L'osteria Dell'orologio a Fiumicino: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti L'osteria Dell'orologio (Fiumicino). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore5/5
24/05/2020
Siamo arrivati in questo ristorante con molte aspettative che, nonostante le mascherine ed il distanziamento sociale, sono state soddisfatte in pieno! Eccezionali i crudi di pesce così come il risotto cozze caciocavallo cozze limone e peperone crusco. Benvenuto dello chef molto buono e ben presentato. Tutte le pietanze sono state presentate al meglio ed il personale si è dimostrato molto gentile. Lo chef merita la stella! Torneremo!
Visitatore5/5
22/05/2020
Ieri mia moglie ed io siamo andati all'Osteria dell'orologio per festeggiare il nostro 53esimo anniversario di fidanzamento. Abbiamo scelto il menù degustazione da 6 portate. È stata un'apoteosi di colori, sapori, profumi. Tutto molto buono, equilibrato, ma al tempo stesso saporito e leggero. Insomma... Un anniversario indimenticabile!!! Complimenti!!!
Visitatore5/5
16/05/2020
Era da tempo che avevamo intenzione di provare questo ristorante. Mio marito era da tempo che me ne parlava. Anche degli amici che l'avevano provato in tempi recenti ce ne avevano riferito un gran bene. Cosi, in questo periodo in cui non si può andare, quando mi è apparsa su fb la possibilità di ordinare a domicilio non abbiamo esitato. Tutto ottimo, portato sottovuoto e con istruzioni chiarissime. Certo non sarà stato come andare di persona, ma sicuramente passato questo periodo, ci andremo. E fatto un'ottima cena a casa....grazie.
Visitatore4/5
10/03/2020
Per fortuna abbiamo fatto appena in tempo ad andarci prima delle restrizioni per il coronavirus. Eravamo in 5 ed è stato un momento molto piacevole, sia per la compagnia che per il posto molto grazioso, direttamente sul molo di Fiumicino. Si mangia stellato ma i prezzi sono più bassi. Torniamo appena finisce l'emergenza, abbiamo altri piatti da assaggiare.
Visitatore5/5
09/03/2020
Location interessante. servizio impeccabile. Menù ricercato. Fantastici gli antipasti di crudo in purezzza. Delizioso il filetto al pepe verde. ottimo il tiramisusandro ( rivisitazione del tiramisù tradizionale) selezione di vini adeguata al menù
Visitatore5/5
07/03/2020
Venuta a trovare un'amica, ci hanno consigliato questo posto per il pranzo. Il locale è piccolino, molto curato all'interno e arredato con gusto, il servizio è davvero cortese e il cibo è delizioso. Azzardano abbinamenti con il pesce locale ma riescono a preparare creazioni poetiche dal gusto equilibrato. Preparano il pane ed i grissini fatti in casa serviti con un delizioso burro alle acciughe, ottimo e abbondante il crudo sale e olio, favolosi i gamberi rossi con crema di nocciole, ancora i mezzi maccheroni con cozze e brodetto di pesce al pecorino e fave, eccezionale le mazzancolle con fois grois a porto. Persino il caffè è una goduria, servito con piccola pasticceria. Bravi davvero!
Visitatore4/5
26/02/2020
Ottimo il locale, seppur piccolino. Portate ricercate di pesce. Forse abbondano con i tipi di pane appena sfornati, ma nel complesso ottima cena.
Visitatore5/5
19/02/2020
Consigliato e pieno onore al merito In posizione strategica vicino al Minicipio e a Bastianelli Qualità e servizio caratteristiche naturali Piatti eccellenti tradizionali e rivisitati Pesce fresco sempre Da provare e confermare Prezzi adeguati alla qualità
Visitatore5/5
18/02/2020
Ci sono poche parole per descrivere il lavoro fatto in questi anni da Marco, proprietario e chef, nonché amico. Lascio alle foto il giudizio.
