Ristorante Macelleria Motta a Bellinzago Lombardo: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti Ristorante Macelleria Motta (Bellinzago Lombardo). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore2/5
15/03/2019
Cibo STUPENDO. Conto CARO. Però se mi fai spendere 390€ in quattro e mi siedo alle 21 non mi incalzi per mangiare velocemente, senza chiedermi se voglio un dolce, per portarmi un conto non richiesto alle 23.00 perché vuoi andare a casa. Da maleducati, non siamo a fare un pranzo di lavoro. E dopo che te lo si fa notare non mi incalzi spegnendo luci e riscaldamento per mandarmi via. E aggiungo che se ti chiedo la ricevuta mentre sto uscendo non mi devi guardare male. Quindi: per mangiare bene ok, ma non per godersi di una serata di livello. Sfamatioio
Visitatore5/5
04/03/2019
Era da parecchio tempo che pensavamo di andare a provare il Ristorante Macelleria Motta, finalmente abbiamo colto l’occasione e siamo andati a cena il giorno di S. Valentino. Anche se la posizione non è delle migliori, il locale all’interno è molto accogliente, luminoso e arredato a tema; subito all’ingresso vi è una vetrina con esposti dei quarti di bue appesi (peso medio 1000 kg!), di fronte abbiamo la zona griglia e proseguendo lungo il corridoio ci sono le due sale. Parcheggio interno riservato per i clienti. Su tutti i muri sono appese vecchie fotografie che raccontano la storia della macelleria e della famiglia Motta, si respira “aria di tradizione”, di un qualcosa che è stato creato e tramandato nel corso del tempo… Una volta seduti, il personale di sala ci ha subito illustrato le particolarità dei vari piatti presenti nel menù, abbiamo quindi optato per un risotto allo zafferano con crema al midollo e polpette di ossobuco (io) e filetto di cuore cotto a bassa temperatura con riduzione al porto (mio marito), a seguire poi abbiamo preso un controfiletto con salsa ai piselli e insalatina tiepida con sedano, arancia e olive e un fegato in 3 “versioni” (filetto soffice con riduzione porto e fruit passion, patè su cialda con marmellata di arancia e cubetto scottato con panatura di granella di nocciole). Il tutto accompagnato da due calici Dolcetto e due bottiglie di S. Pellegrino. Per concludere due caffè serviti con gli omaggi di biscottini e cioccolatini di produzione propria. Che dire, il cibo è OTTIMO, di alta qualità e cucinato alla perfezione. I piatti sono senza dubbio molto interessanti e particolari, quantità assolutamente abbondanti, si ha la possibilità di provare alcuni tagli di carne e frattaglie che non si trovano sempre in giro per tipologia e soprattutto per qualità elevatissima. Su tutti, e anche per restare in tema di Innamorati e S. Valentino, il cuore di bue cucinato con tanta tecnica e sapienza e che, dietro una solo apparente semplicità, nasconde una intensità di gusti e consistenze sorprendenti. In tal senso molto consigliati i piatti a base di frattaglie ed in generale di tagli “poveri” o comunque meno usuali anche se, sbirciando i tavoli limitrofi al nostri, abbiamo potuto intuire che sono assolutamente ottimi anche le paste fresche, gli antipasti (taglieri e tartare) e chiaramente i tagli più “ricchi” di bue (costato e “bisteccone”). Ben rifornita anche la carta dei vini così come di potenziale interesse anche la parte dei dessert da noi però soltanto vista in lontananza per via della felice sazietà raggiunta… Il servizio è stato ECCELLENTE, preciso e veloce, i ragazzi e le ragazze di sala erano tutti assolutamente preparati, ci hanno saputo consigliare e spiegare in modo dettagliato le varie preparazioni. Conto: 120 euro con piccolo sconto, prezzo assolutamente adeguato alla qualità del servito e del servizio. Nel complesso un ottimo posto nel quale torneremo sicuramente in futuro e che ci sentiamo di consigliare vivamente a tutti, siamo rimasti veramente colpiti, ancora complimenti alla famiglia Motta e a tutto lo staff!
