The Sign a Pozzuoli: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti The Sign (Pozzuoli). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore5/5
17/03/2019
Io e il mio ragazzo abbiamo mangiato qui ieri per la prima volta. Paragonandoci a dei piccoli Alessandro Borghese in 4 ristoranti abbiamo dato un voto a tutto per una media di 9. Il locale è spettacolare e se l'insegna può essere bella dentro è un mondo a parte. Le sale sono grandi il giusto e sono suddivise abbastanza bene, la clientela è di un certo range anche perché i panini variano dagli 8 ai 13 euro quindi se si cerca un posto dove sia il cibo e sia l'ambiente siano belli in egual modo consiglierei assolutamente questo pub. Il servizio è stato meraviglioso; i ragazzi sono stati gentili, ci hanno trattato con riguardo senza pressioni né altro. È un team giovane e pieno di grinta. La cosa che più importa però è il menù: LE CHIPS PIÙ BUONE DELLA MIA VITA COME LE SALSE! In primis è tutta farina del loro sacco perché i ragazzi della cucina e della zona bar (da quello che mi hanno spiegato) sono un team unito che lavora sul menù al fine di creare un mix di sapori che possa essere un viaggio sensoriale. C'è una doppia scelta di pane ed io ho amato il pane Petra, leggero e croccante. Potrei dilungarmi ma l'unica cosa che va detta è quella di andare lì con i propri occhi e capire che di pub dove vuoi ritornarci esistono e sicuramente questo è uno di quelli!
Visitatore5/5
13/03/2019
Un locale super caratteristico con un rapporto qualità/prezzo davvero giusto. Una scelta musicale eccezionale (ovviamente combaciava perfettamente coi miei gusti) e mai invadente, un arredamento così insolito e curato nel dettaglio che permette di trascorrere piacevolmente qualche ora staccando completamente dalla realtà. Cibo di ottima qualità e manifattura a mio parere, per tutto è stata posta attenzione, a partire dal taglio a mano delle french, al taglio delle carni (polpette, pulled e genovese si scioglievano in bocca), dalle tante salse fatte da loro alla vastissima scelta di birre artigianali e non. Servizio cortese ed efficiente (da notare però che ci sono stato di mercoledì sera). A conti fatti lo consiglio davvero. Continuate così!
Visitatore2/5
11/03/2019
Come da titolo, io e i miei amici ci aspettavamo nettamente di più da un locale che almeno dal guscio esterno sembrava curato e organizzato. Premetto che l'esperienza sfigata può capitare ogni tanto, e purtroppo stavolta è toccata a noi. Non so come questo pub operi normalmente, ma come prima volta di sicuro non ci ha fatto una buona impressione... Come direbbe Borghese, la "lochescion" era veramente carina ma purtroppo causa "Febbre del Sabato sera" siamo stati posizionati all'esterno, dove oltre ad essere scarso l'arredamento lo era anche l'illuminazione, la copertura e il riscaldamento. Le prime tre cose anche passabili, ma non l'ultima. La nostra tavolata era per metà al calduccio (grazie ad una di quelle stufe-fungo) ma l'altra metà era a chiappe al vento. Cenare col giubbotto addosso non è proprio il massimo del comfort, diciamo... Il menù era poco vasto e con descrizioni perlopiù inesistenti. Come "antipasto" abbiamo deciso di prendere 2 porzioni di "chips al naturale" per 10 persone, e dal prezzo (3€ o 3,50€, non ricordo) ci aspettavamo fossero quantomeno sufficienti a farci sopravvivere fino alla portata principale; dunque non ci aspettavamo di certo due porzioni da super banchetto, ma neanche due ciotoline da bar (che danno gratis all'aperitivo), senza contare che il/la cameriere/a in questione avrebbe potuto tranquillamente (conoscendo le porzioni poco generose) consigliarci di prendere un paio di porzioni in più. Il menù è stato giudicato da tutti noi poco vasto perché sostanzialmente (cozzetielli a parte) i panini erano solo con hamburger, lo stesso hamburger da 200g proposto in tutti i panini. Le modifiche ai panini non erano ben accette e quasi tutti i panini pre-assemblati sono risultati (ai palati meno sofisticati, almeno) troppo "pesanti" e quindi l'assenza di panini semplici dal gusto genuino si è decisamente sentita (come un