La Brea a Dizzasco: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti La Brea (Dizzasco). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Marco S5/5
07/03/2018
Il silenzio, la cura dei luoghi, il livello della cucina fanno di questo ristorante un luogo esclusivo. Il luogo, il trattamento e la cucina valgono ampiamente il prezzo
Visitatore4/5
26/01/2018
Sono stato a cena con un'amica nel marzo 2017, trovando il locale piacevolmente vuoto. In un atmosfera surreale e con la cameriera a nostra esclusiva disposizione abbiamo mangiato decisamente bene. Locale carino, nulla di elegante, ma piacevole. Non so dare un voto al servizio, posto che, appunto, c'eravamo solo noi, ma sicuramente siamo stati trattati bene. Cibo buono, piatti tradizionali, molto ben curati. Prezzo, a mio avviso, un po' alto.
Visitatore3/5
07/09/2017
Siamo stati a cena in questo ristorante a fine agosto. Bellissima ambientazione in un giardino curato e accogliente, con arredi e particolari che lo rendono romantico e intimo. La carta non offre una grande scelta, soprattutto per quanto riguarda i secondi, e la lista dei vini è un po' spiazzante, con un vino qua e uno là, per regioni sparse (ad esempio, solo un Chianti per la Toscana, ecc). Portate abbastanza buone e ben presentate, con porzioni corrette. Migliorabili i primi che abbiamo scelto (pizzoccheri e soffiatelli speck e finferli). Solerte e cortese il servizio.
Visitatore4/5
20/08/2017
Sono stata oggi con la mia famiglia a pranzo in questo bel ristorante. Mi dispiace non averlo mai provato prima. Il giardino è molto bello e curato così com'è curata la mise en place. Ottimo e vario il menù, altrettanto la carta dei vini. noi abbiamo provato tre antipasti, un primo (risotto giallo ai funghi spettacolare) due secondi due dolci e due caffè. Acqua e una bottiglia di Otello Ceci conto euro 133 Forse un po caro il coperto (3 euro) ma pane fatto da loro davvero buono. Ottime materie prime, ci torneremo sicuramente. Consigliatissimo
silvia m4/5
07/08/2017
Ci siamo recati in questo ristorante perché di passaggio e in fuga dal caldo delle città. È stata veramente una piacevole sorpresa; abbiamo cenato in veranda...tutto veramente buono e curato nei dettagli. Da riprovare!
Visitatore4/5
05/08/2017
cenetta a lume di candela in una bella location,servizio curato, personale affabile,cibo buono ben presentato,conto in linea con la bella serata. Consigliato
Giulio P5/5
29/07/2017
Bella costruzione del primo novecento ristrutturata con cura dei particolari, giardino senza un filo d'erba fuori posto, accoglienza da parte del proprietario gentile e professionale, carta interessante e non scontata: si ha subito l'impressione che la serata sarà da ricordare. In effetti tra gli antipasti provati, battuta e tortini di cipolle e di anitra davvero ottimi ed abbondanti. Ancora ottimi i pizzoccheri , ma davvero notevole il risotto giallo au porcini. Dolci in linea, sopra tutti le frittelle di mele. Vino di qualità anche a prezzi contenuti. Non mancava nulla, frescura e relax compresi, per una bella serata con amici che ci hanno ringraziato calorosamente per la scelta indovinata. Da rifare
Visitatore5/5
23/07/2017
Bella serata estiva , posto accogliente . Ottima cucina , ottimi ingredienti lavorati con passione , ottimo servizio . Grande Walter !!!
Visitatore5/5
03/07/2017
Sono stato in questo ristorante a pranzo con amici e solo la location merita tantissimo! La specialità del ristorante sono i pizzoccheri fatti in casa ma come antipasto merita sicuramente lo strudel di cipolle di Tropea...per secondo ho mangiato un filetto di manzo argentino con pancetta...uno dei migliori mai mangiati in assoluto! Ottimi i sorbetti prodotti direttamente da loro. Consiglio al 100%
Visitatore4/5
30/06/2017
Ristorante molto carino, intimo. Servizio accogliente e professionale, piatti buoni e curati. Nulla da rimproverare.
