Trattoria Biasini a Carpaneto Piacentino: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti Trattoria Biasini (Carpaneto Piacentino). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore5/5
09/04/2019
Storica Locanda a gestione familiare da scovare tra i colli piacentini, tra verde e splendidi borghi antichi. Qui la natura la fa da padrona. Piatti semplici, nostrani e il cibo che mangerete, ovviamente a chilometro zero, non può che provenire dalle campagne intorno la trattoria Biasini. Piatti di una volta, cucinati in maniera esemplare con anni di passione e dedizione. Si parte con l’antipasto di salumi, composto da culaccia (FAVOLOSA) prosciutto crudo, pancetta, coppa e salame, accompagnati da una coloratissima giardiniera. Noi di primo abbiamo ordinato delle tagliatelle fatte in casa ai funghi porcini, ma si poteva scegliere anche tra i classici pisarei e fasò, i tortelli alle erbette e gli anolini in brodo. Come secondo abbiamo ordinato del pollo alla cacciatora e della faraona. Un trionfo di sapori e di gusti. I secondi vanno ordinati quando si prenota il tavolo, perché la gentile locandiera passa ore ai fornelli tenendo molto in considerazione la cottura e la qualità della carne stessa. Una cosa rara di questi tempi. Il vino è prodotto dalla famiglia Biasini; noi abbiamo provato sia il Barbera mandorlato semidolce sia il Barbera secco (comprandone anche due alla fine). Dolci della tradizione locale molto buoni. Alla fine per digerire fatevi una bella camminata tra i colli stupendi nei dintorni. Vi si aprirà il cuore dopo questo buonissimo pranzo.
Visitatore5/5
22/03/2019
Chapeau. Cena piacentina come si deve, da Marco Biasini. Mi viene da dire “Mamma mia”. Salumi super. Nulla da aggiungere. Siamo all’università. Pisarei e faso della tradizione, soffici tortelli, gustose tagliatelle ai funghi e anolini ripieni di formaggio con brodo delicatissimo. E poi la Regina della trattoria: l’anatra. Buona anche L’insalata verde. Vino della casa mandorlato, per una volta il vino di casa è pieni voti. Insomma se non siete mai venuti vi siete persi una cosa da urlo.
Visitatore4/5
24/02/2019
Un locale semplice ma molto accogliente. Pochi coperti ed un personale gentile e molto presente senza essere invadente. Le pietanze sono poche ma la cucina è genuina e i prodotti di qualità, sono come i proprietari senza fronzoli e di sostanza. Prezzi giusti. Ci torneremo perché merita. Unica pecca il bagno..... Non commentabile.
Visitatore3/5
21/02/2019
Sono stato a cena con 12 colleghi! ...trattoria a km. 0 tutto molto buono dall’antipasto al dolce, vini compresi. Locale con pochi tavoli... quindi in caso prenotate!! porzioni molto misere...! a mio parere con una tavolata di 13 persone bisognava organizzarsi meglio... abbiamo praticamente fatto una sorta di degustazione piacentina...! Contando che non abbiamo mangiato tantissimo Pensavamo di spendere qualcosina meno!
Visitatore5/5
08/02/2019
Siamo già stati in questo locale diverse volte e la conferma della qualità dei prodotti e delle portate è eccellente. Ambiente tipicamente da osteria familiare e accogliente. Salumi dai vecchi sapori, i prime della casa come una volta, faraona arrosto sublime. Vino casereccio servito nella scodella come ai vecchi tempi. Un complimento alla signora cuoca sempre dolcissima. Come non tornarci? Una meta sicura.
Visitatore5/5
12/11/2018
Anatra più buona del mondo e anche il resto non scherza ... fanno ancora tutto loro compreso il vino che è buono! Il conto è onesto ma dopo l’anatra i soldi saranno il vostro ultimo pensiero
Giovanni F4/5
14/08/2018
Trattoria in collina con cucina semplice genuina e gustosa. Piatti tipici piacentini che pur essendo del posto, mi piace assaporare lì perché fatti come da tradizione. Vino di produzione propria, Ottimo!