semplice panino con hamburger e formaggio fatto come Buddha comanda, oppure con cotoletta e insalata, senza vellutate, retrogusti, aromi e tocchi magici misteriosi di vario tipo che ad alcuni possono piacere ma ad altri no). I prezzi ci sono sembrati più gonfiati delle labbra di Valeria Marini considerando anche le dimensioni ridotte dei panini (ho fatto la rima?). Va bene il verme solitario di alcuni di noi, ma oggettivamente non erano porzioni generose (senza contare che venivano presentati in dei semplici piattini da frutta, dove invece normalmente vengono serviti con una foglia di lattuga simbolica più inutile della forchetta nel brodo o una porzione di patatine). Anche l'acqua particolarmente costosa, che ci ha fatto dubitare che sull'etichetta ci fosse scritto "acqua santa". Certamente la differenza di 50 centesimi non si sente su un paio di bottiglie, ma su 7/8 sì. Molto chic l'idea dell'acqua nella bottiglia di vetro, ma poco conveniente per il cliente direi... Ultima cosa che ci ha fatto venire il naso a pippa a tutti riguardo al menù: nessuna indicazione sulla cottura della carne. Fortunatamente eravamo un branco di cannibali, ma se ci fosse stato qualcuno non abituato alla carne al sangue (molto al sangue) si sarebbe ritrovato nel panino Bloody Mary. Il coperto, dal modico costo di 1,50€ a testa (11,50€ totali) prevedeva una spartana tovaglietta (precisamente quei fogli di carta che servono per assorbire la frittura, che vengono usati pure per i cuoppi o per la cerbottana), e... nient'altro, a parte i bicchieri di Ikea. Non un tovagliolo, non una coppia di posate... il nulla cosmico. Dopo varie preghiere agli dèi e dopo aver chiesto un paio di volte a camerieri diversi di portarci delle posate, ci sono state donate delle forchette... 4 forchette. Per 10 persone. Capisco che la matematica possa essere uno scoglio per molti di noi (personalmente ancora calcolo il resto sulle mani) ma non ha veramente alcun senso portare 4 forchette ad una tavolata... suvvia. Fortunatamente le nostre preghiere sono state ascoltate anche una seconda volta, e alla richiesta di un coltello, ci è stato portato veramente un solo coltello, che poi ci siamo passati clandestinamente manco fosse una canna perché se aspettavamo di beccare nuovamente uno dei camerieri (che correvano talmente veloci che Willy il coyote levati) saremmo finiti a tagliare i panini con le unghie. La parola d'ordine della serata è stata: attesa. Attesa per entrare (breve, per fortuna, visto che avevamo prenotato), attesa per avere dei menù (una mezz'oretta più o meno), attesa per dare l'ordinazione al cameriere (che più di una volta ci ha fatto notare l'assenza di uno dei piatti/bibite dal menù), e infine attesa da gravidanza per le portate, che sono state servite "a rate" (siamo arrivati alle 22:30 e abbiamo iniziato a mangiare alle 00:15). Il servizio direi sufficiente (a parte la gaffe delle posate). Comprensibile la tensione e l'agitazione del sabato sera, la pressione e tutto il resto... ma ci aspettavamo più comunicazione con il cliente, più organizzazione e buona gestione della situazione. Dopo circa 50 minuti dall'ordinazione finalmente ci è stato detto "stanno uscendo", e per i successivi 20 minuti ci siamo interrogati su quell'affermazione cercando di interpretarne il significato... "staranno uscendo le mucche per gli hamburger? O staranno uscendo i cuochi per una sigaretta? Non lo sapremo mai". Ironia scrausa a parte, siamo veramente dispiaciuti di non aver passato una serata come volevamo. In compenso ci siamo fatti due risate sull'accaduto. Quindi a parte gli scherzi, speriamo vivamente che vengano migliorati tutti questi aspetti e che ne venga fuori almeno un punto di forza, perché è davvero un peccato avere un locale così carino esteticamente e così ben posizionato e non riuscire ad accontentare anche solo la metà di una tavolata da 10 persone. I panini sarebbero risultati ottimi per la metà del loro prezzo, ma per il costo spropositato che hanno ci sono sembrati "nulla di più che non potessimo fare a casa". Sperando di tornare in circostanze diverse, buona fortuna e buon lavoro!
