Antica Trattoria Della Badia a Arezzo: leggi le recensioni

Leggi le ultime recensioni riguardanti Antica Trattoria Della Badia (Arezzo). Sluurpy aggrega i voti,valutazioni e recensioni dei principali siti di ranking per fornire ai suoi utenti la migliore panoramica dei ristoranti di loro interesse.

Visitatore4/5
01/04/2018
Bella location ampia e centrale. Preparazione a vista. Piatti gustosi pur se tradizionali.Ottima cantina. Servizio curato e cordiale
Visitatore4/5
23/12/2015
Ristorante in pieno centro ad Arezzo dove si può mangiare sia la cucina Toscana e sia quella Abruzzese. Data la particolarità, consiglio la cucina Abruzzese e di provare gli arrostisci di pecora. Lo consiglio!
Visitatore5/5
09/09/2014
se mangia bene,servizio esclusivo,ottimi piatti tipici aretini e una selezione pregiata dei vini Toscani.Ritornarei ovviamente!
Visitatore3/5
23/10/2013
la location è ottima in quanto si trova tra le strade centrale di Arezzo. Buon cibo...ottimo prezzo ma considerate che ci sono stato tramite groupon...da migliorare il servizio.
Visitatore5/5
11/06/2013
Ottima cucina, piatti curati, menù tipico Toscano ed Abruzzese. Il locale, caldo ed accogliente, si trova in un'ottima posizione... Consigliato!
Visitatore3/5
07/06/2013
Cibo buono.Tipico prendere i famosi "arrosticini" spiedini di carne di castrato o di pecora.Vino buono,dolci pure......unica nota negativa,il tempo che ci mettono per servire.Andate se non avete fretta.Armatevi di pazienza.
Visitatore2/5
10/05/2013
Attratti dall'esotismo delle specialità abruzzesi che spiccano in vetrina, andiamo a cena di Sabato sera e troviamo la sala mezza vuota...La cameriera ci accoglie con una certa scortesia che sarà corroborata durante tutta la serata. Ordianiamo due arrosticini e uno ci arriva sbruciacchiato. Per avere l'acqua che mi ero raccomandato di portare subito per la sete della mia ragazza, sono dovuto alzarmi per il bancone.. Musica di sottofondo tipo dance anni 90, completamente fuori luogo (e brutta in se) e prezzi troppo alti per quel che mangi e nemmeno bassi in assoluto. Insomma, parafrasando una celebre battuta da C'eravamo tanto amati: "Ci sono 233 ristoranti ad Arezzo: AVETE AMPIA SCELTA!".
Visitatore4/5
18/04/2013
Abbiamo cenato sabato sera, usufruendo di un coupon. Accoglienza cortese da parte del capo sala, ci siamo accomodati in un tavolino in disparte, dove la capo sala ha elencato le proposte del giorno. Ottimo antipasto toscano, con calice di prosecco. Pici appetitosi come primo piatto. Per secondo ho gustato un'ottima tagliata con patate saltate; mentre la mia ragazza ha optato per degli ottimi arrosticini abruzzesi. Il tutto accompagnato con un buon vino rosso della casa. Delizioso bis di dolci e cantucci con vin santo. Sicuramente da tenere in considerazione se vi capiterà di visitare la città di Arezzo durante un weekend.
Visitatore3/5
09/04/2013
Abbiamo mangiato per lavoro in un ristorante deserto, un ottimo antipasto molto abbondante tra cui salumi e formaggi abruzzesi molto interessanti mentre i crostini ed uno strano riso con kiwi da dimenticare Per secondo una scamorza con tartufo non troppo convincente Ottimo rapporto qualità prezzo 36€ in due
flavia m4/5
03/04/2013
Se vi capita di visitare Arezzo, fate una sosta per pranzo o per cena in questa particolare e ben curata trattoria: si mangia molto bene e il prezzo è contenuto. Noi l'abbiamo trovata per caso e ci siamo ritornati anche il giorno dopo, proprio per il pranzo di Pasqua, che ci ha lasciato un ottimo ricordo, non solo per la qualità del cibo e la varietà del menù (pietanze aretine e abruzzesi), ma anche perchè abbiamo conosciuto la proprietaria, Emanuela che, dopo il pranzo, si è seduta al nostro tavolo e abbiamo cominciato a chiacchierare, come vecchi amici. Mangiare, bere bene e intrattenersi piacevolmente a tavola sono alcuni piaceri della vita!
Visitatore3/5
03/04/2013
Sono stata in questo ristorante a pasquetta, è stata una parca pasquetta in quanto mio marito ha preso solo una zuppa avendo mangiato per diversi giorni carne, io ho molto gradito la tagliata al pepe verde ben cucinata, succosa e morbida. Piccolo ristorante, servizio scadente e buon rapporto qualità - prezzo. Niente di che...