Visitatore4/5
02/03/2019
stato oggi in questo locale incuriosito dalle recensioni.. locale bello soprattutto all'entrata.. la sala un po anonima... personale giovane ma gentile e preparato.. mangiato la tartar, carne buona condita bene.. poi un fritto di frattaglie.. ottime..magari qualcosa in più visto il costo..dolce buono.. pure la piccola pasticceria che servono col caffè.. a mio avviso il conto è stato un po eccessivo
Visitatore4/5
02/03/2019
Pranzo ottimo a base di eccellenze di carne /maiale e manzo Frollatura ottimale e spiegazione, consigli e consegne piatti impeccabili ! Ci ritorneremo di sicuro !
Visitatore3/5
24/02/2019
La valutazione di questo posto andrebbe rivista, ma certamente in base all’esperienza fatta non lascia un ricordo entusiasmante. Sicuramente si respira un’aria di grande cultura della carne e tradizione quasi secolare sulla materia. Fin qui, su materie prime e tradizione molto bello, poi quando si entra nel campo della ristorazione entriamo nelle aree di grande miglioramento, le tartare non avevano condimenti all’altezza, ed i primi molto cari non meritano il prezzo richiesto, per finire la lista dei dolci molto risicata. Personale in sale devo dire molto cortese, paziente e simpatico, ma alla fine un conto da 350€ per quattro adulti e due bambini mi sembra troppo alto.
Visitatore5/5
16/02/2019
Carne di altissima qualità che si scioglieva in bocca. Ho apprezzato tutto, dall antipasto al dolce. Prezzo medio alti. Da provare assolutamente.
Visitatore5/5
13/02/2019
Abbiamo sentito nominare questo locale varie volte e siamo stati contenti di essere finalmente arrivati. Il pranzo è stato ottimo, la carne era cotta alla perfezione e con porzioni generose. L'ambiente accogliente con un servizio competente. Il conto assolutamente corretto rispetto alla qualità e alla quantità offerta.
Visitatore5/5
13/02/2019
Avendo conosciuto, in un altro contesto, il titolare Sergio Motta, sono andato per ben due sabati consecutivi in questo tempio dove la carne viene curata e gestita al pari di un fiore raro o una gemma preziosa. Parlo principalmente ai milanesi ... dopo aver provato i tantissimi ristornati "argentini" che oggi Milano offre quasi in ogni via (sich!) ... prendete l'auto e in 25 minuti confrontatevi con la ciccia piemontese. Comodo parcheggio in corte, locale luminoso e arredato con gusto semplice e simpatico, in entrata le prelibatezze in ambiente termico a vista, personale preparato e molto attento, menu misurato e cantina adeguata. Suggerimenti? a vostro piacimento e quello che vi ispira al momento. Sicuramente la tartare, l'hamburger, la fiorentina con frollatura 60 giorni (!!!) i bolliti. Il prezzo indicato sul conto finale, per chi "mastica" e conosce i prezzi della materia prima, è assolutamente in linea con il mercato. Suggerimento personale: la prima volta andateci a pranzo, al termine della vostra esperienza proseguite per Inzago (a circa 4Km) e tuffatevi nella macelleria vera e propria, tempio nel quale Sergio e i suoi macellai vi faranno continuare a comprendere l'amore che questa storica famiglia ha investito nel proprio lavoro. Lo saprete leggere nei loro occhi!
Visitatore4/5
09/02/2019
Ho voluto provare l’esperienza di Mangiare dal mitico Motta. Carne cruda eccezzionale, così anche i primi, ma la bistecca non mi ha convinto, c’erano dei tagli molto duri e cotti troppo per una cottura media. La prossima volta proverò un taglio più tenero frollato dall’artista.
Visitatore5/5
21/01/2019
Il ristorante mi ha colpito ancora prima di entrarci grazie alla cortesia del personale che ha fin da subito dimostrato di essere preparato, cordiale e gentilissimo perdonandomi il ritardo fatto di un'ora dalla precedente prenotazione alle ore 21. Arrivati, il ristorante era quasi vuoto (hanno tenuto aperto solo per noi). Prelibati i piatti dello chef e soprattutto molto ricercati e rari dato che certi ingredienti e certi piatti della tradizione stanno pian piano scomparendo. Ottimo il vino, bellissima location, originalissimo l'arredamento e il mix griglia veramente eccezionale. Un ristorante della tradizione rivisto in chiave moderna. Un'idea geniale, evoluta bene di cui ogni italiano dovrebbe solo ringraziare ed essere fiero dell'ottima qualità dei prodotti che la nostra terra riesce a creare. Complimenti!