Elisabetta M5/5
12/08/2018
Sono ormai trent'anni che frequento questa osteria e sono sempre stata soddisfatta ottimo salume primi insuperabili e secondi buonissimi il tutto accompagnato da un ottimo vino di loro produzione... E poi che dire di Marco e la signora Maria??? Semplicemente unici sempre cortesi e gentili ritornare da loro in un ambiente così familiare ti fa bene al cuore. Una nota di super merito anche a Ivana instancabile è bravissima collaboratrice.... Insomma adoro adoro adoro.
Umberto T1/5
19/07/2018
Salume pessimo, giardiniera e pisarei nella norma, galletto alla cacciatora servito in vassoio d'acciao con intongolo super unto, vino nella norma, grappa barricata non buona e conto, per il rapporto qualità/prezzo, esagerato.
Visitatore5/5
24/06/2018
Con 10 amici sono stato a cena il 22 giugno. Anolini senza brasato ma con ottimo parmigiano come piacciono a me . Anatra e faraona cucinate in modo superbo al forno . Pelle croccante e carne tenerissima . Personale gentilissimo. Se volete mangiare bene nella tradizione piacentina la trattoria Biasini è il posto giusto .
Visitatore5/5
18/06/2018
Visito spesso questa tipica trattoria sui colli Piacentini a gestione famigliare. Prenotazione obbligatoria in quanto al momento di prenotare vi verrà chiesto tassativamente di scegliere, eventualmente, i secondi della casa. Già dal paesaggio che si nota per arrivare alla location si intuisce un senso di rilassatezza e armonia che circonda tutta la zona. Consiglio di fermarsi verso ore tramonto per ammirare l’intera vallata circondata dai filari di vite. All’arrivo vieni accolto calorosamente dal proprietario di casa che ti fa accomodare nel patio di ingresso, intimo e grazioso per cenare all’aperto. Si inizia la cena con i classici antipasti piacentini d.o.p.: culaccia, coppa, pancetta e salame accompagnati da un’ottima giardiniera esclusivamente fatta in casa. Ottimi salumi, non per niente salati. Le fette dal colore vivo, di un rosato acceso, pochissimo grasso nella parte interna, mentre invece spessa striscia di grasso attorno sinonimo di qualità. Per quanto riguarda i primi potrete scegliere tra: tagliatelle ai funghi porcini, pisarei, anolini di formaggio e tortelli. Abbiamo optato per i classici ed intramontabili pisarei e per gli anolini in brodo. Sublimi e gustosi, niente da aggiungere. I secondi, come già spiegato in precedenza, vengono concordati al momento della prenotazione telefonica tra il pollo alla caccia e la faraona. Noi abbiamo scelto il pollo alla caccia, grande specialità del posto. Per i dolci ampia scelta: tiramisù, torta di ricotta, torta al cioccolato di Vigoleno, torta di mele e sbrisolona. Tutti rigorosamente fatti in casa. Abbiamo accompagnato la cena con i loro vini della casa, un Barbera dolce ed uno secco, un’accoppiata vincente per questo tipo di cene. Lo consiglio vivamente.
Visitatore4/5
26/05/2018
Piacevole serata sui colli Piacentini. Location accogliente, cucina dai sapori antichi, molto buoni gli affettati e i primi, eccezionale il galletto alla cacciatora. Vino locale che si lascia apprezzare. Ci torno sempre volentieri, nonostante i 50 km che devo fare per arrivarci.
Visitatore5/5
18/05/2018
Andato con famiglia una domenica inizio maggio, accoglienza molto calda, abbiamo iniziato con un vino bianco frizzante di loro produzione, poi antipasti di salumi ottimi e giardiniera fatta dalla cuoca Maria. Mangiato tre primi spettacolari tutti preparati a mano, poi due buoni secondi, il tutto con vini rossi di loto produzione e terminato con torte casalinghe. Prezzo sui 30 euro a persona, strameritati. Ci torno con gruppo di amici Domenica 20 maggio perché vogliamo replicare. Consigliatissimo
Visitatore4/5
07/04/2018
Già trovare questa trattoria è un’impresa. Il navigatore non serve, ignorandola. Quando arrivate al ristorante Belvedere dalla grande insegna, prendete a sinistra e dopo poche centinaia di metri troverete la trattoria. Il parcheggio è quello che è, ma se arrivate presto potrete parcheggiare all’interno del cortile, attenti a non ostruire porte e passaggi. Il locale è limitato D una sala al piano terra. Se fa freddo, non sedetevi davanti alla porta, perché le correnti alle frequenti aperture sono fastidiose. Bene, se ora siamo arrivati e comodamente seduti dedichiamoci al menù. Buoni gli antipasti con giardiniera saporita e rustica. La specialità del posto però sono i pisarei, ottimi, mentre i tortelli, pur gustosi e sapidi, a mio parere sono a pasta troppo spessa che rende le trecce poco soffici. Io ho poi preso una buona faraona, arrosto, che sembrava ruspante. Le Orte sono in genere crostate o comunque fatte in casa. Il prezzo tanto ragionevole d rendere notevolissimo il rapporto qualità/prezzo, appunto. Servizio familiare, gentile ed attento. La cuoca gira tra i tavoli e ribadisce il suo controllo su sala e cucina.