Visitatore4/5
28/05/2017
Una domenica di maggio per festeggiare il compleanno della mamma ottantenne abbiamo (3 adulti e 2 ragazzi) organizzato una gita fuori porta sul lago di Como con visita a Villa Carlotta (Tremezzina ) e successivo pranzo al ristorante La Brea. Tralasciando la visita "artistica" a Villa Carlotta concentriamoci sul ristorante. Il ristorante si trova poco lontano da Villa Carlotta (10-15m di macchina) in località Muronico. Per arrivarci bisogna lasciare la statale 340 e andare verso l'interno della Valle Intelvi. Arriviamo in anticipo rispetto l'orario fissato. Dall'alto del parcheggio si può scorgere il lago. Il titolare ci accoglie con grande cortesia e ci fa accomodare nel giardino fresco e molto ben curato. Si respira pace e tranquillità e neanche ci accorgiamo che all'interno si sta festeggiando una, presumo, comunione. Ci viene servito, come omaggio, un tortino di verdure di pasta fillo. Il servizio per tutto il pranzo è estremamente cortese e attento. Ad esempio, mentre discutiamo se prendere come primo un risotto, veniamo avvertiti che la comanda può essere fatta anche per un singolo commensale. Avendo comandato, come dolce, frittelle di mele alla cannella su crema di vaniglia, veniamo informati che il piatto, essendo fatto al momento, richiede un po' di tempo. Cominciamo con gli ordini. Come antipasti vengono serviti tre "strudel di cipolle di Tropea con salsa al parmigiano" e "una battuta di manzo argentino con insalatina primaverile". Tutti e due molto buoni. Seguiamo con i primi: pizzoccheri fatti in casa, crema di patate e porri con filettini di sogliola e ravioli agli asparagi con scaglie di castelmagno. Anche qua nulla da eccepire: tutto molto buono. Il figlio, amante della carne, prende invece una tagliata di vitello al rosmarino. Non avendo nulla da ridire sul piatto posso immaginare che il piatto gli sia piaciuto molto. Concludiamo con due dolci: un tiramisu e delle frittelle di mele alla cannella su crema di vaniglia. Le porzioni sono consistenti. Consiglio, per le frittelle, di ordinare una sola porzione per due persone soprattutto se arrivate a fine pasto satolli. Relativamente al bere, apprezzabile il discreto assortimento di mezze bottiglie di vino (nella mia famiglia bevo solo io). In conclusione: un pranzo che ci ha pienamente soddisfatti. Se passeremo di nuovo nelle vicinanze cercheremo di fermarci ancora. Prezzi coerenti con l'offerta. L'unico neo, se proprio devo trovarne uno, e che comunque sembra essere un denominatore comune di molti ristoranti, è il prezzo dell'acqua. Tre euro per una bottiglia di acqua forse è un po' troppo. Comprendo i ricarichi sul vino. Faccio un po' più fatica a comprendere quelli sull'acqua. Comunque questo non sposta di una virgola il mio giudizio. Buon ristorante. Andateci
Arianna R5/5
27/05/2017
Piatti molto buoni e di grande qualità. Super consigliato per coppie ma anche per festeggiare con la famiglia qualche occasione importante.
Visitatore4/5
14/05/2017
Abbiamo pranzato in questo locale su consiglio di alcuni amici, e ne siamo rimasti colpiti e usciti contenti. L'accoglienza ahimè non è stata delle migliori, anzi è molto migliorabile. I tavoli sono curati e ben preparati, i piatti erano tutti buoni e gustosi, il posto in sé è veramente degno di nota nonostante non abbia la vista lago. L'interno è un po' da baita di montagna anonima, ma tutto molto curato. Ci torneremo di sicuro perché i prezzi sono nella media di Como, non economico ma neanche sovrapprezzo.