Visitatore5/5
11/03/2019
Atmosfera amicale, servizio ottimo e eccellente la qualità degli ingredienti. Ci torno spesso. Una garanzia
Visitatore4/5
10/03/2019
Locale carino! Abbiamo ordinato ribs e panino ruspante..molto buoni entrambi! Patatine buone ma ci aspettavamo di più! Nel complesso comunque super promosso!
Visitatore5/5
10/03/2019
Per ambientazione, un posto degno di una grande capitale europea. Per qualità del cibo, decisamente un frutto del migliore Sud Italia in cui a prodotti della tradizione si aggiunge la voglia di sperimentare. Al The Sign abbiamo mangiato benissimo e tutto era rigorosamente artigianale. Dai crocché di patate e carote alle polpette di pulled pork, passando per un panino con maiale, mela e liquore Strega fino ad un dolce particolarissimo a base di dulce de leche e pasta frolla. Abbiamo assaggiato il piatto forte della casa: il cuzzitiello! Con pane cafone, polpette e parmigiana. Di una bontà commovente. Vasta scelta di birre e un servizio veloce e impeccabile, grazie al personale preparato e cortese. Insomma da tornarci e da consigliare a chiunque si trovi in zona.
Visitatore5/5
28/02/2019
Sono loro che si sono inventati i cozzetielli.. C'è poco da girarci intorno. Ottimo pane e i sapori... Sono quelli giusti! In abbinamento con la birra o il cocktail del giorno poi... È un'esperienza mistica!! 1
Visitatore5/5
26/02/2019
Bellissimo locale, ampio, arredato in modo impeccabile ed affascinante. Personale gentile, ma soprattutto tuttofare! Il menù è ampio, consiglio gli antipasti ed il famoso cuzzetiello con le polpette... una favola... adesso è di moda, ma il primo in assoluto io l'ho mangiato qui ed è proprio un'altra storia. Al bar, inoltre, servono ottimi drink. I prezzi non sono proprio economici, ma per la qualità di cibo e bevande sono del tutto idonei. Il problema sarà il parcheggio, ma purtroppo è una zona in cui è sempre difficile trovare un buco per la macchina. Se non altro, dopo potete godervi una passeggiata sul lungomare. Bell'esperienza!
Visitatore5/5
23/02/2019
I camerieri sono gentilissimi i tavoli molto particolari e i piatti davvero fantastici Adatto a i bambini Un ambientazione coinvolgente che sembra di avere un viaggio nel tempo con del buonissimo cibo Materia prima fantastica e scelte di abbinamenti innovativi e particolari Attenti a tutti i dettagli e sempre cortesi Hamburger buonissimo con due possibili tipi di pane.Quando si da un morso c’è un esplosione di sapori e lì ci si rende conto che lo chef ci sa fare Davvero stupiti Servizio veloce anche se era pieno Tavoli spaziosi anche per molte persone
Visitatore5/5
19/02/2019
Consigliato da un amica.. Siamo andati in questo pub fantastico.. Cibo di alta qualità e altrettanto il personale.. Posto magico in stile stranger things..abbiamo mangiato il 'cuzzettiello'... Buonissimo po'. Tornerò sicuramente per assaggiare i panini e i cocktail. Consigliatissimo
Visitatore5/5
11/02/2019
Ambiente rilassante ed intellettualmente stimolante Buona la qualità del cibo, in particolare gli ottimi hamburger e le chips "al naturale". Bella l'idea di presentare il conto all'interno di un libro. Prezzi adeguati.
Visitatore5/5
09/02/2019
da quando ho festeggiato il mio compleanno non ho potuto farne più a meno! Marco mi consiglia sempre delle ottime birre, e Michele inventa dei cocktail super innovativi . il cibo poi... incredibile. the sign ti adoro!!