Ilaria B5/5
19/01/2019
Una cena tra amici andata alla perfezione. Servizio ottimo, ottima cantina dei vini, personale cordiale e GIOVANE, cucina buonissima e la carne è davvero ottima. Tanta diversità di tagli, di cotture e di frollature. Da evidenziare il fatto che si possono trovare piatti ormai quasi scomparsi come la frittura di frattaglie che ho trovato ottima. Un ristorante ottimo.
Visitatore3/5
18/01/2019
E'la seconda volta che ceno con amici in questo bel posto fuori Milano (pochi minuti di tangenziale), in una cascina ristrutturata con un comodissimo parcheggio. Ambiente tranquillo e sobrio, con carne in bella vista (se siete vegetariani, davvero, lasciate stare...) Non è una recensione "facile", perchè per la seconda volta all'eccellenza della carne si contrappone un servizio "così così". Per intenderci, la carne è ottima, si respira passione e qualità, e i prezzi sono allineati a questo concetto. A mio avviso carenti gli antipasti, manca un po'di diversità, soprattutto se si vuole stare fuori da Tartare e Salumi, c'è davvero poco per cominciare Ovvio, la carne la fa da padrona, tanti tagli, selezionati, particolari, alcuni per intenditori, ma qui il primo punto sul servizio. I camerieri non la valorizzano, pochi consigli sbrigativi. C'ero stato tempo fa di sabato, ho dato una seconda chance in settimana, ma le cose sono peggiorate. Dolci medio-buoni. Non commento sulla cantina perchè non bevo vino e non mi importa un granchè, ovviamente. Tornando al servizio, un responsabile di sala competente ma quasi infastidito dal servizio: pochi consigli, veloci. Ho dovuto quasi discutere animatamente perchè rifiutava di servirmi un filetto "ben cotto": sarò padrone di scegliere la cottura della carne che mi aggrada, rinunciando alla morbidezzap er il sapore? Non ci siamo, discussione infinita e polemica per avere un (ottimo) filetto (non tanto ben....) cotto. Qualunque chef che cucina carne sa prepararla ben cotta, se agli ospiti così piace... Il resto del personale davvero Junior, non in grado di consigliare, guidare, butta i piatti un po'li di fretta, per ogni cosa deve "chiedere in cucina".... Non fa una bella impressione. Sbaglio sui dessert, cambia gli ordini. Il paradosso: cena completa, un amico a dieta ordina "una pallina di gelato" per farci compagnia coi dolci, e con fare solenne il cameriere ritorna che, no, non è possibile servire solo una pallina, ma almeno due..... Altrimenti non è nemmeno mezza porzione. REALLY????? figura becera, sogghignando accettiamo le due palline "cioccolato & nocciola", e se ne torna con due palline nocciola, senza chiedere, perchè avevano finito il cioccolato - così dice - e forse avevano finito il tempo da dedicarci? Non so, si potrebbe "tirare fuori" molto di più da questo ristorante con un servizio più attento, preparato, all'altezza della qualità
Visitatore5/5
16/01/2019
Ho cenato lunedì sera con mia moglie. Abbiamo scelto il bollito misto. Davvero ottimo!! proposto al carrello da una molteplice varietà di tagli serviti in porzioni abbondanti con giardiniera, mostarda e le tradizionali salse previste per questo tipo di piatto. Molto apprezzati gli assaggini e la piccola pasticceria offerti dalla casa. Il titolare ed il personale di sala si sono dimostrati molto gentili e premurosi , carta dei vini varia e curata. Rapporto qualità prezzo ragionevole considerando la buona qualità dei prodotti. Consigliatissimo!
Visitatore4/5
15/01/2019
Locale degno della metropoli, eppure lo trovate qualche chilometro fuori Milano. La distanza vale la pena di essere percorsa per l'assortimento di bolliti che questo luigo offre, oltre ad un eccellente assortimento di carne alla brace. Da rivedere magari.....a cena!
giovanni c4/5
11/01/2019
il locale è ampio ed accogliente, tavoli con spazio tra gli ospiti, personale gentile e premuroso, buona la presentazione di piatti, menù tipicamente di carne, buona la qualità, buona anche la carta dei vini, conto, alto ma tutto sommato congruente
Visitatore1/5
01/01/2019
Una delusione totale. Da Sergio Motta, titolare della celeberrima macelleria, non ci si aspettava certamente una catastrofe tale. Premetto che io e la mia famiglia lo abbiamo provato due volte, per dare una seconda possibilità. Entrambe le volte un’esperienza davvero negativa. Locale arredato senza nessun gusto. carne fredda, grassa e nervosa. Dolci catastrofici (la meringa talmente dura da essere immangiabile e la crème brûle con una consistenza spumosa mai vista).unica nota positiva Il personale troppo giovane ma volenteroso. Rapporto qualità prezzo da far accapponare la pelle.