Visitatore4/5
01/05/2017
Cena con amici. Locale curato e atmosfera estremamente piacevole. Piatti curatissini e interessanti. Carta dei vini ottima. Prezzo adeguato
Visitatore4/5
12/04/2017
"A Muronico, là dove la Val d’Intelvi si dischiude sopra il lago di Como" è stato riaperto il ristorante “La Brea”, con la stessa gestione che lo aveva già reso conosciuto e apprezzato anche oltre i confini della provincia e d'Italia. Il nome “La Brea” fa riferimento alla tradizione contadina locale: nel dialetto della Val d’Intelvi significa infatti “la gerla”, cioè il contenitore a spalla che serve per trasportare il fieno." Ci sono stato recentemente seguendo l'autostrada da Lugano a Como proseguendo poi per la nuova strada al lago e, da Argegno, la Valle d'Intelvi . Si può anche arrivarvi da Maroggia, Lanzo e la Valled'Intelvi scendendo poi verso il Lario. La specialità della casa è la sella di capriolo alla Baden Baden. In autunno si assaggia la cacciagione, ravioli di zucca, petto di fagiano, lumache oppure, in primavera, foie gras con le marmellate, tagliolini con scampi e code di gambero, salmerino al burro con crosta di pistacchi; per finire selezione di formaggi della alpi lariane e le frittelle di mele alla cannella su crema di vaniglia. Durante la cena abbiamo assaggiato il famoso Domasino della Sorsasso, vitigno salvato dal senatore Gianfranco Miglio. Con il dessert un Passito di Pantelleria. Il ristorante è suddiviso in quattro sale, ognuna differente nel suo stile e nelle sue dimensioni: la Stube, la Sala del Camino, la Sala Inferiore e la Sala Superiore più una saletta chiamata “l’angolo degli Innamorati” gettonatissima per S.Valentino. All’esterno vi è un grande giardino, uno spazio armonioso e fresco che in estate assicura momenti di vero relax: è suddiviso su tre livelli, e offre un’atmosfera intima e riservata.
Visitatore5/5
27/03/2017
Locale semplice ma molto curato nell'arredamento, il menu' propone vari piatti sia di terra che di mare, la cucina e' di alto livello, buonissimi i pizzoccheri, ma anche tutto il resto !!!! ottima la lista dei vini e sicuramente da provare le loro frittelle di mele.
Visitatore5/5
14/03/2017
Ho cenato con la mia fidanzata, cibo di ottima qualità, in particolare il risotto ai funghi ed il filetto con la pancetta, piatti molto eleganti soprattutto i dolci, rapporto qualità prezzo giusto. Presente anche menu' per celiaci.
Visitatore3/5
12/03/2017
mi sono recato in coppia una sera, con cena a tema ( pesce di mare ) veramente mi sarei aspettato di più , bello il posto il cibo così così ,
Visitatore4/5
04/01/2017
Location carina. Noi abbiamo mangiato in una piccola saletta con il camino addobbata in stile natalizio. Fantastico l'antipasto con salumi vari, tortino di cipolle, paté foie gras ecc., buono il primo e molto buona la sella di capriolo. Vasta scelta di ottimi vini. I prezzi sono medi alti e naturalmente variano anche in base al vino che si ordina. Da provare!
Visitatore5/5
15/12/2016
Ci siamo ritornati con 2 posti in piu`..sistemazione accanto al camino..ci siamo immersi in un festival di Pizzoccheri,gnocchi al ragu`di lepre,polenta e non poteva mancare la sella...non sarà esteticamente bello da vedere o il massimo del galateo ma ogni persona ha assaggiato quanto ordinato da ognuno..tutto passato a pieni voti..stavamo prenotando per il 26.12 ma il locale sfortunatamente è chiuso.