Osteria Del Quinto a Picenengo: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti Osteria Del Quinto (Picenengo). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Aldo C5/5
16/10/2020
Arrivi e sei subito avvolto dalla poesia di un posto magico, fuori dal tempo, illuminato dai sorrisi e dalla gentilezza sincera e diretta di Nino e della sua squadra. Cibo genuino, prodotti sempre di alta qualità, cucina perfetta, tutto fatto in casa, vini ottimi e dolci perfetti. A volte anche musica dal vivo, anche questa di qualità. E quell'atmosfera di affettuosa rilassatezza che ti accompagna fino alla fine del pranzo o della cena. Esci con l'unico desiderio di volerci tornare il più presto possibile e con la certezza che ci tornerai di sicuro!
Visitatore3/5
11/07/2019
accompagnati dai nostri ragazzi, pranziamo in questo locale alle porte della città. Bellissimo giardino esterno dove possibile pranzare ma preferiamo l'interno. Rustico il tutto....molto rustico, ma ci stà..l'osteria è cosi... Il menù viene presentato a voce, il bere idem, bianco o rosso.... i piatti arrivano,un pò di antipasto, spaghetti di mare, gnocchi (non fatti in casa), secondo di pesce (non per tutti) e due dolcetti. 30 euro a testa....
Visitatore3/5
07/07/2019
Per una cena intima la mia compagna sceglie questo locale alla mano a pochi passi da Cremona, immerso in una quiete ormai rara. Ci fanno accomodare all'aperto in un tavolino traballante con sedia traballante (la mia). Il menù non è alla carta ma ci viene esposto a voce (terra o mare): puntiamo su una cena a base di pesce con vino bianco fermo gradevole (e se non esiste il menù è chiaro che manca anche la carta dei vini). Il primo (spaghetti in bianco con cozze, vongole e totani) è poco saporito e non si distingue il gusto del pesce. Invece il secondo (ombrina con patate e pomodori, merluzzo con patate e pomodori) benchè cucinato in modo semplice, è ricco, molto buono e saporito. Il servizio è sufficiente e cordiale. Il prezzo è congruo ed onesto. Peccato per il primo: questi sono i locali "alla buona" che mi piacciono....
Visitatore4/5
29/04/2019
Ristorante visitato la sera dell'11 aprile con una compagnia di 19 persone. Proprietario gentilissimo e molto professionale, cucina tradizionale ottima. Noi avevamo concordato: - antipasti salame nostrano, polpette, frittata, giardiniera, nervetti - bis di primi: gnocchi al pomodoro e tortelli puntarelle scamorza e scorza di limone. - secondo coniglio al forno - dolce della casa, vino, acqua e caffè. Tutto veramente squisito con un plus per il coniglio. Gradimento generale da parte dei commensali. Complimenti.
Visitatore3/5
14/03/2019
Abbiamo preso un aperitivo con amici e poi ci siamo fermati per cena. Location: bel posto tranquillo a Picenengo dove non c'è passaggio di auto se non per parcheggiare. Abbiamo consumato all'aperto. Tavoli preparati alla buona in linea con il locale che si rifà alle vecchie osterie cremonesi. Menu: abbiamo mangiato un primo e un secondo e dolce. La qualità buona, nella media delle trattorie della zona Servizio: nella media, nulla da segnalare Prezzo: onesto, anche in questo caso nella media. Consigliato soprattutto per un aperitivo in piena tranquillità da consumare all'aperto lontano dai rumori e dal caos.
Visitatore4/5
12/09/2018
Abbiamo cenato fuori dal locale in una bella serata di fine estate. Il posto è informale, con piatti tipici cucinati secondo disponibilità delle materie prime. Il personale è molto accogliente e disponibile. Abbiamo preso una trippa con fagiolini dell'occhio e un coniglio ai peperoni con patate, una buona bottiglia di lambrusco e un caffè: 45 euro. Unica pecca: non c'è un menu, viene letto tutto a voce, pertanto non si ha un'idea completa dei prezzi..lo trovo un pochino limitante nei confronti del cliente. In ogni caso abbiamo mangiato bene e passato una serata piacevole con musica dal vivo.
Visitatore1/5
29/08/2018
È sempre stato uno dei miei locali preferiti a Cremona. Ma le ultime 2 volte sono state molto deludenti!! Irriconoscibile! Piatti scadenti (erano il punto di forza), menù ridotto e locale lasciato andare. Io ho preso un primo di pesce peggio di “4 salti in padella”. E dov’è finita Francesca, Anima del locale? Quinto era una certezza.. Che dispiacere!
Visitatore5/5
23/06/2018
.... da quando negli anni 70 si andava con mamma e papa' a fare la merenda di domenica con pane e salame ..... a tuttora ...con mio marito per cenette meravigliose a tavolate con amici ... quinto e' quinto .... e non si discute .....