Andrea S5/5
09/02/2019
Servono poco parole per descrivere questo gastro pub, davvero ottimo, la qualità della carne è il punto forte.il personale:fantastico sanno consigliare e tenere compagnia. Birra di ogni tipo da ogni dove. In poche parole mi sento a casa.
Ivana C5/5
08/02/2019
Salve, siamo stati ieri sera in questo locale,dallo stile interessante, sotto consiglio di un nostro amico che ci aveva detto che servivano la carne di Bifulco un noto fornitore. Abbiamo ordinato un antipasto fatto da chips di patate al lime e menta e poi delle patate con degli straccetti di carne accompagnati da una salsa alla nduja e maionese senapata. Molto sfizioso devo dire. Tutto intorno al tavolo che era a forma di orologio c’erano tante cose da osservare tanti oggetti strani quadri simpatici libri appesi. Arrivano i panini che dall aspetto erano normali, ma il sapore eccezionale. I gusti sono molto particolari nuovi, incuriosiscono. Ci sono anche vari tipi di pane. Alla fine della cena ci hanno offerto dei mini cicchetti con liquore alla Fiesta, babà e Kinder molto graditi. Il. Conto giusto posto giusto panino giusto. Ritorneremo. Top quality
Visitatore3/5
06/02/2019
Un posto molto carino e caratteristico, music eccezionale, la cucina è mediamente buona e anche la birra lo è. Nel complesso bene ma forse un po’ caro.
Visitatore5/5
05/02/2019
Prima esistevano gli altri. Poi è arrivato il The Sign. In breve tempo è diventato il mio metro di paragone che ha innalzato definitivamente lo standard di qualità di tutti i pub della zona e non solo. Al The Sign tutto è curato nei minimi dettagli. L’arredamento in stile steampunk pervade tutto il locale dai quadri, la libreria, gli oggetti e il grande orologio all’ingresso che va al contrario. Il menù è vario ed è un must per gli amanti della carne. Gli ingredienti sono di altissimo livello tant’è che anche un panino con carne di pollo diventa speciale. La scelte delle birre è ampia e include alcune chicche come la Brewdog, di cui sono rivenditori ufficiali della zona. E se preferite rilassarvi con un cocktail fatevi consigliare dal bartender, vincitore del campionato mondiale 2018 di cocktail a Haiti. Personale cortese e disponibile, sempre attento a qualsiasi esigenza. Un esempio? Non ho mai sentito chiedere il livello di cottura per un hamburger. In estate è un piacere godersi un pò di fresco nel cortile interno, lontano dal traffico sulla strada. Provate il The Sign e cambiate la vostra prospettiva sul “mangiare un panino”. Numeri uno.
Domenico A4/5
21/01/2019
Siamo stati al Sign un venerdì sera. Location calda ed accogliente,personale gentile,servizio celere. Per quel che riguarda i panini devo dire che sono stati buoni,e saporiti. I diversi ingredienti si sentivano tutti in bocca. Il prezzo è’ giusto e rapportato alla qualità dei prodotti utilizzati. Da ritornarci.
Visitatore5/5
20/01/2019
The Sign è un’ottima scoperta perché, prima di ogni cosa, è un pub dove si mangia davvero molto bene. Ottimo il pulled pork con pane cafone, il mio preferito. Anche la location non è da sottovalutare, davvero gradevole e curata nei minimi particolari. Personale carino e grande scelta di birre, ci ritorno spesso e molto volentieri.
Visitatore4/5
16/01/2019
Il locale è davvero bello, sembra di essere in una serie tv. Il personale è gentile e cordiale, sono davvero rapidi anche di sabato sera. Il cibo era veramente ottimo, non ho dato 5 solo perché vorrei che il menù fosse più vasto
Visitatore5/5
10/01/2019
Ho provato diversi panini qui. Stasera ho mangiato il cozzetiello con salsiccia zucca e formaggio (non mi ricordo come si chiama) ma l idea che mi sono fatto è sempre la stessa: questi qui sono bravi proprio. Panini mai banali, il personale molto gentile e familiare e selezione di musica alto livello. Fanno anche cocktail particolari ma ancora non ho provato. Da provare gli altri panini! Consiglio