Visitatore2/5
29/12/2018
Iniziamo col dire che il locale si presenta molto bene. Veniamo accolti dall’unica persona che ha dimostrato gentilezza e professionalità.. una giovane ragazza bionda. Gli altri (sempre giovani) camerieri probabilmente dovrebbero fare qualche corso relazionale. Spocchiosi e superficiali per non dire provocatori. Se non vi riconoscete fatemelo sapere. E ora parliamo della carne che dovrebbe essere l’eccellenza del locale per una volta che non si presente la solita carne tedesca (infatti ci contavo molto visto che sono piemontese) .. Sono riusciti a rendere insipida e mal lavorata la tartare ... abbrustolito l’esterno di un filetto ... presentato un bollito con qualche parte molto buona e altrettante dire (probabilmente risalenti alla giornata del lunedì dove è prevista cena del bollito ma ieri era venerdì) .. unica nota positiva gli affettati di antipasto. Evidentemente i fasti del passato non sono arrivati ad oggi. Chiudiamo orlando di costi: acqua e caffè e grappe molto alti .. 75 eur a persona buttati via ... sconsigliato
Visitatore3/5
09/12/2018
Il locale avrebbe decisamente bisogno di essere migliorato... nell’arredo, nel tovagliato... perché è molto “ristorante di provincia” e di conseguenza l’ambiente è molto poco accogliente. Peccato perché l’ingresso del locale invece è molto carino, così come la corte interna che però andrebbe valorizzata meglio. Le proposte sono buone e varie, trovo molto valido il lunch menù.
Visitatore4/5
07/12/2018
Da Motta, una volta una semplice macelleria di campagna, si trova un ambiente cordiale con personale cortese e misurato e un menu' evidentemente orientato alla carne sia con tagli proposti alla griglia, sia con i classici bolliti alla piemontese, accompagnati da delicate salsine al verde (proposta senza aglio), al rafano, una giardiniera alla vinegrette e mostarda piccante al punto giusto. Cantina studiata con buona qualità di etichette sia nei rossi sia nelle bollicine. Nei mesi freddi il ristorante si sviluppa in vari ambienti, mentre in estate si gode dei tavoli nell'aia. Avendo testato il locale a pranzo, in un giorno feriale, ottimo anche il menu' con piatto unico, proposto al prezzo di una pizza a Milano. Proprietari affabili e gentili. Locale in ordine, tovagliato semplice ma ben curato. Ristorante che offre qualità e cordialità, da tenere in rubrica e ricordarsi che il lunedì sera, è sempre servito il carrello dei bolliti.
Visitatore1/5
05/12/2018
Era da tempo che sentivamo parlare di questo retrobottega di macelleria destinato a ristorante , con valutazioni contrastanti , ma con un buon giudizio sulla qualità delle carni . Sabato sera io e mia moglie ordiniamo una tris di tartare un costato è un risotto con polpette e da bere un barolo . La tartare servita in modo molto appariscente ma di sapore appena sufficiente e lavorazione grossolana , il risotto stracotto e poco mantecato con le polpette secche fuori contesto , ma sul costato si sono superati , servito a distanza dal risotto di mia moglie e freddo nn tiepido ma freddo , quindi richiamata la loro attenzione lo hanno riportato indietro senza scusarsi dicendo adesso ci pensa lo chef ( ma cosa vuol dire ! ) , riportato al tavolo che mia moglie aveva già terminato di mangiare il risotto e sorpresa delle sorprese era tiepido e duro , carne dura e secca ( l’ho lasciato nel piatto ) nessuna scusa da parte di nessuno , né tantomeno della signora alla cassa ne dal titolare , che alla nostra uscita ha esordito con “buona serata”nn ricordo bene ( sono ancora amareggiato ) ma mi sembra che il conto era sui 90 euro !!