Visitatore5/5
13/02/2020
Ambiente indoor carino, caldo con pochi coperti. Il dehor non mi ha esaltato, meriterebbe una maggiore cura dei dettagli, visto che per il resto il posto merita. La proposta dello chef con diverse soluzioni di degustazioni è accattivante. Opto per la carta con un antipasto di ceviche di fragolino su letto di lenticchie e latte di cocco, a seguire trenetta lupini e bottarga con mandorle, a chiudere Wellington di tonno. Ottimo l’antipasto, buone anche le trenette anche se mi è mancata la consistenza croccante della mandorla (e a gusto personale avrei tirato via la pasta un minuto prima). Bel l’idea il Wellington di tonno. In generale cucina di livello con grande cura dell’estetica. Bella anche la carta dei vini. Il servizio merita doppio plauso per la professionalità dei ragazzi, preparati a dovere sui piatti, e sull’attitudine positiva: belli sorridenti il che non è mai scontato. Conto giusto considerando l’ottimo livello della cucina. Posto ideale per una cenetta in coppia.
Visitatore5/5
09/02/2020
Ottimo è dire poco! Cibo di qualità, sapori eccellenti e personale super disponibile. Prezzi sicuramente non economici ma giusti in rapporto alla qualità e al servizio. Consigliatissimo!
Visitatore5/5
08/02/2020
Dopo anni torno a dare il mio parere, tutto bellissimo, servizio molto preciso e perfetto, il cibo è un viaggio nel gusto, meraviglioso!
Visitatore5/5
31/01/2020
Ristorante eccellente con pietanze squisite e impiattate benissimo. Personale qualificato , attento e ospitale. Chef di altissimo livello.....per noi 10 e lode😍
Ludovica C5/5
31/01/2020
Solo una parola...divino! Ristorante top massima cortesia servizio eccellente e materia prima di qualità! Chi scrive recensioni negative non sa cosa significa la parola qualità!
Visitatore5/5
31/01/2020
Sono stata a mangiare in questo ristorante ieri con un amico... abbiamo preso il menù degustazione con più di 7 portate... porzioni modeste ma indescrivibilmente gustose...servizio e disponibilità a livelli altissimi, i camerieri sono estremamente professionali e cortesi e ti spiegano minuziosamente ogni portata che ti servono...ogni piatto una goduria per il palato! Ho letto delle recensioni negative su questo posto e sinceramente non ne capisco il motivo, sicuramente questa gente, ahimè, non sa cosa significhi mangiare bene!!!:) L’unica cosa su cui si potrebbe obiettare forse è la parte esterna del locale, infatti da fuori il ristorante non ti da minimamente la sensazione del servizio e della cortesia (da stella Michelin) che c’è all’interno!!! Ci ritorneremo sicuramente!!!:)
Visitatore5/5
27/01/2020
Leggendo anche le mie altre recensioni potreste arrivare vagamente a comprendere quanto riesco ad essere rompiscatole, soprattutto quando si tratta di ristoranti e pasticcerie. C’è sempre qualcosa che non mi sta bene. In questo caso non sono riuscito a trovare UNA ruga in un pasto meraviglioso con un servizio ineccepibile. Per un pranzo di coppia di domenica abbiamo scelto questo ristorante. Per antipasto io ho preso il “baccalà, nduja, spuma di patate, cipolla e paprika affumicata”, la mia compagna il “gambero rosso (che era viola in accordo con il pescato del giorno, comunicato dal cameriere prima dell’ordine), zuppetta d’arancio bruciato, semi e zucca alla scapece”. Io ho proseguito con un primo la “trenetta Mancini rucola, mandorle, bottarga e lupini” e lei un “tonno alla Wellington”. Per digerire abbiamo finito con una frittura di pesce e un dolce a testa. Partiamo col sottolineare che visti gli omaggi, le scoperte, la qualità e la quantità, i 137 euro a scontrino lo reputo un prezzo assolutamente basso. Ma partiamo dagli antipasti, il baccalà era cotto a bassa temperatura, sodo, si sfaldava che era una meraviglia, succoso e con un sapore che non sentivo da tempo. Adagiato su questa salsa di pomodoro con la spuma di patate e qualche pizzico di paprika, era un connubbio assurdo di sapore, il dolce del baccalà e della cipolla si accoppiavano all’affumicato della paprika e alla botta di acidità della nduja, che comunque appena accennata non andava a rovinare il pasto. I gamberi, chiaramente crudi, accompagnati alla zucca “marinata” con l’arancia pelata a vivo e la zuppetta d’arancio bruciato erano fantastici, un piatto fresco