Il Gambero D'oro a Gaggiano: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti Il Gambero D'oro (Gaggiano). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore4/5
14/03/2019
Abbiamo deciso di provare questo ristorante grazie alla promozione di the fork ed è stata una piacevole scoperta . purtroppo la location (nei pressi di una pompa di benzina dimessa su una strada trafficata) non rende giustizia a questo ristorante che offre un ricco menù di specialità pugliesi e una selezione di pizze molto studiata e con materie prime di ottima qualità. Noi abbiamo assaggiato una margherita e una bufalina ai cereali , entrambe molto buone e ben cotte ! Come dolci un salame di cioccolato e una torta vegana al cioccolato . servizio abbastanza veloce e personale gentile ed accogliente. Alla struttura interna servirebbe una rinfrescata alle pareti e un arredamento più moderno. Torneremo sicuramente per assaggiare la cucina e altre pizze !
Visitatore4/5
04/03/2019
Dagli antipasti al dolce si parte per un meraviglioso viaggio tra i sapori pugliesi Pizza strepitosa.
Visitatore5/5
22/02/2019
Abbiamo voluto festeggiare un carissimo ragazzo che parte per Londra. Bene abbiamo mangiato dall’ antipasto al dolce in modo spettacolare . Per noi non è la prima volta ma la qualità sia del cibo che del vino è sempre ad un livello altissimo. Pane di Altamura salumi contorni , primi piatti sia di carne che di pesce fantastici. Anche per i nostri amici è stata una bella e buona sorpresa. Personale sempre Gentile e disponibile. Bravi continuate così sarò sempre un vostro cliente.
Visitatore3/5
09/02/2019
Appena entrati si viene accolti dal fuoco del forno e da filoni di pane in bella vista sul bancone del pizzaiolo. Nel menù di mezzogiorno buon rapporto qualità prezzo. Sempre gradito il pane caldo a fette con un filo d’Olio d’oliva.
Visitatore5/5
07/02/2019
Sono stata 3 volte in questo ristorante e ho mangiato 3 cose diverse e mi sono davvero trovata bene. Molto buona la pizza preparata con ingredienti di qualità e senza risparmiare sulla materia prima. Molto soffice e pomodoro molto gustoso. Buono anche i primi e le focacce ripassate nel pane di Altamura ...infine provato anche i dolci casalinghi ma nella loro semplicità molto buoni...insomma attirata dalla piattaforma “the fork” posso dire che sono rimasta molto soddisfatta della scoperta !
learco z4/5
07/02/2019
per me la Pizza del Gambero d'oro vince su tutte quelle che ho mangiato fin'ora, i ragazzi sono super gentili, si sta bene e si spende poco. La cucina non l'ho mai assaggiata, sarà mia premura fare recensione appena assagereo qualche piatto. Vi saluto
Visitatore5/5
02/02/2019
Ottimi ingredienti e impasto perfetto. Trattandosi di un ristorante con una forte impronta pugliese abbiamo voluto assaggiare una pizza con cime di rapa e salsiccia: davvero molto buona. La vera sorpresa è stata la pizza con pancetta croccante e purè di fave: accostamento perfetto, mai provato a Milano e dintorni. Molto buone le birre artigianali. Il sorriso del personale aggiunge una gradita nota di simpatia.
Visitatore3/5
26/01/2019
Ci siamo fermati per curiosità e devo dire che il personale è molto piacevole e cortese. Abbiamo mangiato molto bene dei tipici piatti della cucina pugliese, ho letto delle recensioni negative su questo e non le condivido, forse per noi è stata una serata molto fortunata. Unica nota negativa dovrebbero stare più dietro al locale che dà sensazione di essere stato dimenticato, peccato, e forse anche per questo ci siamo trovati i vestiti impregnati di odore di fritto, cosa non piacevole. Ma sicuramente vi daremo altre chance perché il cibo e l'accoglienza ci è proprio piaciuta
Visitatore5/5
28/12/2018
Nonostante il ristorante era pieno abbiamo mangiato divinamente dall'antipasto al dolce, tutto molto buono, personale eccellente. Lo consiglio a tutti. Grazie per la vostra professionalità.
