tenendo conto che è un primo; gli spaghetti ai 40 rossi ci hanno delusi perché pallidi come la pasta senza uova e soprattutto perché il peperoncino sovrastava interamente tutti gli altri sapori, come quello di una salsina assimilabile ad un pesto di cime di rapa, deliziosissima nei rari punti liberi dal piccante. SECONDI PIATTI. Faraona disossata e ripiena, ecc.. e Coscia d'oca, purea di mele, ecc. : buoni, cottura perfetta con contorno e impiattamento minimal. Non abbiamo voluto i dolci, ma abbiamo gustato un buon caffè con una deliziosa piccola pasticceria offerta. Ottimo l'abbinamento scelto fra tre proposte: un pinot nero dell'Alto Adige. Non esaltante il cesto del pane. Il servizio è stato corretto in entrata e uscita, molto freddo e distaccato in sala: tanto personale per il servizio ed il cambio posate ,che però non ha fornito informazioni sulle portate, neanche per descriverci almeno la piccola amuse bouche fuori menu (di cui abbiamo dovuto chiedere la composizione). In conclusione, oggi come oggi, non ci sentiamo di consigliarlo.
Visitatore5/5
29/01/2020
Come da titolo: ogni volta che ceno alla Fermata esco sempre super soddisfatta! I piatti sono semplicemente perfetti. Tra le portate assaggiate questa volta vorrei citare: - i plin di cappone su crema di castagne -la pasta fresca con crema di cima di rape, olio, aglio, peperoncino e una spolverata di pecorino -i ravioli dolci alla cassata su crema di mandorle tostate e caffè Non si può non consigliare!
Visitatore5/5
21/01/2020
Conosco La Fermata da sempre ma era da qualche anno che non tornavo. Mi ha confermato la struttura sempre molto curata e piacevole e l'accoglienza squisita. I piatti rivisitano i classici della cucina del territorio con fantasia e innovazione. Consigliato per una cena speciale!
Visitatore5/5
19/01/2020
Cena eccellente. Sera infrasettimanale con cena di lavoro. Menu’ scelto da altri ma ho gustato il miglior risotto a memoria mia ed un dessert straordinario.
Visitatore5/5
22/12/2019
Locale bello personale professionale gentile. Menú degustazione di altissimo livello. Molto bene vale sempre la pena di passarci una serata. Complimenti
Visitatore4/5
09/11/2019
Mi è stato regalato un vaucer per una cena per due al mio compleanno.Un ottimo regalo vista la cordialità e la gentilezza del personale e la squisitezza delle portate.
Antonio M5/5
02/10/2019
Impossibile non uscire soddisfatti. Un locale unico perfetto senza uguali. Un piacere che ci si concede volentieri. Complimenti
CHIUDI
CHIUDI