Friggi Pescheria E' Masaniello a Napoli: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti Friggi Pescheria E' Masaniello (Napoli). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore4/5
22/05/2019
Cena per due, piatti abbondanti pesce fresco, ottimo l'ambiente. In alcune serate anche cena spettacolo. unico neo non si può pagare con bancomat
marco e1/5
21/02/2019
oltre al cattivo odore che si sente all'interno del locale (sembra di fogna) si mangia male ed è caro
Visitatore5/5
17/02/2019
Ho saputo per caso che la pescheria Masaniello situata a Napoli - Rione Alto disponeva di una saletta interna per assaggiare specialità di pesce..è stata una bella sorpresa! Da provare assolutamente gli scialatielli dello chef! Da leccarsi i baffi..
Visitatore4/5
12/10/2018
Dal titolo si capisce già che la qualità è eccellente, siamo stati qui oggi è abbiamo ordinato 2 antipasti e 2 primi ed erano abbondantissimi ma soprattutto pesce freschissimo .. rapporto qualità prezzo ottimo.
Visitatore5/5
06/10/2018
È sempre bello tornare da Masaniello, due volte l'anno ci riesco e mangio sempre bene il pesce nostrano, poi i titolari ed il cuoco sono: simpatici, professionali ed accoglienti quindi....si tornerà spero durante le vacanze di Natale.
Visitatore1/5
02/10/2018
Premetto che non amo scrivere recesioni negative ma forse, in alcuni casi, le critiche possono aiutare a migliorare. Locale piccolo, ma carino, con dei disegni alle pareti che ricordano i quartieri popolari della Napoli antica. In sala c'è una signora dai modi cortesi. Il locale era semivuoto per essere sabato sera, c'erà un tavolo con una coppia e un altro con 7/8 persone. Noi eravamo in 3, abbiamo ordinato un'insalata di mare, delle alici fritte e 2 porzioni di linguine allo scoglio, una bottiglia di vino e una bottiglietta di acqua naturale. L'insalata di mare era una specie di sauté di vongole (in realtà erano dei "lupini") al quale erano state aggiunte delle cozze e dei calamari che, più che sauté, era stato scaldato e ed era privo sapore. Le alici fritte si presentavano bene, ma erano anch'esse prive di una benché minima sapidità. I due primi, collocati in due enormi "spaselle" piene di frutti di mare, contenevano, credo, circa 80 grammi di pasta in tutto. Appena poggiati sul tavolo, abbiamo avvertito un cattivo odore, evidentemente qualche frutto andato a male, che proveniva da uno dei due piatti rendendolo praticamente immangiabile. La pasta era scotta e il condimento davvero povero... Per quanto riguarda il conto, lascio a voi il giudizio: 84 euro per la quantità e la qualità delle pietanze è stata la cosa più sapida (e salata) della serata. Ma, purtroppo, il racconto non finisce qui! La notte stessa e il giorno successivo siamo stati anche male con problemi di stomaco!
Enzo F5/5
30/09/2018
ancora una volta sono tornato da masniello e ho avuto la conferma dell ottima qualità del pesce, delle porzioni soddisfacente della cortesia e disponibilità del personale. una pescheria nel cuore del rione alto dove si mangia un ottimo dall antipasto all ultima cozza o alicella...!
Visitatore1/5
10/08/2018
Siamo capitati in zona per ora di cena qualcuno ci aveva parlato di questo locale ed abbiamo deciso di provare. Senza commentare descrivo l andamento della serata poi fate un po' voi. Abbiamo optato per il menù turistico che prevede tra l altro come bevande birra o coca cola ma preferendo mangiare accompagnando con il vino abbiamo chiesto alla signora che si occupa del servizio a tavola di poter cambiare con il vino e gentilmente ci è stato spiegato che lo si considerava extra. Non abbiamo battuto ciglio e la signora molto premurosa per altro, ci offerto della falanghina, benissimo fatto salvo che ha portato in tavola una bottiglia aperta di coda di volpe con un improbabile vino all interno. Subito dopo è arrivato il pane stranamente tostato e sicuramente non freschissimo, seguito dall antipasto consistente in tonno in pezzi marinato duro e pieno di aceto, zeppoline impregnate di olio, alici fritte diremmo mosce, impepata di Cozze praticamente i sapore con il pepe sopra. Dpo una buona mezz ora è arrivato il primo consistente in mezzo paccheri in un sugo rosso passato Co qualche cozza I sapori come le precedenti e molte vongole o meglio lupini vuoti. Per il secondo altra mezz'ora e fortunatamente avevo chiesto frittura di soli calamari anche in questo casa con pagamento extra che è stata la cosa meno peggio della serata e da una grigliata di pesce bho!, con un gambero 4 foglie di lattuga alla voce insalata. É vero che il costo previsto per due era di solo 50 euro ma perché farlo se poi sono questi i risultati? L extra è stato 22 euro. Questo è il resoconto della serata vedete un po' voi.