Visitatore1/5
27/12/2018
Attratti dalle recensioni favorevoli, che però ad un esame attento sono fatte da persone con pochissime recensioni, molte con solo questa... insomma essendo di passaggio abbiamo tentato. Primo impatto, il distributore chiuso da tempo dove si parcheggia, la struttura sulla vigevanese, decisamente demodè... un freddo boia all interno, dai fan-coil usciva solo una debole arietta tiepida... il cameriere che sembrava avesse appena terminato di dipingere una parete... ma abbiamo esperienza di locali anche peggio, ma che poi riservano sorprese piacevoli in seguito. Abbiamo preso il piatto "ma-ster-sceff" che prometteva bene, una costata con patatine ed ovviamente abbiamo giocato il fil-rouge con un pasticciotto come dolce, sapendo di rischiare parecchissimo, già a pochi chilometri da Galatina... il pasticciotto non è più lui, figuriamoci sulla vigevanese... La pasta cosiddetta 'masterchef' avrebbe causato il lancio immediato del piatto da parte dei giudici, l'idea di base è ottima, ma il piatto era talmente salato da non rendere distinguibili i forse ottimi ingredienti La costata era fredda all interno, sebbene tenera. Purtroppo il pasticciotto ha mantenuto la promessa, era un piccolo plum cake ripieno di crema, la frolla era un impasto da tortina, molle e spumoso. Il conto... salatissimo, un commensale ha preso un primo, un commensale ha preso un secondo, un calice di vino, un acqua, un pasticciotto 50 euri. Più che masterchef... cucine da incubo !
Angelo M5/5
25/12/2018
Ottimo ristorante in tutti i sensi, io sono stato a pranzo il giorno di Natale insieme a tutta la mia famiglia,siamo rimasti soddisfatti in tutto. Personale, qualità, e prezzo.lo consiglio.😀😀😀
Visitatore4/5
18/12/2018
Ristorante con ambiente accolgiente, anche se questa sera era gelido per non so quale problema. Cucina e pizzeria con portate pugliesi riviste con piatti ben presentati e un pizzico di innovazione. Nel complesso tutto positivo a parte qualche urlo in cucina per qualche dolce mancante....
Visitatore1/5
16/12/2018
Premesso che la giornata storta può capitare a tutti, ci si dovrebbe comunque mettere d'accordo su come giudicare la buona qualità di un ristorante. Un locale, infatti, andrebbe valutato non solo in base a qualche piatto ben preparato o alla qualità degli alimenti, che sono il minimo indispensabile per fare il ristoratore, ma anche dalla posizione, dal parcheggio, dall'ambiente, dalla rumorosità, dalla professionalità del personale, dalla simpatia del gestore, dalla pulizia dei locali e della toilette, etc. È capitato così che questa volta sono stato tratto d'inganno dalle recenti buone recensioni, magari un po' superficiali, e ho dato poco peso a quelle negative. Dei fattori elencati, pochissimi sono infatti sufficienti. In termini di location, ad esempio, siamo di fronte ad una trattoria di periferia, proprio a ridosso di uno stradone rumoroso e trafficato (Nuova Vigevanese), nel nulla ai margini dei margini di Trezzano-Gaggiano, antistante ad un distributore di benzina dismesso ma non smantellato, che funge da parcheggio. L'ambiente è poco più di una bettola, magari anche accogliente, ma con il soffitto scrostato da infiltrazioni di acqua, arredo di qualche decennio fa, con bancone in radica demodè e illuminazione anni '70. Spero nel cibo e nel servizio allora... macché! L'attesa è stata snervante, quasi due ore prima che arrivassero i primi, inframezzati da un antipasto, l'unico piatto che ci è veramente piaciuto. Per il resto, la tardiva pasta, sebbene sulla qualità degli alimenti non c'è nulla da obiettare, era eccessivamente salata e con presenza eccessiva di acqua di cottura. La specialità indicata nel menù come ricetta di un cuoco di Master Chef era poi da dimenticare: salatissima, non ben scolata e galleggiante quindi in un brodino salato e con gusti di vongole vuoti. Su dieci vongole, una solo era attaccata al guscio... Nell'insieme si potrebbe considerare una trattoria appena sufficiente, ma non certo un buon ristorante. Buon per loro, il locale era affollato, ma il livello dei decibel, tra il rumore della strada e l'inesistente insonorizzazione, era veramente eccessivo. La carta dei vini non esiste e quindi prendi il vino al buio (vini da supermercato, non certo la linea ristoranti) sulla fiducia, senza sapere quanto costa, quale sia la cantina, senza badare alla temperatura (vino rosso freddo d'inverno...ma dai...). Quello che più fa rabbia sono i prezzi, non certo da trattoria e non certo da locale ove si presta attenzione alla soddisfazione del cliente. Non sono le maniche corte e i tatuaggi di un cameriere - tra l'altro gentile - che infastidiscono, ma la mancanza di mestiere da parte di tutti, la disorganizzazione e la grande approssimazione. Si prenda per esempio la scarsa attenzione ai bicchieri vuoti e alle bottiglie d'acqua terminate, il dover richiedere il parmigiano 3 volte prima che qualcuno te lo porti, i piatti serviti in tempi diversi, addirittura a distanza di un quarto d'ora. Insomma proprio una giornata storta da dimenticare e locale da annoverare tra i peggiori della zona. Mi spiace, perché mediamente i miei giudizi sono positivi, ma in questo locale farei fatica a tornarci, anche se mi offrissero la cena!