e dolce incredibile. La pasta... Molti impazziranno davanti ai 18 euro di pasta... Ne vale 30. Ne vale 40. Le trenette, di ottima qualità, erano intorno ai 70 grammi, cottura perfetta, sopra scaglie di bottarga a volontà, un paio di foglioline di rucola (che diciamocelo, in altri posti avrebbe riempito il piatto), le mandorle non invasive e una manciata di lupini, sull’ordine della cinquantina, meravigliosa!!! Il tonno alla Wellington fantastico, con una crosticina di pasta sfoglia fina e croccante, davvero superbo! La frittura. Personalmente quando prendo la frittura che sono già pieno lo faccio per un motivo, testare la freschezza del pesce, perché quando lo si condisce spesso si maschera questo aspetto, ma con la frittura no, col fritto si sente. Nel mio piatto c’erano 3 meravigliose trigliette, buone cavolo, buonissime, con la carne lucida e polposa, 1 calamaro croccante, fantastico e una manciata di gamberi, insomma perfetta. I dolci: Io ho preso una Ganache al cioccolato bianco con lamponi e gelato (di cui non ricordo il gusto), buono, molto buono, forse l’unica portata che non mi ha fatto esaltare, ma nondimeno perfetto, e poi il Tiramisandro, un tiramisù riproposto con del caffè liquido all’interno e del cioccolato caldo rovesciato sopra, accompagnato da una quenelle di gelato alla vaniglia. Bicchiere di vino bianco (meraviglioso, mi sono dimenticato di segnarmi la bottiglia, piangerò 3 settimane per questo erroraccio) e due caffè 137 euro è praticamente un regalo. Ci sarebbe da parlare ancora, riguardo gli omaggi di cui parlavo prima, ma non voglio rovinarvi la sorpresa! Per ultimo ma non meno importante il servizio, ragazzi di mestiere, non improvvisati, sempre presenti, ci hanno fatto sentire coccolati, ma mai invadenti. Lo consiglio, la prossima volta ci siamo ripromessi di prendere il menù Liberamente e farci guidare dallo chef. Grazie davvero ragazzi!
Visitatore1/5
26/01/2020
Osteria.. siamo entrati per questo, ma di osteria non c era proprio nulla. Prezzi eccessivi per quello che ti danno, porzioni misere. Abbiamo mangiato giusto la pasta, siamo andati via e ci siamo fermati da Gepagi per la fame che avevamo! Per carità mai più.
Visitatore1/5
24/01/2020
Siamo stati qui per una cena di compleanno. Il cameriere viene al tavolo a prendere la comanda senza un taccuino o comunque qualcosa per annotarsi i piatti. Il risultato è stato un vero disastro. Arriva solo uno dei due primi ordinati che doveva uscire in corrispondenza dei secondi. Lo abbiamo fatto notare e dopo aver fatto a scarica barile ci hanno detto: “lo prepariamo ora”. Ovviamente non potevamo aspettare che il resto freddasse o mangiare prima i fritti e poi la pasta. Inoltre la qualità del cibo l’ho trovata pessima anche in confronto alle volte scorse. I crudi non erano freschi, il servizio pietoso. La piccola pasticceria è stata portata a tutto il ristorante tranne a noi, nonostante ci fosse la torta (a sorpresa) hanno provato a farci prendere il dolce, una volta uscita non hanno messo la candelina anche se lo avevo ricordato. Su un conto di 352 euro non è stato apportato un minimo sconto per scusarsi degli inconvenienti. Sicuramente non torneremo.
Visitatore2/5
23/01/2020
Molto bella la location, nonostante le dimensioni ridotte del posto siano eccessivamente piccole. Il servizio cortese, la qualita’ dei prodotti certamente alta, non e’ in discussione. Ma la quantita’ del cibo e’ veramente eccessivamente ridotta. Va bene l arte della cucina, va bene “degustare”, ma pagare 60 euro, uscire dal ristorante ed avere ancora fame... purtroppo fa decadere tutta la magia di cui si parlava sopra. Gran peccato.
stefano v5/5
22/01/2020
Su costrizione di mio figlio sono andato nel ristorante dello Chef Marco Claroni, che mi aspettavo di eta' .....matura. Invece ho conosciuto una persona giovane e molto preparata, come del resto tutto il personale, molto cortese ed attento anche ai minimi dettagli. Il cibo e' di ottima qualita', il menu' mai banale ma bensi' mirato e davvero ricercato. Non posso dimenticare il menu' "Libera-mente", speciale e basato tutto su pesce freschissimo. Il pane servito e' molto buono e la carta dei vini non e' estesa ma molto valida. Un ristorante gourmet di pesce, assolutamente da raccomandare!
CHIUDI
CHIUDI