Visitatore4/5
06/08/2018
C'È tutto quello che bisogna aspettarsi da una trattoria del genere: varietà di buon pesce e sapienza nel cucinarlo, simpatia e cortesia della proprietaria. Consigliatissimo se siete al Vomero o Rione alto e siete stufi dei soliti pub
Alessandro C5/5
06/08/2018
Siamo stati con le bambine domenica 5 a pranzo perché avevamo voglia di una bella frittura di pesce e ci siamo recati in pescheria. I titolari persone gentili ci hanno fatto sentire a casa. La frittura di calamari gamberi ed alici era spettacolare 😀. Quando avremo voglia di pesce sappiamo dove andare. Mi dispiace leggere alcune recensioni negative non meritate.
Elvira G1/5
28/07/2018
Venerdì 27 luglio in prima serata, verso le 20.45, otto persone allegre si siedono ai tavoli del locale suddetto. A parte me, in evidente stato di gravidanza, c'è un'altra persona incinta, dunque chiediamo appena arrivate quali primi piatti sono senza frutti di mare. La signora ci consiglia un pacchero al ragù di pesce. Evito di criticare il caldo insostenibile nella sala (c'è un apparecchio ventilante ma una finestra spalancata che lo rende inutile), la lentezza nel servizio, l'assenza di acque minerali grandi, la presenza nulla in sala (si attende minuti e minuti per vedere qualcuno), perché la mia recensione assolutamente negativa dipende solo da un dato. Dopo un bel po', la signora porta in prima battuta i suddetti paccheri al ragù di pesce letteralmente ricoperti da cozze, frutti di mare di ogni tipo, due cupole ricchissime e molto invoglianti, soprattutto per chi non le può avere. Quando le facciamo presente che c'è un errore, perché avevamo raccomandato caldamente di dover evitare frutti di mare nelle nostre condizioni, la signora esclama "si ma quando avete ordinato io non ho scritto che questi piatti dovevano essere senza". Ma se un cliente chiede la composizione di un piatto e gli viene risposto che è privo di frutti di mare, l'errore può essere del cliente? E non finisce qui. La signora non si scusa minimamente del suo errore, anzi procede dicendo "E vabbè togliamo i frutti di mare da sopra". Forse non si rende conto del rischio cui esporrebbe una donna in gravidanza, anzi due donne, per la semplice contaminazione del piatto con un prodotto vietato nelle nostre condizioni. Le facciamo presente con calma, una pacatezza strana per una donna incinta e semidigiuna, che purtroppo non possiamo mangiarli (evitando di sottolineare che è solo colpa sua se ha sbagliato le ordinazioni) e la signora non propone una sostituzione del piatto, ma si innervosisce ed esclama "Eh, ma adesso si devono buttare, perché non li dividete voi altri?" Dal momento che ormai quasi tutti avevano il loro primo a tavola, tra parentesi tutti si deliziavano e noi zitte, finalmente una santa amica propone di scambiare la sua frittura con un primo. La signora è molto soddisfatta, forse di non dover preparare altro, che magari per educazione avrebbe dovuto proporre, semplicemente per gentilezza, per attenzione, per cura del cliente che, soprattutto nel nostro caso, è in una condizione fisica particolare. Intanto l'altra persona che lavora lì, un uomo, si avvicina al tavolo dopo di lei e rincara la dose, affermando di nuovo: "Peccato, ora un piatto si deve buttare". Ma mi chiedo: dal momento che siamo solo in 8 nel locale, dato che si aggiunge un solo tavolo di 4 persone dopo che noi abbiamo già iniziato a consumare, come può una persona confondersi con le ordinazioni e dimenticarsi di due donne incinte? Questo significa che il locale resta forse un'ottima pescheria ma una pessima trattoria. Glisso sul conto, carissimo, presentato sotto forma di scontrino e senza poter controllare la correttezza formale del tutto e l'esattezza nel conteggio di quanto ordinato. Mi dispiace solo per i proprietari, che sono purtroppo miei vicini di casa e persone gentili, grandi lavoratori, che probabilmente ignorano lo squallore e la maleducazione dei propri collaboratori.
Visitatore5/5
21/07/2018
...ho letto delle recensioni negativa ma, secondo me la gente si droga. Eccezionale tutto. Menu fisso 50 euro a coppia, qualità veramente buona per i soldi spesi.