Agata S4/5
16/12/2018
L'ambiente é semplice e familiare, non particolarmente ricercato, ma curato e pulito. La cucina, tipica pugliese, é quella di casa e sa di buono e genuino e racconta la passione di chi sta ai fornelli (se non ho capito male il locale é a gestione familiare e in cucina regna la mamma): invitanti gli antipasti, accattivanti primi e secondi, da urlo i dolci fatti in casa. A proposito non perdetevi il pasticciotto leccese! L'offerta dei vini é abbastanza varia e interessante.
Visitatore5/5
16/12/2018
Sono stato sabato sera in 4 con 2 bambini. Il cibo è quello descritto in altre recensioni, ed è veramente buono. Purtroppo hanno detto che hanno avuto problemi col personale e quindi servizio e accoglienza ne hanno risentito effettivamente. Comunque 5 pallini per bontà e gentilezza, il servizio sono sicuro che a personale pieno sarebbe stato perfetto. Alla prossima!
Marco D5/5
25/11/2018
Ieri sera sono tornato qui per la quarta volta, e ho provato praticamente tutti i tipi di pietanze offerte. Che scegliate un primo, un secondo, un antipasto o una pizza, non potrete che rimanere entusiasti. I piatti appartengono davvero alla tradizione pugliese da cui io stesso provengo, e sono preparati in modo perfetto. Le pizze poi, oltre ad offrire un impasto di rara bontà (lievitazione lenta e senza il solito eccesso di lievito) propongono combinazioni di condimenti meravigliosi. Trovare sopra una burrata, o una purea di fave, o la fior di latte del meridione è un'esperienza da provare. La sua unica sfortuna è avere di fronte una pompa di benzina dimessa, che, per quanto si presti a perfetto parcheggio, fa storcere il naso a chi giudica un libro dalla copertina. Il mio consiglio è: APRITE IL LIBRO, VI VERRÀ VOGLIA DI LEGGERLO PIÙ E PIÙ VOLTE!
Visitatore2/5
01/11/2018
Nonostante tradizionale pugliese propone saporiti accostamenti originali ma visto il prezzo è le pietanze misere ...misere ...misere ..non credo di tornarci ...simpatici ma vuoto anche se da considerare il fatto che fosse un martedì sera .
Barbara V4/5
18/10/2018
Siamo stati a cena un paio di volte solamente ma se la prima(....e la seconda) impressione è quella che conta...devo dire che è davvero positiva.... personale squisito e piatti di pesce cucinati benissimo...provata anche la pizza che ha superato l'esame a pieni voti!! Abitiamo vicino quindi ci rivedrete spesso Bravi!!!!
Visitatore5/5
10/10/2018
Buono, buono, buono! Già solo essere accolti all'entrata da un filone gigante di pane fatto da loro promette bene! Atmosfera famigliare, piatti tradizionali rielaborati con originalità e sapienza, scelta delle materie prime curata, prezzi onesti
Rosanna S5/5
06/10/2018
Siamo stati ieri sera a cena ...cucina ottima...purè di fave e cicoria buonissimo...primi ottimi...e ragazzi il pasticciotto fatto in casa aveva questa pasta friabile che con la crema al limone pasticcera si sciogliev in bocca...delizia per il palato. Mi è molto dispiaciuto che fosse pressoché vuoto al ns arrivo...é un ristorante che merita di essere visitato..e poi frequentato vista l'ottima cucina.