Visitatore4/5
03/04/2013
Ad attirarci oltre lo stemma di Tripadvisor anche l'aspetto casalingo del locale. Era il pranzo di pasquetta ed il locale (non grande) era gia' quasi pieno. L'offerta si articola tra la cucina toscana e quella abruzzese. I piatti assaggiati (ribollita, tagliata di manzo e arrosticini di ovino con contorni) sono arrivati velocemente ed erano ben eseguiti. Il dolce non era esattamente come l'ha descritto la signora, non cattivo ma sinceramente non l'avrei preso. Il vino sfuso il classico toscano senza grandi pretese ma decoroso. L'atmosfera e' piacevole ed il prezzo amico del portafoglio.
Visitatore2/5
31/03/2013
Forse non erano pronti a gestire il "pieno" di Pasqua, ma abbiamo trovato disorganizzazione nella gestione dei tavoli e porzioni scarse. I crostini non erano particolarmente buoni, molto ridotte le costine d'agnello ( una a porzione ), ma era abbondante il piatto di tagliatelle al ragù. Insomma, per me sufficienza scarsa, ma da rivedere in periodi più calmi.
Visitatore5/5
05/03/2013
Quattro amici provenienti dal Veneto in occasione della Fiera. Bella serata. Cena ed ambiente come deve essere una trattoria tipica senza fronzoli ma elevato rapporto qualità-prezzo. Da consigliare senza remore. Ilario, Daniela, Vito e Rosanna da Portogruaro (Ve).
Visitatore3/5
03/03/2013
Ci siamo capitati casuamente durante la fiera dell'antiquariato, ambiente raccolto e questo dona un aspetto piacevole e tipico da trattoria, ottime le pappardelle alla lepre e i dolci, la cucina è senza fronzoli e bada alla sostanza. Merita una fermata. In tre abbiamo speso poco meno di 50 euro.
Visitatore3/5
06/02/2013
Si mangia bene, il locale è carino ma.. manca un pò di brio a mio parere! Peccato un sorriso in più da parte della cameriera non guasterebbe.. Per il resto è ok.
gianluca a2/5
29/01/2013
Buongiorno oramai è diventata anche una moda trascorrere una serata facendo riferimento a queste proposte che troviamo su groupon, ma una cosa è certa se io ristoratore contatto queste società per farmi pubblicità devo esprimere il meglio di me stesso in considerazione della crisi sociale in cui tutti siamo coinvolti. A questo non aggiungo altro anche perché al di là di tutto il modo di porsi alla clientela e comunque alla gente è certa alla base di tutto. Non ci tornerò piùin questo locale e a chi come me si affidava groupon o groupalia auguro una migliore sorte.
Visitatore4/5
22/01/2013
abbiamo trovato questa accogliente trattoria x caso girovagando x la citta. l ambiente semplice ma curato, il cibo abbindante e gustoso, e un ampia scelta del menu. tutto buonissimo. ed al giusto prezzo. un mix ideale x una bella citta come arezzo.
Visitatore4/5
19/01/2013
Siamo capitati casualmente ad Arezzo e sempre per caso abbiamo trovato questo piccolo ma caratteristico ristorantino nel cuore di Arezzo.Interessante la scelta di dividere per specialità toscane ed abruzzesi.Noi abbiamo assaggiato i "Pici" al Cinghiale e Taglioni ai funghi rimanendone soddisfatti.. Tranquillo al suo interno e ben arredato puo essere preso in considerazione per una cena romantica.
Visitatore3/5
07/01/2013
Ero di passaggio ad Arezzo lo scorso weekend e ci siamo fermati, a pranzo, in questo ristorante. Diversi dei piatti elencati nel menù erano, in realtà, indisponibili (cosa che ci ha inevitabilmente condizionati nella scelta, dovendo rinunciare a pietanze più curiose ... tipo i "grifi in umido") e, di quelli scelti, posso sommariamente dire che erano sì buoni ma non indimenticabili. Comunque, una cucina tradizionale onesta (molto buoni i fagioli all'uccelletto) e dei prezzi assolutamente nella media. Siamo passati da un discreto (come quantità) antipasto toscano (un mix di salumi, formaggi, bruschettine) ai "Pici al ragù di cinghiale", alla "Zuppa di cavolo nero" ... tralasciando una più classica grigliata di maiale. La cosa che, invece, ritengo di dover segnalare positivamente è la disponibilità ad accogliere clientela anche dopo le 14.00, costume che non tutti hanno e che va perdendosi.
CHIUDI
CHIUDI