Visitatore1/5
19/07/2018
Oggi, attratto dalle buone recensioni decido con mia moglie di mangiare in questa ristopescheria se così lo si può chiamare. Scegliamo il menù per 2 a 50€una cosa vergognosa un antipasto dove le uniche 2 cose buone erano le cozze e il tonno il resto da buttare un primo ai frutti di mare con gamberetti congelati della peggior qualità e poi i secondi ancora tonno stavolta arrosto e un solo gamberone in 2, ma io pago per 2, E poi l’apoteosi del cattivo gusto nel menù c’è indicato fritto di pesce misto e arriva un piatto con un totano fritto malissimo 4 gamberetti assurdi. Io davvero nn so come la gente scrive recensioni positive a posti del genere davvero mi chiedo cosa mangiate di solito per dire che qui si mangia bene.
Fabrizio T5/5
12/07/2018
Abbiamo trascorso una bella serata con piatti a base di pesce freschi e molto saporiti; in particolare consiglio di prendere "Seppie e fagioli"... uno spettacolo. La location è piena di dettagli e decorazioni marine con in sottofondo musica classica napoletana che ci ha addolcito la serata. Siamo rimasti molto contenti della cordialità e gentilezza della signora Pina e suo marito Vittorio. Ci torneremo volentieri.
Visitatore3/5
03/07/2018
abbiamo prenotato qui colpiti dalle recensioni positive, non me la sento di confermarle. gestito da marito e moglie (che si occupa della sala, pochissimi tavoli), con un cuoco che lavora in una cucina a vista all'ingresso; entrando, il posto non da l'idea di cura e pulizia (la tovaglia aveva più di una macchia, mascherata dalla stampa), oltre ad essere superdecorato (ma questo è solo secondo i miei parametri), pur essendo collegato alla pescheria, non abbiamo avuto l'impressione di freschezza, in senso ampio, di altri locali del genere. Il cibo, tuttavia, non era male: buone l'orata all'acqua pazza e il trancio alla greca, un po' acquoso il sughero dei polipetti alla luciana (portati insieme ai secondi e non come antipasto, come chiesto). i motivi per cui non torneremo? anzitutto: abbiamo ordinato una bottiglia di coda di volpe, ci è arrivata a tavola una bottiglia etichettata come greco GIA' APERTA, e la signora, prima di portarla in tavola, di là diceva a voce alta (secondo noi per farsi sentire) di ringraziare gli uomini per avergliela aperta risparmiandole la fatica, questo non mi è piaciuto per niente; ho lavorato in ristorante e un po' ne capisco di vino: mi è sembrato un trucchetto per riempire bottiglie vuote con vino sfuso; inoltre, il pane tostato, portato al tavolo, direi che fosse pane raffermo fatto "rinvenire" nel tostapane
Visitatore4/5
25/06/2018
Abbiamo mangiato benissimo e i prezzi non sono esagerati. I proprietari sono molto simpatici ed accoglienti, l’unica cosa che mi sento di consigliare a chi proverà questo ristorante è di non affidarsi alle scelte di chi prende l’ordinazione ma di scegliere autonomamente. Sicuramente lo chef è bravo ma non STELLARE come si vuol far credere quando si accede e dove vige un divieto di fotografare lo chef. Tutti noi (8) abbiamo avuto questa sensazione, l’aspettativa molto alta ma disattesa anche se solo in parte. Andando più sul tardi si rischia di non trovare tutto ciò che il menù propone, il risotto di mare è intriso di pomodoro, per chi ama il pomodoro si va a nozze mentre nulla da dire sul loro primo piatto tipico (ora non ricordo se fossero linguine o spaghetti con gamberi e frutti di mare ma tante telline e vongole minuscole ) Ci ritornerò di sicuro perché i titolari meritano e sono sicura che accetteranno le critiche quanto i complimenti. Prezzo a coppia 65€ per antipasti e primi con vino. Provatelo!!!!
Visitatore5/5
03/06/2018
Faccio i complimenti allo chef e a pina sono bravissime persone ma soprattutto servono pesce di qualità. Un abbraccio dagli amici nativi del vico paradiso.
Visitatore5/5
31/05/2018
Dalla pescheria alla cucina, chef da tre premi x la cucina semplice e pulita, che lascia spazio al sapore vero del pesce e non ha bisogno di spezie ed aromi x aggiustare il sapore! Pesce fresco e cucinato con semplicità e buon gusto, per i dettagli lascio la parola alle foto, tutte porzioni singole abbondanti x 2 persone.
Visitatore1/5
22/04/2018
Vergognatevi! Ho appena comprato una frittura di pesce da asporto e avendola pagata 16 euro mi aspettavo di aver avuto una bella porzione ed invece vado a casa... E quattro calamari in una vaschetta enorme semivuota! Una vera fregatura!!! Io personalmente non vado a rubare, i soldi me li guadagno onestamente e non mi sembra giusto che debba essere derubata da dei ladri come voi! Dovete fallire
Visitatore5/5
14/04/2018
ECCELLENTI⭐️⭐️⭐️⭐️! Cucina ottima e abbondante,servizio gentile e professionale! Straconsigliato ! Obbligatorio fermarsi a mangiare qui!
X