Visitatore5/5
05/04/2018
Questa è la TRATTORIA per antonomasia, condotta con sapienza e tradizione . Una grande cuoca che propone pietanze che sempre ti stupiscono piacevolmente, cibo che ti ricorda tempi passati.Consiglio caldamente, la prenotazione è d'obbligo. Atmosfera d'altri tempi.
Visitatore4/5
23/03/2018
Questa trattoria è nei miei ricordi da sempre perché era sosta immancabile sulla via del ritorno verso la pianura,per concludere giornate passate con mio padre a raccogliere funghi o castagne. Quando posso ci ritorno volentieri ad assaggiare i buonissimi salumi,così come la cucina casalinga e sincera con le tipicità piacentine,i vini genuini.
Visitatore4/5
14/03/2018
Locale carino, personale molto gentile. Menù tradizionale e gustoso. Buoni i salumi. Il rapporto qualità- prezzo è decisamente buono. Confermo il fatto che al momento della prenotazione venga chiesto cosa si desideri mangiare come secondo. La cosa è comprensibile: i posti a sedere sono pochi, le proposte tra cui scegliere tante e la cuoca, fortunatamente, non vuole servire pietanze riscaldate! E, infatti, le carni (nel mio caso faraona e anatra) sono ben cucinate, risultando tenere e appetitose . Unico piccolo appunto... forse si potrebbero usare meno "grassi" per facilitare la digestione... Tornerò sicuramente.
Visitatore4/5
23/02/2018
Per caso non ci si arriva. E' il passaparola tra gli amanti della buona e tradizionale cucina che ci porta a "Case Biasini". La prenotazione è obbligatoria e la premessa è che al momento della prenotazione bisogna dire quale secondo tutto il tavolo intende gustare. Può sembrare una stranezza ma è la massima garanzia di qualità e freschezza: la cuoca cucina appositamente per il cliente, preparando il "piatto forte" con dovuto anticipo. Noi abbiamo scelto il coniglio e devo dire che era favoloso. Il locale è piccolo (se necessita c'è una seconda stanza al di là del cortiletto), semplice, alla buona. La cucina è tutta nelle mani della titolare mentre della sala se ne occupa il figlio. E' tutto rigorosamente a km0, compreso il loro vino. Antipasti di salumi ricchi e saporiti, buoni i primi, fantastico il secondo. Il prezzo giusto.
Visitatore4/5
26/01/2018
Trattoria alla buona, conduzione familiare, pochi coperti. Piatti tipici della tradizione, vino di produzione propria, personale molto cortese, prezzo giusto: consigliato se volete mangiare bene e sentirvi a casa vostra!
Visitatore3/5
24/08/2017
Siamo andati in 4 un venerdì sera, c'erano tante persone e perciò mi sono ancor più stupita di ciò che era successo al momento della prenotazione: ci è stato chiesto di indicare tra 4 piatti che cosa sceglievamo di secondo; ho girato più di mezzo mondo ma una richiesta simile non mi era mai stata rivolta! È finita che 2 di noi non sapendo 3 giorni prima se dopo antipasto e primo avrebbero preso il secondo sono rimasti all'asciutto perché non avevano indicato niente. A me pare un modo di procedere un po' assurdo e stravagante. Le dosi dei patti comunque sono piuttosto scarsine anche se la qualità è buona. Il fatto di dover indicare con anticipo il secondo che si desidera è molto condizionante e francamente, in una trattoria, piuttosto incomprensibile.