Visitatore5/5
06/05/2018
Vengo in questo posto spesso. Location suggestiva, una vecchia cascina nel cuore della campagna cremonese. cibo ottimo, con menu sia di terra che di mare. Carta dei vini eccellente. Ma quello che distingue Quinto da tanti altri locali è l'atmosfera. Provare per credere!
Paolo F3/5
10/04/2018
Osteria di nome e di fatto (non come certi fighetti che si fanno chiamare osteria e poi vogliono 80 euro a testa). Tutti i piatti sono saporiti (e il cuoco sta attento al sale!). Sul dolce pasquale ho perplessità (ma credo che il pranzo di Pasqua non faccia testo se devo dare un giudizio al menu). Servizio in linea con il posto, molto familiare.
Andrea V4/5
04/03/2018
Location molto suggestiva che rispecchia la stravaganza del gestore, elegante padrone di casa. Burrata affumicata con acciughe del cantabrico. Tanta roba. Ravioli al nero di seppia con ripieno di pesce. Delicatissimi. Per innaffiare, un ottimo calice di Chardonnay valdostano, rigorosamente senza solfiti. Bravi!
Visitatore1/5
23/10/2017
Una brutta serata mangiato poco male aspettato molto, i secondi nemmeno sono arrivati non ci degnavano di servirci abbiamo chiesto il dolce e il caffè e il conto per andarcene, pagato 35,00 a testa. Il titolare fuma in sala se così si vuol chiamare, anche la location è brutta,una vecchia casa. Professionalità 0. Locale caotico con gruppo che suona all'altezza del postaccio.
Visitatore5/5
30/09/2017
Locale caratteristico, vino di alto livello come pure la cucina anche se per i secondi oltre a diversi tipi di carne non avevano altro. Prezzo assolutamente giustificato. Antipasto locale con prosecco, primo, secondo con contorno ( tutti piatti abbondanti), 2 bottiglie di vino di ottimo livello scelte con grande maestria dal responsabile di sala , caffè e liquore, 50 euro a testa
Visitatore4/5
28/08/2017
Cibo buono, non sbaglierete di molto con qualsiasi dei piatti, anche se senza eccellenza. Comunque buon cibo nostrano. Molto buona la tagliata di cervo e i dolci (noi abbiamo preso la panna cotta ai frutti di bosco). La location è molto carina, tra gli alberi di un casolare vecchio. Occhio alla mancanza di menù/prezzi, una cosa che non mi piace personalmente e che può portare a sorprese sul conto. Nel dubbio chiedete!
Visitatore5/5
23/08/2017
Mi sono fermato in questo ristorante più volte sia a pranzo che a cena e ho sempre passato una bella serata. Il pranzo è consigliato per chi preferisce i locali tranquilli mentre la cena è più frizzante ma sempre piacevole. Personale gentile, disponibile e simpatico. Consigliatissimo
Visitatore3/5
22/08/2017
Mi è capitato di cenare un po di volte in questo locale con il mio compagno. Posto spartano e cordiale; il menù non esiste, le portate vengono sempre elencate dai ragazzi (non è proprio il massimo) ma comunque tutte le volte ho mangiato discretamente bene. Non posso dire che abbia una cucina eccelsa ma sembra sempre tutto fresco; una volta abbiamo preso un misto crudo ed era buono. Peccato che in inverno all'interno faccia un po' freddino nonostante la stufa.
Visitatore5/5
20/07/2017
Locale tranquillo, discreto. Piatti tradizionali, curati e associati a buon vino. Servizio buono, veloce e simpatico.
Visitatore4/5
19/07/2017
Arrivo ore 13.30. Per il pranzo decidiamo di affidarci alla titolare. Ordiniamo anatra e tagliata di controfiletto. Bagniamo il pasto con Monsupello Brut. Chiudiamo con gradevole tiramisù, due caffè, un buon moscato e un mirto. Conclusione: qualità eccellente e location particolare.
Visitatore5/5
04/07/2017
Appena arrivati ci hanno fatto sentire subito di casa. La loro gentilezza e cordialità ci hanno colpito sin dal primo momento. Un menù tipico da osteria delizioso, con tutti i piatti tornati indietro vuoti. Consigliati la burrata con le acciughe e gli gnocchi con il gorgonzola. Conto onestissimo per quanto proposto. Un posto in cui riandrei subito.
Visitatore4/5
13/05/2017
Burratina con acciughe del Cantabrico, tertolloni neri con sugo di pesce molto saporiti, assaggio di roat beef, chees cake al caramello. possibilità di scegliere fra vari vini-. sui 40€ con mezza bottiglia a testa. Ottima soluzione
CHIUDI
CHIUDI